Ragazza trovata ferita al Donoma
finisce all’ospedale, giallo sulle cause

CIVITANOVA - Soccorsa in discoteca, dagli addetti per la sicurezza, una 20enne. E' stata trovata a terra con contusioni al volto e all'emitorace. La giovane è stata portata al pronto soccorso ma non ha saputo spiegare se era caduta o se era stata aggredita. Indagano i carabinieri che stanno effettuando accertamenti anche su una presunta rissa segnalata dai residenti, in strada
- caricamento letture
luca carboni donoma 3

Il Donoma

 

L'ingresso del Donoma (foto d'archivio)

L’ingresso del Donoma (foto d’archivio)

 

di Laura Boccanera

Ragazza soccorsa all’interno del Donoma finisce in ospedale. E’ successo all’alba, a Civitanova, al termine della serata “martes caliente” in programma nella discoteca di via Mazzini. La giovane, che ha 20 anni ed è civitanovese, è stata portata in pronto soccorso con ferite all’emitorace e al volto. Non è stato chiarito se la ragazza sia stata aggredita o se sia caduta procurandosi così le contusioni. Sulla vicenda indagano i carabinieri. La 20enne è stata trovata a terra con ferite compatibili sia con una caduta che con una aggressione. Ha riportato lesioni guaribili in 10 giorni.La ragazza al momento dei soccorsi non era però in grado di riferire cosa fosse successo e versava in uno stato alterato delle sue condizioni psico fisiche. La giovane è stata soccorsa dapprima dal personale della sicurezza del locale che ha allertato poi il 118 e i carabinieri. I militari sono giunti sul posto e hanno ascoltato alcune testimonianze degli avventori del locale, ma nessuno sembra aver visto o sentito nulla. I carabinieri hanno sentito anche la 20enne ma non è stata in grado di raccontare cosa le è accaduto. Dopo la paura iniziale, la giovane è stata dimessa e sta bene. Da chiarire invece il contesto entro cui la vicenda è maturata. Per i residenti, che lamentano da tempo problemi di sicurezza in centro, attorno al locale (leggi l’articolo), è stato un altro martedì caldo. Attorno alle 4 si sarebbe verificata anche una rissa in strada, tra via Mazzini e corso Garibaldi. Qualcuno è stato svegliato dalle grida. Due le chiamate arrivate al centralino dei carabinieri, ma quando la pattuglia è arrivata i responsabili del presunto pestaggio erano scomparsi e anche della vittima, non c’era traccia. Nessuno si è recato al pronto soccorso per le ferite riportate. Anche qui sono in corso accertamenti da parte dei militari. Sul posto poco dopo l’accaduto anche una pattuglia della polizia municipale che però non avrebbe visto l’aggressione, ma solo la vittima del pestaggio che però si allontanava con le sue gambe. I residenti lamentano anche una serie di danneggiamenti ai danni di auto e di proprietà private, subite nella notte, ma questa mattina una sola denuncia è pervenuta alla caserma dei carabinieri per uno specchietto rotto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X