La Provincia inviterà gli appartenenti
alla massoneria a farsi avanti

Discussa la mozione di Enzo Marangoni (Lega Nord)
- caricamento letture

marangoni

di Alessandra Pierini

Da questo pomeriggio “il consiglio provinciale impegna l’amministrazione provinciale a richiedere a consiglieri, assessori e al Presidente, l’eventuale appartenenza alla Massoneria”. La mozione, presentata da Enzo Marangoni (nella foto), rappresentante della Lega Nord in consiglio, il quale proponeva la modifica in tal senso dello Statuto dell’ente, inserendo una norma che prevedesse la dichiarazione obbligatoria dell’eventuale appartenenza al consesso massonico. La discussione è andata avanti sino a tardi ieri sera e ha continuato oggi pomeriggio con diversi interventi ed emendamenti. Tra questi quello della coalizione di centro sinistra che chiedeva la dichiarazione di appartenenza a qualsiasi associazione e quello del consigliere Emanuele Crisostomi (Pdl) il quale ha proposto che la dichiarazione non fosse obbligatoria per statuto ma che se ne incaricasse l’amministrazione provinciale. In questo senso la mozione ha ottenuto 10 voti su 10 ed è stata approvata.
A questo punto restano i dubbi sull’obbligatorietà della risposta e sulle eventuali sanzioni in caso di mancata risposta alle richieste dell’amministrazione.
Ieri pomeriggio, nel corso dello stesso consiglio provinciale, è stato approvato quasi all’unanimità (si è astenuto solo Antonio Monaldi dei Comunisti Italiani) anche il Piano di Formazione Professionale, particolarmente importante in questa fase sociale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X