Cicchitto: “Tutti contro Berlusconi
ma nessuno ha mai attaccato
un premier Dc gay”

Il parlamentare del Pdl a Macerata per sostenere Capponi: "Quello che è accaduto a Macerata è anomalo". Nelle fila del Pd in arrivo Franceschini, D'Alema e Rosy Bindi
- caricamento letture
cicchitto_capponi-5-300x200

Remigio Ceroni, Fabrizio Cicchitto, Franco Capponi e Mario Lattanzi

di Alessandra Pierini

«Per 50 anni, dalla fine degli anni Quaranta al 2008, la vita privata delle personalità politiche in Italia non è stata mai toccata: oggi invece Berlusconi è costantemente sotto attacco – ha detto oggi il presidente dei deputati Pdl, Fabrizio Cicchitto, parlando a Macerata – Abbiamo avuto un esponente di primo piano della Dc (riferimento a Emilio Colombo, ndr), che era notoriamente omosessuale, il quale ha potuto fare il presidente del Consiglio ed il ministro del Tesoro senza che nessuno gli rompesse le scatole. E quello fu un atto di civiltà».

Fabrizio Cicchitto è intervenuto oggi all’hotel Caludiani per sostenere la candidatura di Franco Capponi allla presidenza della Provincia di Macerata. L’onorevole Cicchitto ha definito “anomalo” quanto avvenuto nelle Marche con l’annullamento delle elezioni: «E’ la dimostrazione di come in questo paese sia possibile l’uso politico della giustizia penale ma anche amministrativa» ha detto per poi continuare il suo intervento  attaccando l’Udc: «Mi ha colpito lo spostamento dell’Udc sia a Macerata che nelle Marche. In realtà non è una vicenda che riguarda la politica ma piuttosto la storia di un gruppo industriale e delle tutele che ha voluto ottenere utilizzando il sistema politico. Quello che chiamano laboratorio Marche è tutto basato su interessi individuali e ci sono all’interno gli assassini politici diretti e indiretti di Forlani. Lo schema è quello di puntare  ad uno schieramento larghissimo del fronte polare per conquistare voti».

cicchitto_capponi-3-300x200

Remigio Ceroni, Fabrizio Cicchitto e Franco Capponi

Cicchitto ha parlato anche della situazione politica nazionale: «Il bipolarismo che vige nel nostro paese porta ad uno scontro forte. Dagli anni 50 e fino al 2008, non si è mai parlato della vita privata di chi fa politica, oggi succede tutti i giorni – ha ribadito –  Siamo sotto un continuo bombardamento mediatico e giudiziario solo perchè alcuni gruppi elettorali non hanno accettato la nostra vittoria democratica alle elezioni».
Franco Capponi ha richiamato l’attività amministrativa messa in piedi dal 2009 fino al pronunciamento del Consiglio di Stato: «Con il nostro buon governo abbiamo cambiato la vita amministrativa della Provincia e anche le decisioni prese dal Commissario Calvosa vengono dalla nostra programmazione. Già nel 2009 la nostra comunità ha scelto un cambiamento democratico, ritengo perciò che l’Udc abbia scelto il momento sbagliato per cambiarsi la maglia della squadra. Senza Udc la squadra è più corta ma più coesa».

cicchitto_capponi-4-300x199
Nelle prossime due settimane  la sfida elettorale entrerà ancor più nel vivo. Detto ieri del Pdl, per il Pd sono attesi Dario Franceschini che sarà l’8 maggio all’Abbadia di Fiastra, Massimo D’Alema , ex presidente del Consiglio, che sarà il 12 maggio a Tolentino per un comizio in piazza e l’11 maggio Rosy Bindi sarà a Morrovalle, Camerino, Castelaraimondo e Tolentino per un tour elettorale.

(Foto di Guido Picchio)
cicchitto_capponi

cicchitto_capponi-2-300x207 cicchitto_capponi-6-258x300



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X