A Piacenza l’esordio nella semifinale
La Lube parte da 1-0 nella serie

PLAY OFF SCUDETTO - Lo schiacciatore biancorosso Simone Parodi: "Davanti avremo una squadra con grandi attaccanti e battitori, quindi sarà determinante tener bene in ricezione per vincere la gara". Appuntamento domani alle 20.30
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Lo schiacciatore della Lube Simone Parodi

Lo schiacciatore della Lube Simone Parodi

Domani sera alle 20.30 Lube in campo al Pala Banca di Piacenza per l’esordio nella serie di semifinale play off della Linkem Cup contro la Copra (Gara 2), che vede i campioni d’Italia partire in vantaggio 1-0 grazie al secondo posto ottenuto in Regular Season. Si tratta dell’undicesima semifinale scudetto per i biancorossi, che hanno raggiunto la finale in due occasioni 2006 e 2008, centrando poi la vittoria in entrambe.
Una super sfida, che vedrà in campo cinque azzurri medagliati di bronzo a Londra 2012 (i cucinieri Parodi, Travica, Savani e Zaytsev da una parte, e l’eterno Papi dall’altra), ma anche e soprattutto un confronto tra due squadre che in questa stagione si sono già aggiudicate un trofeo importante (la Supercoppa i maceratesi, e la Challenge Cup la formazione emiliana) ed ora puntano a chiudere il capitolo 2012/2013 portando a casa l’alloro più prestigioso. La squadra di Alberto Giuliani, che ieri pomeriggio ha svolto la sua prima seduta di allenamento tecnico al Pala Baldinelli di Osimo, dove disputerà tutte le prossime partite casalinghe dei play off (cominciando da sabato prossimo alle 17.30, con Gara 3), partirà per Piacenza in pullman. E anche domani, sugli spalti del Pala Banca i biancorossi potranno contare sul supporto di tantissimi tifosi biancorossi: in 50 provenienti da Macerata, molti altri da ogni parte del nord Italia.

simone parodi  3PARLA SIMONE PARODI – “Gara 2 è importantissima quanto difficile – dice lo schiacciatore ligure della Cucine Lube Banca Marche – perché affronteremo una squadra molto forte, che tra l’altro sta anche attraversando un ottimo periodo di forma, testimoniato anche dalla vittoria della Challenge Cup. Ma anche noi siamo in un periodo positivo, e lo dico prendendo come punto di riferimento la serie dei quarti con Latina, in cui dopo una brutta partenza, e nonostante qualche infortunio di troppo che ha continuato a perseguitarci, ci siamo subito ripresi sia dal punto di vista tecnico che mentale. Quella sconfitta a Latina, in Gara 2, è stato il nostro punto di partenza in questi play off. A Piacenza non faremo lo stesso errore, anche perché essendo in vantaggio 1-0 nella serie per noi questa rappresenta una ghiottissima occasione, dato che vincere ci regalerebbe l’occasione di scendere in campo per chiudere la serie già successivamente, sabato prossimo a Osimo. Per guadagnarci questa possibilità, però, dovremo innanzitutto sfoderare nuovamente una grande prestazione in battuta e a muro, come siamo riusciti a fare nell’ultima gara dei quarti di finale in cui abbiamo firmato ben 18 blocchi vincenti, e poi naturalmente giocar bene anche negli altri fondamentali. Davanti avremo una squadra con grandi attaccanti e grandi battitori, quindi sarà determinante pure tener bene in ricezione e difendere il più possibile, per poi capitalizzare con il contrattacco. Siamo carichi al punto giusto, chi andrà in campo darà il 100%, vedrete sicuramente una sfida di alto livello”.

GLI ARBITRI – Gara 2 della semifinale tricolore tra Lube e Piacenza sarà arbitrata da Nico Castagna di Bari e Andrea Puecher di Rubano (PD).

LA COPRA PIACENZA NEI PLAY OFF – La Copra Elior è alla sua nona partecipazione ai Play Off. La prima volta fu nella stagione 2003/04, quando arrivò sino alla Finale, persa (3-0 nella serie) con Treviso. Di “assalti” allo scudetto i piacentini ne hanno fatti altri due, sempre senza successo finale: nella stagione 2006/07 (3-0 nella serie con Treviso) e nel 2007/08 (2-1 nella serie con Trento). Quello decisivo e vincente è arrivato nella stagione 2008/09 giungendo alla Serie di Finale Scudetto contro l’Itas Diatec Trentino. A Gara 5, al PalaTrento, in una spettacolare partita, Piacenza ha conquistato al tie break il suo primo titolo di Campione d’Italia (3–2 nella serie). L’anno successivo la corsa allo scudetto si fermò nei Quarti di Finale (3 a 0 nella Serie contro la Bre Banca Lannutti Cuneo) mentre nel 2010/11 non si è qualificata per la Post Season. L’anno scorso ha sfiorato le Semifinali arrivando seconda nel proprio girone dei Quarti; ha comunque proseguito il cammino nei Play Off Challenge Cup vincendo in Finale contro la Sisley Belluno.
Nei play off attualmente i piacentini, terzi in Regular Season, si sono qualificati alla semifinale vincendo per 3-0 la serie dei quarti con Perugia.

EX: Antonio Corvetta a Macerata nel 1994-1995 (Settore Giovanile), dal 1995 al 1998 e nel 2003-2004, Alessandro Fei a Macerata dal 1998 al 2001, Natale Monopoli a Piacenza nel 2002-2003.

A CACCIA DI RECORD: In Campionato: Samuele Papi – 3 muri vincenti ai 700, Luca Tencati – 4 muri vincenti ai 1000 (Copra Elior Piacenza); Ivan Zaytsev – 4 muri vincenti ai 200 (Cucine Lube Banca Marche Macerata). In Campionato e Coppa Italia: Marko Podrascanin – 1 partita giocata alle 200 (Cucine Lube Banca Marche Macerata).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X