Citt@verde: “Politici incapaci e il bacino del Chienti resta inquinato”

CIVITANOVA - Il movimento commenta l'esclusione dai siti di interesse nazionale
- caricamento letture

chienti-inquinato

“Tana libera tutti gli inquinatori e i politici incapaci”. Cittaverde commenta l’effetto della nuova legge che di fatto esclude il basso bacino del Chienti tra i siti inquinati di interesse nazionale (leggi l’articolo). “Il Chienti esce, ma l’inquinamento resta – sottolinea l’associazione ambientalista – come resta l’impunità di chi ha inquinato le nostre falde idriche. L’assessore Silenzi si accorge oggi che c’è nella sostanza un attacco alla legislazione ambientale ma la botta mortale alle bonifiche era annunciata con l’articolo 57 del decreto Monti”. Un passaggio che secondo Cittaverde sancisce che non servono più le bonifiche ma solo i provvedimenti di messa in sicurezza: “l’assessore Silenzi ha ragione a criticare il presidente della Provincia Pettinari e la sua maggioranza che ha dimostrato una sostanziale incapacità amministrativa di dotare il territorio di un progetto di bonifica delle falde idriche e se si perdono i finanziamenti europei non lo si deve essenzialmente al fatto che la Provincia ha fatto bocciare in conferenza dei servizi ministeriale un progetto di bonifica definitivo che a differenza del progetto preliminare approvato è lievitato da 3 milioni di euro a 11 milioni. Coerenza vorrebbe che dalla critica l’assessore che considera questo grave danno un “mistero” passi ai fatti o meglio il suo partito passi ai fatti denunciando l’accordo politico che lo vede assieme all’Udc e Idv nel governo della Provincia. Questa situazione non si risolve con una blanda critica ma con un cambio politico e programmatico di fondo. La sostanza è che i civitanovesi si terranno ancora per qualche decennio le falde idriche inquinate, gli inquinatori non pagheranno i danni, gli effetti dell’acqua contaminata da sostanze cancerogene sulla salute dei cittadini continueranno a non essere indagati per una sorta di omertà istituzionale”.

(l. b.)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X