Patron Giulianelli impone drastici cambi
“Compensi vincolati ai risultati”

Il numero uno della Lube tranquillizza i suoi tifosi dopo aver ipotizzato un netto taglio alla squadra. Già dalla prossima stagione il 25% del rimborso sarà percepito solo in caso del raggiungimento dello scopo
- caricamento letture
Fabio Giulianelli

Fabio Giulianelli

di Andrea Busiello

Giovedì mattina avevamo ascoltato il pensiero del numero uno della Lube Fabio Giulianelli dopo la cocente eliminazione dai play off scudetto (leggi l’articolo), in semifinale per opera della Copra Piacenza. Il patron biancorosso aveva lasciato intendere a chiare lettere come l’onta subita lo avesse indotto a pensare anche di limare nettamente il suo investimento nel mondo del volley ma oggi, a due giorni di distanza, è di nuovo Giulianelli ad intervenire in merito. “A mente un pò più fredda – dice il patron della Lube – il primo pensiero è di rassicurare tutti i nostri tifosi sul proseguo del nostro impegno nel mondo della pallavolo con lo spirito e l’entusiasmo di sempre, quindi con la forte volontà di restare sempre al vertice. In ventitre anni di attività la Lube si è ritagliata penso più che meritatamente un ruolo di primo piano nel mondo dello sport, in primis a livello di immagine grazie alla solidità, alla serietà e alle grandi ambizioni che abbiamo costantemente coltivato, nella società e nell’azienda Cucine Lube su cui essa affonda le radici. Tutto questo resta, e sarà il nostro punto di forza anche in futuro. D’altra parte però, al di là dell’innegabile amarezza generata dalle delusioni che abbiamo vissuto nella stagione appena conclusa, credo che nello stilare i nostri progetti per le prossime stagioni, non possiamo non tener conto dei cambiamenti epocali che stanno riguardando il mondo intero. Sotto l’aspetto economico prima di tutto, e si tratta dunque di cambiamenti da cui neppure lo sport può prescindere. Abbiamo sempre spiegato a chiare lettere come per noi sia fondamentale che la filosofia gestionale della società sportiva rispecchi appieno quella dell’azienda, in cui è naturalmente fortissimo il concetto di responsabilità, legato al raggiungimento di risultati.

Giulianelli e Sileoni sono pronti a ripartire per la stagione 2013/14

Giulianelli e Sileoni sono pronti a ripartire per la stagione 2013/14

Vogliamo dunque che lo stesso concetto valga anche per la squadra, ed è per questo che proporremo a tutti i nostri giocatori ed ai membri dello staff sotto contratto, che a partire dalla prossima stagione agonistica il 25% dei loro ingaggi, che sappiamo benissimo essere al top, sia vincolato al raggiungimento di risultati. Si badi bene, tale proposta non deve essere interpretata come una penalizzazione, bensì come la volontà di gettare delle basi importanti per il futuro della squadra, investendo fiducia e denaro nei confronti degli atleti, dei tecnici e dei collaboratori che avranno sposato appieno la nostra logica aziendale, assumendosi delle responsabilità insieme alla società, soprattutto nei confronti dei tifosi, ma anche di loro stessi. Naturalmente tale tipo di contratti riguarderà anche i nuovi arrivi. Ribadisco, in questi ultimi anni il mondo è cambiato interessando tantissimi aspetti della vita sociale. E lo sport è decisamente in ritardo rispetto a questi cambiamenti, rimanendo appoggiato su delle vecchie fondamenta che col passare del tempo scricchiolano sempre di più. Noi vogliamo semplicemente far sì che anche uno sportivo sia paragonato ad qualsiasi altro professionista, che sia dunque responsabile di come ha svolto l’incarico che gli è stato affidato, e di conseguenza dei risultati raggiunti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X