Centro storico, Guzzini:
“Ztl fino alle 12.30 e basta pagare per entrare”

MACERATA - Il consigliere del Pdl bacchetta il silenzio dell'Amministrazione e ripropone un parcheggio da 31 posti in piazza della Libertà
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Marco Guzzini

Marco Guzzini

Continua a tenere banco la situazione del centro storico di Macerata: dopo l’incontro tra associazioni, residenti e commercianti, in cui si è cercata (ma ancora non è stata trovata) una convergenza tra le proposte da portare all’Amministrazione (leggi l’articolo), la parola torna alla politica. Il consigliere Marco Guzzini, in una nota, attacca la maggioranza di centrosinistra al governo della città e propone una serie di misure che – annuncia – porterà all’attenzione del consiglio comunale:

Continua il preoccupante e gravissimo silenzio dell’amministrazione comunale di Macerata in merito alle numerose problematiche che interessano il centro storico cittadino. In questi ultimi mesi gli operatori commerciali ed i residenti della zona hanno moltiplicato gli sforzi per richiamare l’interesse dell’amministrazione comunale ricevendo in cambio soltanto clamorosi silenzi e solite promesse non mantenute. Per svegliare l’amministrazione da questo “letargo” operativo che dura da anni non sono bastate le chiusure commerciali di storiche attività , non sono bastate le delocalizzazioni di alcuni uffici statali e di alcuni istituti di credito, non sono bastati gli spunti di collaborazione sull’utilizzo dei servizi venuti dall’Università di Macerata, non sono bastati gli appelli di commercianti, residenti ed associazioni che operano nella zona. Dopo il mese di sperimentazione avviato dall’amministrazione durante le festività natalizie, si sarebbe dovuto riaprire subito il tavolo di lavoro con commercianti e residenti per tentare di approfondire e quindi risolvere le criticità emerse in questi ultimi anni in merito alla Ztl, alla funzionalità dei servizi ed alle proposte di pedonalizzazione di alcune vie del centro storico.

Questa importantissima fase operativa sarebbe dovuta iniziare nel mese di Gennaio. Siamo in Aprile e la giunta ancora resta in silenzio, dimostrandosi insensibile alle richieste di chi vive e lavora in centro.
Il silenzio amministrativo regna sovrano e quella che poteva diventare una straordinaria opportunità di rilancio del “cuore” della città di Macerata, sta diventando un’ennesima occasione persa ai danni del territorio.
Non permetterò alla giunta di far cadere nel vuoto il grande lavoro fatto in questi mesi dagli operatori commerciali.
Un grande lavoro svolto da chi tiene alle sorti della città di Macerata e non intende rassegnarsi alle grandi difficoltà che l’attuale crisi economica impone a tutti. Come già ricordato nei mesi scorsi, le proposte dei commercianti in merito ad un nuovo modello di viabilità del centro storico avrebbero meritato un maggior interesse da parte dell’amministrazione comunale. Tra i principali spunti:
– spegnere il varco elettronico della ZTL dalle ore 12.30 all’una di notte dal lunedì al venerdì;
spegnare il varco elettronico la mattina dei giorni festivi. Basta con le multe a ripetizione. Basta con gli inganni che si perpetuano nei giorni festivi, quando la garitta dell’Apm per l’erogazione dei permessi straordinari è chiusa mentre l’impianto di video sorveglianza è in funzione
– realizzazione di posti auto in Piazza Libertà. Ritengo assurdo che si continui a chiedere 2 Euro per ogni permesso straordinario erogato per accedere in centro, senza garantire l’effettiva disponibilità dei posti auto. E’ ancora possibile continuare a far pagare 2 Euro per il transito in centro storico? Sicuramente no!
Nei mesi scorsi, con il collega Formentini, ho presentato alla giunta un progetto preliminare in merito alla realizzazione di 31 posti auto in Piazza della Libertà. Nei pressi della garitta APM si sarebbe realizzato un pannello elettronico che avrebbe permesso di conoscere il numero di posti auto disponibIli, evitando così un dannoso affollamento di veicoli che non possono parcheggiare. Naturalmente non ho ricevuto nessuna risposta.
– realizzazione di pannelli elettronici nella garitta di Rampa Zara per segnalare l’attività o meno del varco elettronico.
Nei prossimi giorni formulerò personalmente alcune proposte volte alla valorizzazione di molti spazi pubblici all’interno del centro storico cittadino che potrebbero diventare dei nuovi punti di aggregazione per giovani ed associazioni maceratesi. Siamo abituati a vedere cestinate interessanti proposte per il rilancio della città presentate dai gruppi consiliari di opposizione; risulta incredibile che si stia facendo lo stesso nei confronti di operatori commerciali di Macerata, in alcuni casi anche residenti maceratesi, che da anni mettono la propria professionalità al servizio del territorio.
In vista dell’importantissimo Consiglio Comunale aperto sul centro storico, invito nuovamente l’amministrazione a dimostrare la propria vicinanza ai commercianti ed ai residenti della zona, riaprendo un serio confronto ormai interrotto da troppi mesi. Bisogna fare presto! Anche a Macerata il tempo è scaduto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X