Nel camper marijuana e anfetamine,
fidanzati spacciatori finiscono in manette

MACERATA - Il maceratese Marco De Nicola, tecnico del suono e la sua compagna, la 32enne Marie Isabel Manfredi, artista di strada, sono stati arrestati per spaccio di stupefacenti
- caricamento letture
Droga camper (2)

Il camper dove vive la coppia durante l’ispezione dei carabinieri

di Gianluca Ginella e Marina Verdenelli

(Foto di Lucrezia Benfatto)

Coppia in manette per spaccio di stupefacenti. Perquisito il loro camper, trovati 100 grammi di marijuana, e oltre 20 grammi di anfetamine. Marco De Nicola, maceratese di 35 anni, che lavora come tecnico del suono e la 32enne Marie Isabel Manfredi, artista di strada originaria di Oristano sono stati arrestati nella tarda serata di ieri dai carabinieri del Nucleo operativo di Macerata.

Da alcuni giorni erano in corso indagini su due ragazzi che a Macerata vivono in un camper, in via Brigata Macerata, nella prima periferia della città. I carabinieri del Nucleo operativo tenevano sotto controllo i due ragazzi, che sono soliti frequentare rave party, sospettando che fossero coinvolti in un giro di spaccio di stupefacenti. I militari, ieri pomeriggio, hanno stretto il cerchio e messo a segno una perquisizione nel camper dove abitavano Marco De Nicola e la sua fidanzata, Marie Isabel Manfredi. Nel corso della perquisizione i militari hanno trovato all’interno di un nascondiglio incollato tra le plastiche degli interni del camper, svariati quantitativi di droga: 100 grammi di marijuana, 20 grammi di oppio e 25 grammi circa di anfetamine. Una volta trovato lo stupefacente i carabinieri hanno continuato con le perquisizioni e gli accertamenti sulla coppia. In serata il pm di turno, Enrico Riccioni, ha deciso l’arresto dei due giovani che sono finiti in carcere a Camerino. I due ragazzi sono assistiti dall’avvocato Luciano Pacioni.

L'avvocato Luciano Pacioni

L’avvocato Luciano Pacioni

De Nicola, il 13 settembre del 2012, era stato vittima di un grave episodio di cronaca. Insieme alla ragazza con cui era fidanzato all’epoca, il giovane venne sequestrato nella casa dove viveva, in contrada Rotacupa, a Macerata. Cinque ragazzi tennero in ostaggio lui e la fidanzata per diverse ore e li picchiarono. Poi portarono via 800 euro, un Ipod, un computer e un cucciolo di cane. Per restituire tutto pretesero 5mila euro e fissarono un incontro a distanza di qualche ora a Fermo. I cinque aggressori finirono in carcere, perché all’appuntamento si presentò la polizia.

 

Droga camper (1)

Le operazioni dei carabinieri in via Brigata Macerata

Droga camper (4)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X