Mozione contro gli autovelox
in superstrada

CAMERINO - L'ha presentata il consigliere Pietro Tapanelli: "E' solo un modo indiretto per fare cassa. Si lasci il controllo alla Polizia stradale nelle strade extraurbane"
- caricamento letture

 

Foto Autovelox

Un autovelox in superstrada (foto d’archivio)

 

di Monia Orazi 

Una mozione sull’uso degli autovelox a Camerino è stata presentata dal consigliere comunale Pietro Tapanelli. A darne notizia è l’assessore provinciale ed ex sindaco di Pioraco Giovanni Torresi, che da tempo anche attraverso un frequentato gruppo Facebook, sta conducendo una battaglia contro gli autovelox dei comuni in superstrada. 

“Non sono contrario all’uso degli autovelox – spiega il consigliere Tapanelli – ma devono essere utilizzati in modo mirato, in zone più sensibili dei centri abitati, dove i pedoni sono realmente in pericolo”. La mozione è relativa al “controllo dell’uso degli autovelox sulle strade extraurbane principali per evitarne un utilizzo improprio non finalizzato in via principale alla sicurezza stradale” ed è indirizzata al sindaco di Camerino Gianluca Pasqui ed al segretario comunale Angelo Montaruli.

Il consigliere Pietro Tapanelli

Il consigliere Pietro Tapanelli

Tapanelli chiede al Comune di Camerino di “non posizionare più l’autovelox in superstrada, lasciando lì il controllo alla Polizia Stradale e alle altre forze dell’ordine”, inoltre di “concentrare la prevenzione nelle zone abitate del Comune di Camerino, in modo particolare sulle arterie dei centri abitati dove la velocità di marcia di molti automobilisti è troppo elevata. Nonostante l’installazione di dossi artificiali e dove è maggiore la presenza di studenti, bambini e famiglie che percorrono a piedi le strade in questione (via Vincenzo Ottaviani – quartiere San Paolo, viale Giacomo Leopardi, via D’Accorso, via Le Mosse, viale Emilio Betti, via Sant’Agostino)”, si legge nel testo.

Il consigliere comunale camerte fa presente anche che l’autovelox è utile per prevenire incidenti stradali che chiunque ha il dovere di rispettare i limiti, ma segnala anche che “sulle strade extraurbane principali (superstrade) si sta diffondendo un preoccupante fenomeno segnalato dagli automobilisti, da settori della pubblica opinione e dalle associazioni del consumatori di un uso improprio, sistematico e volto unicamente al profitto, degli strumenti di rilevazione di velocità”. Secondo Tapanelli “posizionare gli autovelox in superstrada in maniera poco visibile, al limite delle previsioni di legge, è solo un modo indiretto di fare cassa (non sono infrequenti casi di posizionamento appena dopo il cartello del limite a 90 km/h, dove l’automobilista non riesce quasi ad accorgersi di dover scendere dai 110 km/h poco prima rispettati)”. Posizionare l’autovelox in superstrada, scrive Tapanelli “nasconde, neanche tanto velatamente, la volontà di sanzionare maggiormente i non residenti, mentre la più necessaria tutela a ridosso dei centri abitati rischierebbe di far perdere consensi all’amministrazione, in quanto verrebbero sanzionati maggiormente i residenti del Comune”.

Giovannni Torresi

Giovannni Torresi

Soddisfatto per la presentazione della mozione Giovanni Torresi: “Per fortuna questa mia battaglia sta iniziando a smuovere le acque, Pietro Tapanelli mio amico e da sempre del mio gruppo politico ha presentato questa motivazione con lo spirito che da sempre si porta avanti, evitare di fare cassa sulla pelle degli automobilisti. Pietro ha lavorato sulla scia di questa battaglia che ha fatto sua, il Comune di Camerino incassa molto dalle multe in superstrada. Ora spero che anche altri consiglieri comunali, seguano il suo esempio e facciano lo stesso. I sindaci dovranno rispondere e giustificare la scelta di usare l’autovelox in superstrada”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X