Un piccolo Sferisterio in omaggio
a Rodolfo De Laurentis

MACERATA - Consegnata una miniatura dell'Arena al presidente Confindustria Radio e Televisione. Per la Traviata di venerdì sono stati ospiti il sottosegretario Del Basso De Caro e il conduttoret v Jacopo Sarno.
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Rodolfo De Laurentis con il sindaco Carancini e il presidente Pettinari che gli consegnano una miniatura dello Sferisterio

Rodolfo De Laurentis con il sindaco Carancini e il presidente Pettinari che gli consegnano una miniatura dello Sferisterio

L'onorevo Manzi, il sindaco Carancini con la moglie eUmberto Del Basso De Caro

L’onorevo Manzi, il sindaco Carancini con la moglie eUmberto Del Basso De Caro

Tanti ospiti continuano a varcare la soglia dello Sferisterio per partecipare alla 50esima edizione del Macerata Opera Festival e alle tre famose opere liriche che sono state messe in scena quest’anno. Tra gli spettatori presenti venerdì, anche il sottosegretario alle infrastrutture Umberto Del Basso De Caro e l’attore e presentatore di Disney Channel e Jacopo Sarno per la Traviata degli Specchi, firmata Brockhaus.
A godere dell’Aida, dalla sapiente regia del direttore artistico Francesco Micheli, ieri sera è stato invece il presidente di Confindustria Radio e Televisione Rodolfo De Laurentis nonché rappresentante del Comitato d’onore istituito per la Cinquantesima stagione lirica. De Laurentis ha ricevuto in omaggio la riproduzione dello Sferisterio in miniatura.  “La televisione negli ultimi tempi è cambiata molto più che nei 50 anni precedenti – ha affermato De Laurentiis prima di entrare in Arena per l’Aida – e ancora tante altre novità ci aspettano negli anni a venire. Le web tv possono sicuramente inserirsi in questo movimento strutturale, nel quale la possibilità di offerta aumenta costantemente e i network sono alla ricerca di programmi che possano soddisfare i gusti degli italiani.” Severo il giudizio del Presidente De Laurentiis sul rapporto tra regole del copyright e internet: “La tutela del copyright è più debole di quanto si pensi; i maggiori network hanno fatto investimenti per 2 miliardi di euro e sono sottoposti a regole stringenti per quanto riguarda il diritto d’autore. Diventa difficile competere con chi, sfruttando la possibilità di trasmettere via web, non è sottoposto alle stesse direttive di depauperare il lavoro delle reti italiane.”

Molto bene le vendite nelle biglietterie, in particolare per la Traviata e per l’Aida, meno bene invece  la Tosca di Franco Ripa di Meana, in scena questa sera alle 21.

(c. r.)

Il conduttore televisivo Jacopo Sorno

Il conduttore televisivo Jacopo Sarno

lunasimoncini1

Rodolfo De Laurentis ieri sera all’ingresso in Arena

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X