Cerimonia Bandiere Blu: Macerata fa il pieno, Marche seconde solo alla Liguria

Porto Potenza Picena, Porto Recanati e Civitanova confermate anche quest'anno. Con l'ingresso di Fermo e Pedaso, la Regione conquista 18 vessilli (su 135) per la stagione balneare 2013
- caricamento letture
bandiera blu civitanova

L’assessore Giulio Silenzi e il sindaco Tommaso Corvatta ritirano la Bandiera Blu di Civitanova

Aumentano le spiagge marchigiane da ‘Bandiera Blu’. Con le città di Fermo (Lido, Marina Palmense) e Pedaso salgono a 18 i Comuni premiati della Regione che, con questi numeri, nonostante la crisi, si prepara ad aprire alla grande una nuova stagione balneareRiconfermati, tra le 16 Bandiere blu assegnate lo scorso anno, anche i riconoscimenti ricevuti dalle tre località della provincia di Macerata: Civitanova, Porto Potenza Picena (leggi l’articolo) e Porto Recanati (leggi l’articolo).

Le Marche salgono sul secondo gradino del podio, tra la Liguria che si aggiudica ancora una volta il primo posto e la Toscana al terzo, e conquistano il 13% dei 135 Comuni italiani. E’ quanto emerge dai riconoscimenti assegnati dalla Fondazione per l’educazione ambientale (Fee) nel corso della 27esima cerimonia di premiazione. Ben 248 spiagge inserite nella lista, 135 Comuni e 62 approdi turistici, rispettivamente due, quattro e uno in più rispetto all’anno scorso.

Nelle Marche oltre a Porto Potenza Picena, Porto Recanati e Civitanova, si riconfermano anche le spiagge del pesarese Gabicce mare, Pesaro, Fano e Mondolfo oltre alle località di Senigallia di Numana, Portonovo (Ancona) e Sirolo, al Comune di Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio, Grottammare, Cupra marittima e San Benedetto del Tronto.
«Lo straordinario bottino di 18 Bandiere blu, che ci pone al secondo posto solo dopo la Liguria e prima di tante blasonate regioni italiane, conferma che la strategia turistica e ambientale della Regione ha centrato nel segno – ha commentato Gian Mario Spacca – Sono numerosi i segnali positivi che ci vengono dalla Fee (la Fondazione per l’educazione ambientale Italia). Il primo riguarda i nuovi ingressi: su appena 9 nuove Bandiere blu a livello nazionale, ben due sono made in Marche, il numero più alto, insieme alla Liguria, per le new entry. Il secondo è relativo alle cancellazioni: nessuna riguarda la nostra regione». 

bandierablu-2013-leggera

La Bandiera Blu 2013 di Potenza Picena ritirata dagli assessori Silvio Calza e Claudio Margaritini

Il riconoscimento premia le località le cui acque di balneazioni risultano eccellenti, secondo i risultati del monitoraggio dell’Arpa (Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente), nell’ambito del Programma Nazionale condotto dal Ministero della salute, in collaborazione con il Ministero all’Ambiente. Fondamentali alcuni indicatori presi in considerazione per poter assegnare le Bandiere Blu: solo acque ‘eccellenti’ (secondo regole più restrittive di quelle previste dalla normativa nazionale); regolari campionamenti delle acque effettuati nel corso della stagione estiva. Solo dopo queste due condizioni preliminari si può accedere alle successive valutazioni: efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria allacciata almeno all’80% su tutto il territorio comunale; raccolta differenziata, corretta gestione dei rifiuti pericolosi; vaste aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato, aree verdi; spiagge dotate di tutti i servizi e di personale addetto al salvamento, accessibilità per tutti (abbattimento delle barriere architettoniche); ampio spazio dedicato ai corsi d’educazione ambientale, rivolti in particolare alle scuole e ai giovani, ai turisti e residenti; diffusione dell’informazione su Bandiera Blu, pubblicazione dei dati sulle acque di balneazione; strutture alberghiere, servizi d’utilità pubblica sanitaria, informazioni turistiche, segnaletica aggiornata; certificazione ambientale e/o delle procedure delle attività istituzionali e delle strutture turistiche presenti sul territorio comunale; presenza d’attività di pesca ben inserita nel contesto della località marina.

«Anche per il 2013 vediamo con soddisfazione un incremento di Bandiere Blu, ben 135 Comuni, che dimostra l’impegno continuo delle località rivierasche in un percorso per la piena sostenibilità, ha detto Claudio Mazza, presidente della Fee Italia in occasione della presentazione – il turismo sostenibile è oggi una scelta obbligata per chiunque abbia la responsabilità di amministrare il territorio e lavori per il suo sviluppo».

bandiera bu civitanova

Il vessillo sul balcone del Palazzo Comunale di Civitanova

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =