“Macerata e il riordino delle Province”
Un incontro pubblico per fare il punto

Cronache Maceratesi organizza mercoledì alle 17,45 nella Sala Guizzardi della Camera di Commercio un momento di confronto con i rappresentanti istituzionali e politici
- caricamento letture

marche

 

di Alessandra Pierini

Era il 7 luglio 2012, il giorno in cui Cronache Maceratesi, in tempi ancora non sospetti, preannunciò che lo spending review avrebbe trasformato profondamente l’assetto istituzionale del territorio marchigiano con la creazione del Distretto Marche Sud, generato dall’accorpamento delle Province di Macerata, Fermo e Ascoli. Nel giro di qualche settimana la previsione divenne realtà: il 20 luglio il Governo fissò i criteri di popolazione (350 mila abitanti) e superficie (2.500 chilometri quadrati) che sancirono la soppressione della Provincia di Macerata. Da allora in una estate rovente e nel successivo caldo autunno, è accaduto di tutto. Mentre nell’ascolano si brindava per il ruolo di capoluogo che secondo la legge spetta al comune con il maggior numero di abitanti, a Macerata si susseguivano gli appelli eccellenti, dal vescovo Giuliodori al premio Oscar Dante Ferretti, dai politici locali ai sindacati, per chiedere il mantenimento di una identità e di un territorio eccellente. Nel frattempo anche i cittadini hanno reagito aderendo al Comitato per Macerata e il suo territorio che conta oggi più di tre mila firmatari.

Il finale è ancora lontano e lascia presagire ancora molte sorprese visti i tanti punti interrogativi che contornano la questione del riordino, ma l’ultima puntata della vicenda è stata la votazione del Consiglio delle Autonomie Locali che ha scelto di presentare alla Regione Marche una proposta a quattro Province chiedendo una deroga per Macerata (leggi l’articolo). La discussione si è nuovamente infiammata dopo che il ministro Filippo Patroni Griffi ha dichiarato che non saranno ammesse deroghe. Ora si gioca il secondo round, la palla passa agli assessori e ai consiglieri regionali maceratesi che dovranno fare in modo che la Regione confermi la proposta approvata dal Cal che ha premiato il lavoro istituzionale fatto finora.

Cronache Maceratesi vuole offrire un’occasione pubblica di confronto  per chiarire l’attuale situazione e le prospettive per il futuro.
“Macerata e il riordino delle Province” è il titolo dell’incontro che si svolgerà mercoledì 10 ottobre alle ore 17,45 nella Sala Guizzardi della Camera di Commercio di Macerata in via Tommaso Lauri n.7, sarà un momento di approfondimento sulla nuova organizzazione degli Enti Territoriali dopo la spending review. Il dibattito sarà aperto con la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni e dei cittadini.

Oltre al presidente della Provincia Antonio Pettinari, sono stati invitati gli assessori e i consiglieri regionali, gli assessori e i consiglieri provinciali, i sindaci della provincia di Macerata e anche esponenti politici delle province di Ascoli e Fermo. Sarà presente anche il Comitato per Macerata e il suo territorio. 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X