La Craxi paragona la sinistra alla mafia
Berlusconi a Civitanova ad inizio maggio

Durissimo attacco del sottosegretario degli esteri: "Il modo in cui la sinistra governa queste belle regioni del centro Italia non è dissimile da come Mafia, Ndrangheta e Camorra governano il Sud attraverso il controllo del potere economico"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

craxi-stefania5-300x199

di Laura Boccanera

Berlusconi arriverà allo stadio di Civitanova Marche per sostenere la candidatura di Franco Capponi alla provincia. La notizia è trapelata dagli ambienti politici e confermata da Roma. Ancora non è certa la data che oscilla però  tra il 4 (più probabile) e 5 maggio. Un arrivo che era previsto prima per Macerata dove però a causa di motivi di ordine pubblico sembra sia stato impossibile organizzare. Dunque la scelta è ricaduta su Civitanova. Sarebbe la prima volta che il premier viene a Civitanova; non si era “scomodato” neanche quando in ballo c’era la presidenza della regione Marche con candidato Marinelli, affidando il sostegno ad una telefonata “in diretta” durante l’incontro di chiusura della campagna elettorale al Rossini.

craxi-stefania4-300x200

Ma oggi a supportare il candidato del Pdl è giunta anche Stefania Craxi, sottosegretario agli Esteri, in un incontro all’hotel Cosmopolitan: <<Faccio gli auguri a Capponi, eroe delle elezioni del giugno 2009, che ha strappato la provincia alla sinistra che governava da 15 anni. Il modo in cui la sinistra governa queste belle regioni del centro Italia non è dissimile da come Mafia, Ndrangheta e Camorra governano il Sud attraverso il controllo del potere economico>>. Una dichiarazione che arriva come una bomba dopo un discorso di circa 20 minuti sull’attività istituzionale del Ministero degli Esteri che scatena l’applauso della platea.

craxi-stefania1-300x200

Si chiude in questo modo un incontro al quale era presente il Pdl locale al gran completo: dal segretario provinciale Lattanzi, al coordinatore regionale Remigio Ceroni, fino ai consiglieri regionali Massi, Marinelli e Acquaroli e ai candidati civitanovesi Vignati, Marcucci, Brini. E proprio Ceroni ritorna sulla vicenda “costituzionale”: <<qualcuno forse si domandava se fossi ancora vivo, ebbene li tranquillizzo, si! Nelle scorse settimane ho presentato un disegno di legge che riforma la Costituzione, forse è stato presuntuoso da parte mia, solo la sinistra può modificare la Costituzione. La mia è una modifica molto semplice – continua il parlamentare Pdl – il Parlamento ha già molti poteri, ma nell’articolato non c’è una presa di posizione solenne sulla supremazia del Parlamento e mi sembrava necessario ristabilire un ordine. La sinistra vuole mantenere lo stato di cose per portare allo sfascio il Paese; il Csm tiene in scacco il Parlamento e può annullarne le leggi.

craxi-stefania2-300x200

Ieri poi si è scatenato il putiferio, ho ricevuto sul mio sito 30 mail di insulti e minacce fatte da una sinistra che rimane comunista e stalinista. La sinistra è sempre uguale, a Roma, come a Civitanova e Rapagnano, ma i sondaggi danno Capponi 13 punti avanti>>. Prende poi la parola il candidato alla presidenza della Provincia Capponi che ribadisce il programma elaborato per la precedente campagna elettorale: <<il nostro progetto funzionava, abbiamo visto i risultati già dopo un anno, abbiamo recuperato 3 milioni di euro solo tagliando le spese relative alla promozione dell’immagine dell’ ex Presidente e al suo staff>>. Poche parole invece in merito alla candidatura di Pettinari con il Pd, laconica la stessa Stefania Craxi: <<In merito a chi cambia casacca non esprimo giudizi, mi auguro che siano gli elettori a darli>>.

(foto di Roberto Vives)

craxi-stefania3-300x199



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X