Giunti presenta Fano-Maceratese:
“Sfida importante ma non decisiva”

LEGA PRO - Il mister biancorosso parla del match di domani (sabato) alle 18,30 al Mancini (diretta live su CM): "Dovremo andare con l’elmetto e la clava contro una squadra che combatte per il nostro stesso obiettivo". Possibile l'inserimento di Palmieri dal primo minuto
- caricamento letture
giunti_foto-lb

Federico Giunti, allenatore della Maceratese

 

di Sara Santacchi

Per la prima volta dall’inizio della stagione, mister Giunti potrà contare sull’intera rosa in quello che potrebbe definirsi un derby salvezza domani, alle 18,30, quando la Maceratese al Mancini affronterà il Fano con un punto in più in classifica (diretta live su CM). “Una sfida importante, ma non decisiva” la definisce il tecnico biancorosso che spiega: “non ci saranno stravolgimenti, qualcosa cambierà, ma continuiamo sulla strada che abbiamo tracciato. Dobbiamo fare la prestazione, ma soprattutto il risultato perché è quello che conta”. Qualche novità, in effetti, ci sarà come la presenza di Palmieri che, con tutta probabilità prenderà il posto di Turchetta non del tutto al cento per cento.

Federico Palmieri potrebbe giocare titolare a Fano

Federico Palmieri potrebbe giocare titolare a Fano

Dovremo andare, come diceva Mazzone, con l’elmetto e la clava contro una squadra che combatte per il nostro stesso obiettivo, quindi dovremo stare attenti a tanti aspetti, vincere quanti più duelli possibile in mezzo al campo, cercare di contenere il gioco e sfruttare anche le ripartenze. Ci siamo allenati bene e speriamo di esserci giocati i gol su calcio piazzato nella partita scorsa, così da non subirne più in quel modo” ammette Giunti. Quanto all’11 titolare, dunque, qualche cambiamento potrebbe esserci. Non in porta dove si accomoderà Forte, alle spalle dei centrali Perna e Gattari col confermatissimo Ventola a destra e Broli sull’esterno sinistro. A centrocampo partirà dall’inizio Quadri con Malaccari e De Grazia. Nel tridente offensivo potrebbe figurare dal primo minuto Palmieri, appunto, considerato anche che Turchetta non è al massimo della condizione, insieme a Colombi e Petrilli.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X