Umberto Prenna


Utente dal
6/2/2010


Totale commenti
258

  • Danno fuoco al negozio
    Cassonetti usati per l’innesco

    1 - Mar 15, 2015 - 12:34 Vai al commento »
    Tira una brutta aria!
  • “Che verde resterà
    dopo le piscine?”
    L’appello per Fontescodella

    2 - Feb 24, 2015 - 19:19 Vai al commento »
    Lasciamo il verde, ma che venga curato!
  • Bloccata in casa dall’incompiuta
    “La fonte storica
    è un bagno a cielo aperto”

    3 - Mar 21, 2015 - 20:56 Vai al commento »
    Mi piacerebbe sapere "il politico" e" il tecnico" che hanno autorizzato, a suo tempo, lo scempio. E tale sarebbe stato anche se terminato, figuriamoci così incompiuto!
  • Auto infilzata dal guardrail,
    26enne distratto dal cellulare

    4 - Gen 15, 2015 - 18:07 Vai al commento »
    Ma un guadrail a norma non deve entrare nell'auto!
  • Traffico in tilt per lavori alla rotatoria
    “30 minuti per fare 800 metri”

    5 - Dic 22, 2014 - 21:18 Vai al commento »
    magari al grande genio che ha programmato i lavori daranno pure un premio!
  • Il presidente dell’Unione Montana di Camerino ricevuto in Provincia

    6 - Dic 23, 2014 - 9:20 Vai al commento »
    Cose grosse! L'incontro di due enti inutili.
  • Vallebona, l’Università chiede al Comune
    più parcheggi e illuminazioni

    7 - Dic 3, 2014 - 20:55 Vai al commento »
    Mi sembra giusto: prima si specula costruendo dove non si doveva: con un'infinità di varianti all'area è stata data una destinazione che non aveva (doveva essere a verde attrezzato), poi si chiedono i servizi al Comune (ai cittadini). Era evidente che i parcheggi sarebbero stati insufficienti. Già il Comune aveva chiuso una parte di strada sottarendola al traffico pubblico per destinarla ad uso dell'Università. Adesso si chiede il collegamento pedonale con il centro: ma quando hanno costruito non sapevano che la sede era decentrata al massimo e che i collegamenti non c'erano? Quando è stata inaugurata non c'era neanche la fermata del bus! Chi ha autorizzato il progetto? i soliti noti?
  • Sanità, Martini: “Macerata
    non può fare l’asso pigliatutto”

    8 - Nov 2, 2014 - 20:14 Vai al commento »
    E' vero che l'ospedale di Macerata presenta gravi carenze ma delocalizzare alcuni reparti significa aumentare i disagi dei pazienti-utenti. Non sarebbe meglio concentrare le risorse per realizzare un unico polo provinciale di eccellenza? Chi avesse bisogno contemporaneamente di cure specialistiche diverse (es oculistiche e otorinolaringoiatriche) dovrebbe fare il giro della provincia per farsi curare? Si vuole questo? Si lascino da parte i campanilismi e ci si adoperi per eliminare i disservizi dell'ospedale maceratese.
  • “Salviamo l’ospedale di Macerata”
    Oltre 2mila firme in una settimana

    9 - Ott 28, 2014 - 17:39 Vai al commento »
    Chi sarà affetto da patologie complesse o un pluritraumatizzato lo ricoverano in una roulotte e lo parcheggiano un giorno a S.Severino (per gli occhi) poi lo trasferiscono a Civitanova (dall'otorino) poi in Ancona per la neurologia, poi... Neanche all'ospedale ci sarà più il posto fisso (per curarsi)!
  • Acqua e tematiche ambientali, in centro storico con “GuardaCheAmbiente”

    10 - Ott 2, 2014 - 19:54 Vai al commento »
    Sicuramente una bella iniziativa!
  • La preistoria di Colfiorito
    emerge dagli scavi della Quadrilatero

    11 - Ott 2, 2014 - 19:51 Vai al commento »
    E' di sicuro Carlo Magno, visto che non sta sepolto a san Claudio.
  • Sulle tracce dei Carolingi
    sotto l’abbazia di San Claudio
    “Riscriveremo la storia delle Marche”

    12 - Set 19, 2014 - 21:56 Vai al commento »
    Caro Rapanelli, a quello che molto giustamente Augusto Andreoli dice del monaco Notker, la cui opera "Gesta Caroli Magni" è vangelo per voi "ValdiChientisti",vorrei aggiungere che non solo Notker stava a San Gallo (oltre 600 km da Aquisgrana!) ma da lì non si mosse mai. Evitava perfino di incontrare altre persone perchè si vergognava della sua balbuzie. Quindi quello che scrisse è stato tratto da racconti fattigli non si sa da chi poi "revisionati" con l'aiuto della sua fantasia (era anche poeta). Nessuno storico (di quelli veri) lo ritiene affidabile.
  • Alla ricerca della tomba di Carlo Magno
    sotto l’abbazia di San Claudio

    13 - Set 17, 2014 - 21:17 Vai al commento »
    Chi paga?
  • Guado sul Fiastra, Calvigioni:
    “Puntiamo a rifarlo in 40 giorni”

    14 - Set 5, 2014 - 21:37 Vai al commento »
    Altri soldi per un'opera che la prima piena si porterà via?
  • Buttano giù e rifanno casa, denunciati

    15 - Ago 31, 2014 - 11:10 Vai al commento »
    Concordo pienamente con il sig. Tranzocchi: in Italia regolamenti assurdi, nella quale la logica è assente, favoriscono il "fai da te". La causa di tutto, contrariamente a quanto si dice spesso, non è la politica, che pure ha grandi colpe, ma la burocrazia. Sono i dirigenti che si inventano norme inapplicabili (loro redigono i regolamenti); sono loro che non vigilano sui loro uffici affinchè diano risposte certe in tempi brevi: oggi che tutto è immediato, che con un click ci si collega con il mondo, è assurdo che si debbano aspettare mesi o anni per avere una risposta da un ufficio pubblico. Si risolverebbe la situazione rendendo elettivi i burocrati: dopo 4-5 anni si dovrebbero sottoporre al giudizio dei cittadini. Come si darebbero da fare per aiutare i cittadini anzichè, come ora, ad ostacolarli arrogandosi il diritto di gestire la cosa pubblica al fine di perpetuare il loro potere.
  • Violento nubifragio
    conclude il Cosmari Day

    16 - Lug 26, 2014 - 19:27 Vai al commento »
    Forse c'è Qualcuno, Lassù, che la discarica non la vuole
  • Spettatori dell’Aida multati
    per divieto di sosta:
    “Pessima immagine di Macerata”

    17 - Lug 19, 2014 - 21:49 Vai al commento »
    Perchè non si predispongono parcheggi straordinari come avviene per le partite della Lube? Per quelle si tollera tutto e di più.
  • Urla e proteste per la piazza chiusa
    Sindaco accerchiato dai commercianti

    18 - Giu 7, 2014 - 10:51 Vai al commento »
    Il parcheggio sotto i giardini ha un piano sempre mezzo vuoto e quello superiore è completamente inutilizzato. E si che con l'ascensore si arriva in fondo al Corso! Quindi non è questione di parcheggi ma di creare situazioni che motivino l'andare in Centro. Le auto NON sono un incentivo. Sembra che tutti i commercianti che protestano siano titolari di drive-in! Fanno mai un esame di coscienza sui loro prezzi? Chi si può permettere di comprare le loro merci (belle, per carità), ma di questi tempi! Sarebbe inutile un altro parcheggio (Rampa Zara). Invece bisogna lasciare aperti i parcheggi (Silos e Parksi) per tutte le 24 ore, come avviene in ogni altra città (con le casse automatiche).
  • Lettera aperta a Spacca:
    “Serve una nuova legge
    per gestione ecosostenibile dei territori”

    19 - Mag 18, 2014 - 14:17 Vai al commento »
    La legge per il governo ecosostenibile del territorio va approvata immediatamente. Non si può seguitare a trincerarsi dietro l'alibi fasullo delle "calamità naturali" che di naturale non hanno nulla. La calamità deriva solo dalla cementificazione selvaggia e dal costruire in zone non sicure (poi si invocano gli aiuti pubblici per riparare i danni) . La prevenzione costerebbe molto meno che riparare i danni e, cosa fondamentale, si risparmierebbero vite umane e disagi alle popolazioni.
  • Quattro sì di Spacca a Pettinari:
    “La grande viabilità sarà realtà”

    20 - Apr 28, 2014 - 18:22 Vai al commento »
    @ Failla Vecchia o nuova politica non importa, basta che si facciano le cose prioritarie che Macerata aspetta da anni (in primis il collegamento Pieve-Campogiano)
  • Telelaser, Forza Italia:
    “Basta con le multe per fare cassa”

    21 - Apr 25, 2014 - 10:31 Vai al commento »
    @Stefano Palanca Per la Macerata-Piediripa, alcuni anno orsono, quando i miei figli transitavano per quella strada con i loro scooter,  mi rivolsi alla Polstrada per sollecitare un controllo sulla velocità e sui sorpassi vietati (presentai una nutrita documentazione fotografica). Il Dirigente, cortesissimo, mi disse che non potevano farlo per una questione "politica" (sarebbero stati troppi i sanzionati con il rischio di grandi proteste) e mi indirizzò dal Prefetto. Esposi la questione al Capo gabinetto che promise tutti i controlli possibili (perfino l'installazione di un "sorpassometro") ma poi tutto finì lì. Chiesi alla Provincia (titolare della strada) di mettere un cartello luminoso con l'indicazione della velocità di transito, come ce ne sono a decine in giro, con funzione di deterrente. Nessuna risposta.  
  • Palazzo Trevi Senigallia
    Divieto di accesso ai disabili

    22 - Apr 24, 2014 - 16:35 Vai al commento »
    Saranno stati gli stessi progettisti della (ex) "passeggiata Puccinotti"? 
  • “Pienone di visitatori,
    ma i parcheggi restano chiusi”

    23 - Mar 31, 2014 - 14:31 Vai al commento »
    Due osservazioni: 1) i parcheggi debbono essere aperti 24 ore su 24 con il pagamento automatico, come avviene in ogni altra parte del mondo; 2) la domenica i parcheggi sotto le mura e nelle immediate vicinanze (gratuiti) hanno sempre posti liberi. Se poi non si ha più la capacità di fare neanche un passo a piedi, una camminata di pochi minuti, allora il problema è un altro.  
  • Il guado sul Fiastra non esiste più
    “Fateci usare i soldi per il ripristino”

    24 - Mar 28, 2014 - 20:03 Vai al commento »
    Quando nel 1956 crollò il ponte di Piediripa, intanto che si ricostruiva quello nuovo (quello che c'è ora) fu gettato un ponte Bailey (fornito dal Genio militare, se non erro). Troppo difficile utilizzarne uno simile a Colbuccaro? Sicuramente sarebbe costato meno che fare e rifare il "guado". 
  • Un’antenna di 36 metri
    minaccia il complesso Zoccolanti

    25 - Feb 28, 2014 - 17:43 Vai al commento »
    Così si distrugge il paesaggio, un immenso patrimonio che abbiamo ricevuto in eredità e che siamo capaci solo di distruggere anzichè valorizzare.
  • “Salviamo le querce,
    regine del paesaggio maceratese”

    26 - Mar 2, 2014 - 11:37 Vai al commento »
    Il nostro paesaggio è apprezzato dai visitatori di tutto il mondo e c'è chi lo ha definito, non a torto, ancora più bello di quello, celebratissimo, della Toscana. Potrebbe essere fonte di occupazione per le future generazioni e invece c'è chi, stoltamente, ce la mette tutta per distruggerlo. Gli alberi si abbattono per fare posto a strade e inutili capannoni. Le colline si stanno spogliando della vegetazione che contribuiva ad evitare frane e smottamenti; le pianure vengono coperte di cemento poi, quando la Natura cerca di riappropriarsi del proprio corso, si invoca la "calamità naturale" che di naturale non ha proprio nulla essendo le cause solo umane.  Per tornare al caso specifico delle querce abbiamo visto che gli Enti pubblici in primis (Comuni, Provincia) sono quelli che più si sono messi d'impegno a distruggere questo patrimonio arboreo che abbiamo ricevuto in eredità dai nostri avi ma che non siamo stati in grado di trasmetterlo alle generazioni future. Solo per fare un esempio la Provincia ne abbattè una decina, in una volta solo, lungo la Macerata-Piediripa. Spero che l'accorato appello della signora Tamburrini venga accolto in pieno e si possa avere un'inversione di quella insana tendenza che siccome la quarcia è un essere "ingombrante", è meglio toglierlo di torno o tagliandolo alla radice o lasciarlo soffocare dall'incuria.     
  • “La ferrea logica di don Carnevale e la lapide che ricorda la morte di Carlo Magno”

    27 - Feb 27, 2014 - 15:30 Vai al commento »
    "Sulla effettiva presenza dei resti di Carlo Magno all'interno della tomba il dubbio può esistere" afferma Domenico Antognozzi. Ma la lapide posta nella chiesa è categorica, quindi fuorviante e del tutto inopportuna. Poi nessuna tomba è stata rilevata dal georadar ma soltanto "un'anomalia",  il che può indicare tutto e niente.
  • Il fantasma di Carlo Magno e una nuova idea di cultura

    28 - Feb 23, 2014 - 14:46 Vai al commento »
    Al di là di tutto non è inammissibile quella lapide che dà per certa una cosa che certa non è. Capisco che la chiesa di San Claudio è proprietà privata (della Curia di Fermo) e quindi con il consenso del padrone ci si può appendere quello che si vuole ma è un luogo aperto al pubblico e a visitatori,anche stranieri, che rimarranno sconcertati da tanta sicumera. Inammissibile anche la presenza delle cosiddette "autorità" 
  • “Puliamo Macerata”,
    cittadini al lavoro

    29 - Feb 16, 2014 - 20:30 Vai al commento »
    E' verissimo che ci sono in circolazione tanti incivili che insozzano ma è altrettanto vero che a Macerata non esiste più la Nettezza Urbana, quella che una volta si chiamava affettuosamente "li scupì" divenuti poi "operatori ecologici". Chi ne ha più visto uno? In tutto il mondo, anche nei Paesi più avanzati e civili, c'è chi pulisce le strade. Ma a Macerata no. Avete mai parcheggiato sotto Via Severini (parcheggio Sferisterio)? E' di un'indecenza indescrivibile frutto della maleducazione delle persone e del disinteresse del comune. E sì che di tasse comunali ne paghiamo a più non posso.  
  • “Tares: tariffe rimodulate in base a criteri di equità”

    30 - Feb 15, 2014 - 14:04 Vai al commento »
    Come spesso accade, chi non sa giustificare i propri errori butta la colpa su qualcun altro: in questo caso il comune la imputa al governo,  che certamente ha i suoi demeriti ma non è l'unico colpevole per le alte tariffe. Perchè il comune non affronta il problema delle  inefficienze che chiunque può riscontrare nella gestione dei rifiuti, dalla raccolta allo smaltimento, senza tralasciare la parte "amministrativa" che pure fa acqua da tutte le parti? Prima di asserire che le tariffe debbono coprire i costi non sarebbe il caso di fare il possibile, ed anche l'impossibile, per abbattere le spese, come farebbe qualunque buon padre di famiglia? 
  • Sei di Macerata se…

    31 - Feb 7, 2014 - 19:04 Vai al commento »
    E lu Toscanu ve lu sète scordatu? Quando java a lu cinema de lu Sferisteriu co' Briscoletta? o quanno vinnia le mutanne su pe' le scalette? o le spannia su lu cofanu de la Cadillac vianga?
  • “Matti per Moretti”
    Il rombo dei Guzzisti
    per difendere la storia

    32 - Gen 12, 2014 - 11:58 Vai al commento »
    Ormai in questa arida società tutto si misura in denaro; tutto sta in piedi "se rende". La passione, il cuore, non contano più. Ammesso, e non concesso, che le vendite della concessioanria Moretti non siano state al livello sperato dai dirigenti Piaggio (non lo so, è una pura ipotesi), non sarebbe comunque un vanto per la proprietaria della "Moto Guzzi" avere una concessionaria con più di 80 anni di attività? Se la Piaggio, al di là dei numeri delle vendite che, ripeto, non conosco, avesse veramente a cuore il marchio, potrebbe lasciare la storica concessionaria ed anzi approfittare della sua collezione (co pezzi veramente interessanti) per la creazione di un museo arricchito con le foto ed i ricordi di Primo e Giovanni Moretti. Sicuramente verrebbero a visitarlo gli appassionati di tutta Europa (queste moto made in Italy sono più apprezzate all'estero che non da noi) e la Guzzi, quindi la Piaggio, ne trarrebbe sicuro giovamento. Questo dovrebbero capire i "grandi" manager di Pontedera e non guardare solo all'uovo oggi. Forse il loro atteggiameto serve ad evitare varie riflessioni che potrebbero farsi sugli attuali prodotti della Guzzi: modelli, prezzi, ecc. per cui le vendite non sono mai veramente decollate. E riguardo all'idea del "museo" anche il Comune dovrebbe contribuire alla sua realizzazione dopo la  proclamazione di "negozio di interesse storico" la sede della "Primo Moretti"; sarebbe una bella prosecuzione del Museo della carrozza. I visitatori sicuramente non mancheranno.  
  • Sporcizia e rifiuti in centro storico

    33 - Gen 7, 2014 - 17:06 Vai al commento »
    Non solo il centro storico: oggi tutti i cassonetti della città sono stracolmi con mucchi di sacchetti depositati a terra. A Roma hanno azzerato i vertici della municipalizzata: sarà il caso di farlo anche a Macerata? C'è una evidente disorganizzazione nella raccolta, anche se non va tralasciata l'inciviltà di alcuni cittadini. Ma quando i cassonetti traboccano di rifiuti non si può dare tutta la colpa ai cittadini.
  • Il Chienti straripa a Civitanova
    Il Potenza anche a Macerata
    Riapre la SS77, chiuse 8 provinciali

    34 - Dic 2, 2013 - 19:47 Vai al commento »
    Cementificate, cementificate! poi ci si stupisce se arriva il conto da pagare
  • Eleonora Morresi è il nuovo presidente provinciale F.i.a.i.p.

    35 - Dic 1, 2013 - 11:19 Vai al commento »
    Congratulazioni Eleonora!
  • Svolta sui rifiuti,
    Monachesi: “Nessuna preoccupazione
    per i lavoratori Smea”

    36 - Nov 3, 2013 - 11:12 Vai al commento »
    @ Marco - Lo so che formalmente funziona così ma in pratica come finirà? Quello che tutti noi ci auguriamo è che chi rimane a "comandare" una scatola vuota lo faccia senza retribuzione. Ma i diretti interessati si augureranno il contrario e siccome loro contano più di noi, sono quasi certo che l'avranno vinta (la retribuzione).
    37 - Nov 3, 2013 - 9:17 Vai al commento »
    Non ho ben capito se "le posizioni apicali" si ridurranno o si sommeranno SMEA + Consmari: due cda, due presidenti, due direttori, ecc. Qualcuno può spiegare?
  • Centro storico, Comune bocciato
    “Tre anni per pedonalizzare 50 metri”

    38 - Ott 24, 2013 - 20:10 Vai al commento »
    E' vero che si è fatto poco, ma quel poco non va buttato.
  • Ecco il cimitero
    dei segnali stradali

    39 - Set 27, 2013 - 8:08 Vai al commento »
    Se l'avesse fatto un comune cittadino sarebbero intervenuti i Carabinieri, la Guardia di Finanza, i Vigili urbani, l'Asur e di sicuro ci sarebbe stata una denuncia penale. Ma siccome siamo in Italia, tutto finirà a tarallucci e vino ma almene che il Comune pubblichi il nome del responsabile e quali eventuali provvedimenti saranno presi a suo carico.  
  • Borgiani: “Urgono modifiche alla viabilità a Villa Potenza e Santa Lucia”

    40 - Ago 29, 2013 - 19:35 Vai al commento »
    Per quanto rigurda il traffico a Santa Luciafinalmente si ammette, dopo reiterati dinieghi, che la galleria ha portato il caos nel quartiere. Gli stessi che oggi prendono atto del disatro causato sono gli stessi che lo hanno in precedenza negato, anzi hanno trattato i residenti che, giustamete, si lamentavano, come "piagnoni". Poi si sono inventate rotatorie, sensi unici e quant'altro per cercare di risolvere l'irrisolvibile. Solo una nuova uscita della supestrada collegata con la galleria attraverso la Pieve porterà un beneficio reale. Ma questo collegamento qualche anno fa proposto dalla Quadrilatero, è stato rifiutato dall'amministrazione di cui mi sembra facesse parte lo stesso Consigliere che invoca quella soluzione. Oggi, meglio tardi che mai, si ammettono (se pure indirettamente)gli errori compiuti . Onore al merito a chi finalmente ha il coraggio di dire come stanno le cose.
  • Caso Parima, bilancio in rosso
    Perdita per 900 mila euro

    41 - Lug 20, 2013 - 12:58 Vai al commento »
    Come si fa a dichiarare impunemente che il pane viene prodotto in uno stabilimento chiuso?
  • L’elisuperficie presto a Fontescodella

    42 - Lug 17, 2013 - 21:52 Vai al commento »
    C'è sempre Valleverde, che di notte è pure illuminata. Almeno anche la collettività ne trarrà un minimo di utilità dopo averne sopportato i costi (se non altro in termini di degrado ambientale).
  • La Cgil: “Siamo orgogliosi di aver costruito una delle sedi più belle e funzionali d’Italia”

    43 - Giu 29, 2013 - 20:15 Vai al commento »
    Sig. Benfatto, circa il mantenimento del presidio in Via Garibaldi 1) l'edificio, come Lei dice, "è vecchio, fatiscente e necessita di profonda ristrutturazione", e pertanto i lavori sono comunque da fare; 2) una doppia sede rappresenta una duplicazione di costi. Quindi, indirettamente, Lei conferma che la localizzazione della nuova sede è del tutto inadeguata.
    44 - Giu 29, 2013 - 16:05 Vai al commento »
    Il Sindacato è: "produttore di servizi per i cittadini, soprattutto per quelle categorie più deboli e fragili della società".  Occorre dire che queste categorie cui, giustamente, si rivolge il Sindacato, spesso non hanno i mezzi propri indispensabili per raggiungere quel luogo isolato, in cui sorge la nuova sede, in quanto non è servito da mezzi pubblici (a meno che fra breve, con un incremento di costi per la collettività, l'APM non istituisca una linea pro-CGIL). Mi sembra del tutto inesatto quindi parlare di "facile accessibilità" e di "comodità dell'accesso". Questo vale per chi ha l'auto, ma chi non ce l'ha oppure non può permettersela in questo periodo di crisi?. E' vero che in Italia siamo abituati prima ad edificare dove non ci sono i servizi poi pretenderli dalla pubblica amministrazione, ma un Sindacato dovrebbe evitare questa logica perversa quasi "ricattatoria".
  • Susanna Camusso a Macerata
    Inaugurerà la nuova casa della Cgil

    45 - Mag 23, 2013 - 22:25 Vai al commento »
    @filosofo mentre in tutto il mondo civile si incentiva l'uso del mezzo pubblico, un ente come il Sindacato, che dovrebbe essere più vicino ai più deboli, costruisce una sede in mezzo al deserto raggiungibile solo in auto. Complimenti! E la strada per Macerata, già al collasso, si intasa ogni giorno di più.
  • “Illegittima la nomina del Comandante della Polizia municipale”

    46 - Mag 22, 2013 - 14:52 Vai al commento »
    C'era bisogno della sentenza del Consiglio di Stato? Non bastava un po' di buonsenso? Ma questo è sempre più merce rara.
  • La favoletta bella
    della riqualificazione di via Trento

    47 - Mag 21, 2013 - 18:54 Vai al commento »
    A tutte le giustissime considerazioni dell'Avv. Bommarito c'è da aggiungere che i costruttori (sempre i soliti noti) partecipanti alla STU di Via Trento hanno goduto di una concorrenza sleale nei confronti di altri costruttori onesti che non hanno potuto nè usufruire di sconti sugli oneri di urbanizzazione nè regali di volumetria.
  • Investita da un Suv davanti al cimitero
    Muore un’anziana

    48 - Feb 4, 2013 - 15:00 Vai al commento »
    Sicuramente l'amministrazione comunale, insieme a quelle che l'hanno preceduta, è corresponsabile dei numerosi incidenti che si verificano lungo quella via che spesso, purtroppo, causano vittime tra i pedoni (poco tempo fa un altro pedone ha perso la vita qualche centinaio di metri più a valle, all'inizio di Via Bramante). Corresponsabile perchè sono state utilizzate delle vie urbane, strette, (Via Bramante-Via Pancalducci-Via S.Francesco) nella principale direttrice d'accesso alla città. Esse  sono in assoluto le vie più transitate e, dopo l'apertura della galleria sono divenute il collegamento intervallivo Chienti-Potenza. La situazione nei pressi del Cimitero poi è aggravata dalla colpevole presenza di un cartellone informativo (mai un'informazione utile, tra l'altro) che distoglie lo sguardo degli automibilisti (alla ricerca magari di un'informazione necessaria) che dovrebbe essere invece concentrato sui semafori e attraversamenti pedonali. La presenza del cartellone potrebbe essere in contrasto con le norme del codice della strada (art 23) considerato che è utilizzato unicamente a scopo propagandistico di eventi. I sempre solerti VVUU potrebbero (dovrebbero) intervenire. Al là di tutto questo è evidente che un banalissimo tamponamento senza danni alle persone blocca il traffico per ore quindi è ora (passata da un pezzo) che si risolva questa situazione. Forse un alleggiremnto del traffico potrà avvenire con la realizzazione dello svincolo di Campogiano con relativo collegamento a Via Mattei. Soluzione rifiutata dall'amministrazione Meschini ed ora, e chissà per quanto tempo ancora, nel libro dei sogni dei Maceratesi di buon senso.
  • Nuovi declassamenti di Moody’s
    sulle performance di Banca Marche

    49 - Gen 26, 2013 - 22:29 Vai al commento »
    Recentemente, su richiesta di Bankitalia, è stato "dimissionato" il d.g. Bianconi (ved art. C.M. https://www.cronachemaceratesi.it/2012/07/25/cambio-al-vertice-di-banca-marche-su-pressione-di-bankitalia/219809/). a quanto sarà ammontata la sua liquidazione? Sarà stata congrua rispetto allo stato di grave criticità a cui ha condotto la banca? Certamente non avrà fatto tutto da solo: dov'erano il CdA ed il Collegio sindacale? Ci sono stati "grandi manovratori" che hanno sponsorizzato le grosse operazioni finite poi "in malora"? Sono gli stessi che provocarono l'affare Federconsorzi?
  • Traforo del Cornello, la grande incompiuta
    Arriva il titolo di Monumento allo spreco

    50 - Gen 22, 2013 - 15:20 Vai al commento »
    Questa incompiuta avrà certamente un padre. Chi sa dirci chi è?
  • “Le luci accese a Valleverde
    sono uno schiaffo alla crisi”

    51 - Gen 15, 2013 - 13:52 Vai al commento »
    Qualcuno, comune o consorzio, ci "illumina" su chi paga la bolletta elettrica? Se fosse il consorzio, affare dei soci. Se fosse il comune, sarebbe bene che i consiglieri che hanno autorizzato la lottizzazione mettessero mano al portafoglio (loro, non nostro). Grazie
  • Nuovo stop e sensi unici
    Ecco come cambia la viabilità di Santa Lucia

    52 - Gen 10, 2013 - 17:27 Vai al commento »
    Il quartiere è stato rovinato da molteplici interventi di cui la tutta la politica maceratese non può non vergognarsi: principalmente l'ampliamento dell'ospedale (invece del suo trasferimento in zona decentrata) e la mancata realizzazione del collegamento tra Via Mattei e la Pieve. Peggio verrà con l'ultima scellerata autorizzazione all'edificazione del supermercato, ora in costruzione, e  la concessione a costruire nel parco di Villa Vatielli, come ricorda Cherubini. Tutto questo ha trasformato Santa Lucia da un'oasi di tranquillità in una bolgia infernale. E pensare che vi risiedono alcuni di quei politici co-artefici del disatro!  
  • Fioccano anche gli incidenti
    Traffico in tilt a Macerata

    53 - Dic 9, 2012 - 9:13 Vai al commento »
    Concordo pienamente sullta stoltezza (eufemismo) di chi si avventura sulla neve senza adeguata attrezzatura. Nei giorni scorsi ci avevano fatto "una capa tanta" sull'arrivo della neve (e su il meteo.it era stata prevista per dopo le 14: puntualissima!) ma nonostante questo centinaia di incoscienti hanno creato le condizioni per bloccare una città. Lungo la salita di Piediripa le auto sono state abbandonate anche in mezzo alla strada! Forze dell'ordine, a partire dai VVUU sempre appostati sotto i divieti di sosta, assenti (certo, lì non c'è divieto di sosta!) Bisogna anche dire che gli enti preposti al "piano neve" si sono dimostrati latitanti: lungo Via Bramante e le altre strade di accesso in città nessuno ha pensato di passare con uno spargisale dopo i primi fiocchi, nessuno ha pensato di presidiare la salita per evitare che fosse affrontata senza attrezzatura idonea. Sarebbe bastato poco perchè quattro fiocchi di neve non avessero fatto sfiorare la tragedia. Il piano neve del comune si è risolto, come intervento urgente, nello sbarrare le strade impraticabili con delle transenne. Facile, no? Ma questa piccola nevicata ha dimostrato, se mai ce ne fosse stato bisogno, dell'inadeguatezza del seistema viario di Macerata: Piediripa bloccata; la bretella Via Pancalducci-S.Lucia sbarrata. Tutto sommato è andata bene perchè ieri era festa e non transitavano mezzi pesanti, altrimenti sarebbe sarebbe stato un inferno bianco! Ultima considerazione: lo svincolo di S.Claudio, richiesto a gran voce da pochi diretti interessati, avrebbe aiutato? O forse quello di Campogiano, con una bretella verso Via Mattei con una pendenza meno accentuata rispetto alla salita di Via Bramante ridurrebbe i disagi in queste situazioni?
  • “Non c’è solo lo svincolo di San Claudio
    per lo sviluppo di Valleverde”

    54 - Dic 7, 2012 - 20:15 Vai al commento »
    Sciapichetti afferma che "la naturale vocazione storico-paesaggistica, archeologica e agricola di Valleverde è stata purtoppo violentata prima di Valleverde": quindi seguitiamo con la violenza! Prima dell'ultima lottizzazione qualcosa si poteva salvare ma ora? Dice, ancora Sciapichetti, che la crisi non era prevedibile. Vero, ma già nel 2006, quando i lavori non erano ancora iniziati, feci presente, in un incontro organizzato da Articolo 21 a Pidiripa, che con gli accordi di "Basilea 2" le banche avrebbero avuto difficoltà a concedere finanziamenti e quindi sarebbe stato molto difficile ottenere i mutui o leasing per costruire. I politici presenti (tra gli altri l'allora vice sindaco Marconi, il consigliere APM Panaro ed altri) liquidarono come risibile la previsione. Siccome non sono un economista e le mie deduzioni potevano essere fatte da chiunque, questo dimostra che si è voluto procedere "a prescindere". Si era ancora in tempo per salvare un sacco di soldi. E magari adesso si lamenta. Nello scegliere la zona ad est di Piediripa come area di sviluppo industriale non  si è voluto tenere conto  dell'incremento di traffico da e per Macerata, in assenza di una intervalliva. Questo indipendentemente dalllo svincolo fantasma di S.Claudio. Tutto il traffico da e per Vallevrede, leggero e pesante, diiretto verso Villa Potenza, avrebbe creato la paralisi di Via Panvcalducci e reso ancora più invivibile il quartiere di Santa Lucia (Sciapichetti direbbe: vabbè, tanto è già è  già stato violentato) Comuque da apprezzare il tentativo (un po'maldestro) di mettere "una pezza" alla catastrofica, sotto ogni punto di vista, faccenda Valleverde. Vorrei sapere, su 64 lottizzanti, quanti hanno acquistato per espandere la loro azienda e quanti sono gli speculatori?  Comunque prendo atto, con piacere, che lo svincolo di San Claudio non si farà e che, finalmente, si punta su quello di Campogiano. Questo veramente aiuterà a snellire il traffico, se si farà la bretella della Pieve. Qualcuno farà mai pubblica ammenda per aver rinunciato all'offerta della Quadrilatero?
  • Taglio del nastro per Valleverde
    Carancini: “Non è troppo tardi”

    55 - Dic 1, 2012 - 20:12 Vai al commento »
    Grazie CM per il servizio. Conserverò le foto di quelli che hanno mutato Valleverde in Vallegrigia per le future generazioni. Così sapranno chi ringraziare! P.S. Notata la presenza di un esponente di Sinistra ECOLOGIA e Libertà: o era fuori posto lì o è fuori posto nel SEL. 
  • Centro gremito, parcheggi chiusi
    e auto multate

    56 - Nov 27, 2012 - 19:08 Vai al commento »
    Forse le multe ed i parcheggi chiusi si spiegano con il fatto che la dirigente dei VVUU è anche dirigente del Servizio Entrate (tasse e tributi) del comune. Quindi parcheggi chiusi=multe=entrate!
  • A chi serve lo svincolo di San Claudio?

    57 - Nov 21, 2012 - 21:03 Vai al commento »
    Nell'analisi, per il resto molto puntuale, viene dimenticata la zona Vergini: spesso e volentieri tra la rotatoria di Scienze della formazione e la rotatoria Pancalducci il traffico è congestionato ai massimi livelli, complici i semafori attivati nei pressi del cimitero. E' quindi evidente a tutti, tranne a quelli che fanno finta di non capire per loro tornaconto personale e/o di congrega, che l'unica soluzione risolutiva sta nello svincolo all'altezza della Pieve, per la cui irrealizzazione non finiremo mai di "ringraziare" Meschini & C
  • Partenza flop per la differenziata
    “Viviamo tra i sacchetti”

    58 - Ago 1, 2012 - 20:40 Vai al commento »
    Benissimo la differenziata ma essendo inevitabili gli "inconvenienti" degli inizi, non si poteva aspettare la fine dell'estate con meno turisti in giro? Che impressione si faranno della nostra città? Poi un responsabile che va in ferie durante l'avvio del nuovo sistema? Sicuramente gli daranno anche un premio, a fine anno. Complimentoni!
  • Le spine nel fianco del Consorzio Valleverde
    E le vere priorità di Macerata

    59 - Lug 27, 2012 - 17:29 Vai al commento »
    Forse Meschini, quando diceva "la strada ce la facciamo e ce la paghiamo da soli", intendeva che si sarebbe messo lui al lavoro insieme ai suoi "consoci". Che si rimbocchino le maniche, Meschini risalga sulla ruspa su cui si è fatto baldanzosamente fotografare, tirino fuori loro i denari, e inizino subito. Appena si fermano un attimo, giù scudisciate!
  • Sopralluogo dell’Arpam alla Orim
    Mancini: “Mai fatti danni all’ambiente e alla salute”

    60 - Lug 25, 2012 - 15:07 Vai al commento »
    Afferma il Sig. Mancini " in piena coscienza ed in massima realtà e lealtà debbo dire che in trent’anni di attività l’Azienda non ha mai provocato danni materiali né inquinato l’ambiente né fatto danni alla salute umana" Vorrei chiedergli: 1) I continui effluvi maleodoranti che si sentono nei pressi della Sua Azienda non saranno danni gravi ma un deterioramento della qualità dell'aria lo sono di sicuro, anche magari dal solo punto olfattivo 2) L'ansia provocata dal fumo e dalle fughe di vari elemento volatili che ricorrentemente fuoriescono dalla Sua Azienda non sono danni alla salute, se pur lievi e transitori?
  • Autoscontro Comune VS Municipale

    61 - Lug 12, 2012 - 20:43 Vai al commento »
    Mi associo a quanto scritto da Cerasi: possibile che bisogna pagare il parcheggio per andare a pagare il parcheggio? Penso solo a Macerata! Per il conducente della Cinquecento una sola multa non basta: le infrazioni saranno 2 o 3 (però, essendo del Comune...)
  • Valleverde, la grande incompiuta

    62 - Lug 11, 2012 - 21:50 Vai al commento »
    @ valerio da Montemilone Lei dice: "Quando tutto è nato non è vero che già minacciavano tempi di crisi" Solo per la cronaca: nel 1998 si ebbe, negli USA, una prima crisi dei capitali a lungo termine; le prime avvisaglie della crisi attuale si sono avute nella seconda metà del 2006; nel 2007 ci fu un crollo degli indici Down Jones e Nasdaq (seguiti dai crolli degli indici asiatici ed uropei); sempre nel 2007 salgono in maniera preoccupante, qui in Italia,  le insolvenze dei mutui. Ad ottobre 2008 è fallita la  Lehman Brothers. L'asta per i lavori di urbanizzazione di Valleverde fu esperita a marzo 2008.  Sicuramente tutto era già stato pensato ma niente era stato avviato per cui degli imprenditori oculati si sarebbero fermati un attimo (si era ancora in tempo) a guardare quello che stava succedendo. Essere andati avanti sembra essere stata una manovra un po' improvvida.
    63 - Lug 10, 2012 - 16:52 Vai al commento »
    Vorrei focalizzare alcuni dati di fatto che emergono dalla bella inchiesta: 1) Valleverde ha distrutto per sempre un territorio che si conservava intatto e poteva essere utilizzato  come spazio verde a ridosso della città valorizzabile anche come parco archeologico 2) Lo svincolo di S.Claudio non porterebbe alcun vantaggio alla Città, mentre sarebbe risolutivo quello di Campogiano. S.Claudio porterebbe vantaggio soltanto a Valleverde: se i consorziati lo ritenessero utile se lo paghino! 3) Penso che prima o poi il Comune sarà costrtto a prendersi in carico le opere di urbanizzazione (strade, fogne, illuminazione, ecc) e i costi di mautenzione ricadranno sui cittadini (non credo che Meschini & C. se ne accolleranno i costi) 4) Già nel 2005 c'era sentore di una crisi immobiliare: in Giappone era già scoppiata la bolla speculativa, in USA era lì lì e da noi le banche avevano già cominciato a ridurre i finanziamenti. Quindi Valleverde è partita nonostante questi segnali negativi. La speculazione bisogna lasciarla fare a chi la sa fare! 5) Per finire: l'Avv. Bommarito sarebbe così gentile da informarci quali consiglieri comunali  hanno a suo tempo votato pro Valleverde? Meschini avrà avuto dei complici che forse ancora in girano nelle stanze del potere?
  • “Noi politici, palazzinari e capannonari
    vogliamo lo svincolo di San Claudio”

    64 - Lug 7, 2012 - 10:00 Vai al commento »
    Troviamoci in tanti, lunedì, davanti al Claudiani per manifestare il nostro dissenso! Facciamogli capire che le loro chiacchiere non ci incantano.
  • Lo sceicco affascinato dal paesaggio
    abbandona la gara e le autorità

    65 - Giu 17, 2012 - 12:11 Vai al commento »
    Lo sceicco, che ha tutto e può avere tutto (quasi), rimane affascinato dal nostro paesaggio. Noi invece lo deturpiamo con villette a schiera, capannoni e campi di fotovoltaico. Che furbi!
  • Corridonia chiama Macerata:
    “Noi abbiamo fatto il possibile,
    ora allarghiamo il ponte sul Chienti”

    66 - Giu 15, 2012 - 20:27 Vai al commento »
    Lo svincolo di San Claudio non servirebbe a niente (solo a qualche palazzinaro o "capannonaro"). La soluzione del traffico, per Piediripa e Sforzacosta (e Macerata) è lo svincolo alla Pieve con collegamento con Via Mattei. Così non servirebbe neanche raddoppiare il ponte di Piediripa.
  • Il centro storico perde i pezzi
    Si teme la chiusura dell’Oviesse

    67 - Giu 12, 2012 - 19:49 Vai al commento »
    L'abbandono (è certo che avverrà entro il 2012) di Macerata da parte anche dell'OVS dimostra che non è la mancanza di parcheggi a scoraggiare il commercio: Via Garibaldi è ben servita dal sottostante parcheggio (quindi molto probabilmente è il balzello richiesto dal comune (o chi per esso) per lasciare l'auto in sosta). A questo punto, prima di procedere con un altro parcheggio occorre rimediare alla progressiva necrosi del centro con iniziative che invoglino a frequentarlo. A chi servirà, altrimenti, il ventilato nuovo parcheggio sotto rampa zara? Di sicuro ai TRE soliti noti ipotizzati de Cerasi.  
  • “Parco commerciale” della discordia
    Negozi pronti… Ma la viabilità?

    68 - Mag 29, 2012 - 20:52 Vai al commento »
    @Giulia Ciccarelli Per qualche dei negozi nominati è già prevista la chiusura: 1) il centro si svuoterà ulteriormente 2) si dovrà fare più strada (più inquinamento, più traffico, più spesa) per acquistare le stesse cose. Però...basta non comprare!
  • Soldi pubblici
    e uffici postali

    69 - Mag 13, 2012 - 9:48 Vai al commento »
      Per quanto riguarda la chiusura dell’ufficio postale di Pediripa vorrei aggiungere alcune considerazioni:  nel  corso degli anni questo Borgo, da piccolo centro agricolo che era, è divenuto il cuore pulsante di Macerata.  Senza star a giudicare le colpe o i meriti (ciascuno giudichi da sé) delle varie Amministrazioni che hanno consentito che in quella zona venissero insediate  attività di ogni genere (commerciali, artigianali, industriali, amministrative, banche e, tanto per non far mancare niente, anche quartieri residenziali). Dimentichiamo il nuovo insediamento di Valleverde?  Piediripa è divenuta il luogo più frequentato di tutto il territorio comunale (e peggio sarà), mentre il Capoluogo si è miseramente rinsecchito su sé stesso. E fra non molto anche un grande magazzino (l'ultimo esistente in centro) "smotterà" a Piediripa. Per effettuare un versamento (purtroppo alcuni pagamenti possono essere fatti solo alle Poste) gli utenti si dovranno recare a Macerata  incrementando il  traffico, già adesso insostenibile, e contribuendo all’aumento del’inquinamento (hai voglia a limitare la circolazione per abbattere le polveri sottili!). Da tener presente che il servizio di trasporto pubblico è del tutto inadeguato (pur non avendo l’Apm problemi di bilancio, sembra).   Prendiamo il caso, banale ma esemplificativo, di dover sbrigare una pratica relativa alla patente di guida: da Macerata si scende a Piediripa, si ritira il bollettino postale(prestampato) alla Motorizzazione, si torna a Macerata per effettuare il pagamento, si parcheggia a pagamento (se si trova), si ridiscende a Piediripa per consegnare la ricevuta e si risale in città. Quanto è costato alla collettività tutto questo su e giù in termini di inquinamento, di congestione del traffico, di carburante, di parcheggio e di tempo perso? E pensare che Poste italiane “è capofila del progetto europeo Green-house Gas Reduction Programme” come si legge nel suo sito! Forse Poste italiane recupererà reddito da queste chiusure annunciate (cerchi invece altrove gli sprechi) ma di sicuro i Cittadini pagheranno care queste scelte.  Il Servizio “pubblico” per definizione era a favore del Pubblico mentre adesso si è stravolto il concetto: il Pubblico è a favore del Servizio in quanto questo deve solo trarre profitto dagli Utenti. Tutto ormai è visto in termini di reddito: se non c’è reddito il servizio viene eliminato. Così si chiude la ferrovia (la stazione di Piediripa è già da tempo chiusa, poi pazienza se in giro non si trovano i biglietti del treno e bisogna comprarli a Macerata), l’ufficio postale chiude (fra un po’ forse non passerà più il postino perché troppo costoso consegnare la corrispondenza), l’Apm riduce le corse “perché non rende” e così via. Vanno bene (benissimo) i tagli agli sprechi, ma almeno i servizi essenziali lasciateli! Se poste italiane tagliasse un po’ le retribuzioni degli alti dirigenti, sai quante ristrutturazioni degli uffici potrebbero sostenere!      
  • “Da Piazza dell’Erbe a Polo agroalimentare”
    Macerata e il nuovo mercato ortofrutticolo

    70 - Apr 28, 2012 - 13:15 Vai al commento »
    "si parla di una nuova struttura con spazi funzionali all’esercizio dell’attività e la vendita di aree edificabili per attività produttive" Che significa "vendita di aree edificabili per attività produttive"? Si continua a cementificare la Val di Chienti? Sarà una Valleverde 2?
  • Assalto al portavalori
    Far West sulla superstrada

    71 - Feb 1, 2012 - 14:50 Vai al commento »
    Vorrei chiedere a chi di dovere perchè ad oltre un'ora dall'accaduto si consentisse, a Piediripa, l'ingresso nella corsia interessata da questo brutto fatto malavitoso, divenuta quindi una trappola senza uscita.
  • LA CITTADELLA DELLO SPORT
    Qualcuno sta veramente esagerando!

    72 - Dic 1, 2011 - 14:50 Vai al commento »
    A me sembra che tutta la vicenda sia il remake di un film già visto: la precedente location era il terreno su cui poi si è costruita la Facoltà di Scienze della comunicazione, sotto le Vergini. Anche in quel caso l'area era agricola; poi è stata destinata a "verde pubblico" (inedificabile, quindi) a servizio della vicina lottizzazione); successivamente la destinazione è stata variata in, "verde attrezzato" (campi tennis, calcio, ecc) ed infine trasformata in edificabile. Quini chi ha comprato l'area agricola di nullo valore (verde pubblico) si è ritrovato un tesoro fra le mani. Forse anche i personaggi e gli interpreti (magari sotto qualche "pseudonimo") sono gli stessi. Il regista è sicuramente lo stesso.
  • Pambianchi prosegue la sua battaglia: “Lo Sferisterio non è la priorità per Macerata”

    73 - Nov 27, 2011 - 18:54 Vai al commento »
    Mi sa tanto che tutta la manfrina di Pambiamchi sia per ribadire che a lui interessa lo svincolo di S.Claudio per la "sua" Valleverde. "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina" diceva il vecchio Giulio
  • 39 euro di multa per chi non paga sulle strisce blu

    74 - Ago 13, 2011 - 13:16 Vai al commento »
    Per i parcheggi "aggratis" ai giardini Diaz riservati ai soliti noti, in servizio e non, cambia qualcosa? Non si possono togliere e destinarli ai disabili? O la CASTA nostrana non può accettare sacrifici? Che poi non sarebbe un sacrificio ma un equiparamento agli altri cittadini: Perchè sono quasi inesistenti i parcheggi per i motocicli?
  • Blarasin: “L’uscita della Quadrilatero lungo la Carrareccia è la salvezza per il traffico di Piediripa”

    75 - Ago 5, 2011 - 22:47 Vai al commento »
    L'uscita all'altezza della Pieve risolverebbe non solo i problemi di traffico di Piediripa ma anche quelli di Sforzacosta (che sarebbe bypassata senza bisogno di tante bretelle). Del tutto inutile l'ipotizzata uscita di Campogiano, doppione di quella, sempre ipotizzata, di S.Claudio.
  • Sferisterio, si inizia a ballare
    Parata di vip per la prima

    76 - Lug 23, 2011 - 9:48 Vai al commento »
    In quanti hanno pagato?
  • L’appello di Roberto Spaccesi:
    “Mia nonna sia l’ultima vittima di via Bramante”

    77 - Lug 10, 2011 - 16:04 Vai al commento »
    Più volte ho scritto all'Amministrazione provinciale (l'ultima volta era loscorso autunno) chiedendo maggiori controlli (attualmente pari a zero) lungo la S.P.Maceratese. Qualcunosiè degnato di rispondere? Avevo chiesto che almeno fosse installato un pannello luminosocon l'indicazione della velocità (un minimo deterrente) ma niente. Sia la Provincia che il Comune hanno interesse a lasciar correrre (in tutti sensi), cosìnon si evidenzia la lacuna viaria in quella zona e lo spreco di denari spesi per la terza corsia (prima, come adesso, il limite di velocità era ed è 60 kmh). Ho interpellato un dirigente della Polizia Stradale che mi ha risposto che "è un problema politico" percui loro si astengono (dovrebbero multare TUTTI coloro che transitano perchè NESSUNO rispetta i limiti). Per i motociclisti è come fare "un giro dipista": sfrecciano a tutto gas ;anche gli autobus si guardano bene dal rispettare il limite di velocità! Ma sembra che vada bene così. Incidenti ne capitano di frequente,fortunatamente senza gravi danni alle persone, quando sono due veicoli a scontrarsi. Se capita al pedone, abbiamo visto, purtroppo, come va a finire. Un abbraccio a Roberto ed alla sua Famiglia.
  • Blitz di Forza Nuova nei negozi cinesi
    Smentite voci su una presunta morte

    78 - Lug 8, 2011 - 18:23 Vai al commento »
    @ paoolo La Cina è un immenso mercato per chi sa approfittarne: la produzione locale, anche se i numeri sono stratosferici, è di qualità misera (esclusi i prodotti costruiti su licenza e sotto controllo dei committenti esteri, come ad es. tutti i componenti dei nostri computer, che sono tutti made in Cina). Sono tornato da poco da quel Paese del quale ho visitato diverse province: sulle strade il 90% delle auto sono straniere: Volkswagen (tra l'altro tutti i taxi: avete idea di quanti taxi ci sono solo tra Pechino e Shianghai? penso più di quelli dell'intera Italia!), poi Audi, Mercedes, Opel, Peugeot, Toyota, Honda e tutte le coreane. Tante le Buick. Alcune di queste marche hanno aperto delle joint-venture con fabbriche cinesi e sfornano auto a ritmi da capogiro. Quante Fiat ho visto? NEANCHE UNA! Forse non sappiamo approfittare di questa situazione? La colpa è tutta della Cina?
    79 - Lug 7, 2011 - 20:42 Vai al commento »
    Dopo il nastro colorato forse la prossima "goliardata" sarà quella di spaccare le vetrine, poi magari gli si attaccano dei distintivi sulla giacca. Vi ricorda niente? A volte le "goliardate" si ripetono! Queste non sono nè goliardate nè un gesto pacifico: è violenza e razzismo, sig. (?) Golini!
  • Pantana (Pdl): “La Tarsu aumenta
    perchè sui rifiuti è mancata la programmazione”

    80 - Lug 5, 2011 - 20:11 Vai al commento »
    @Giuseppe è da parecchio tempo che tanti Cittadini si lamentano dell'arroganza di certi personaggi. Tutti lo sanno, nei piani più alti del Palazzo, ma sembra che nessuno possa fare niente.
  • Guzzini (Pdl): “Sui referendum demagogia e imbrogli dalla sinistra”

    81 - Giu 11, 2011 - 14:06 Vai al commento »
    Le falsità, a mio avviso, le dice il sig. Guzzini. Un dato su tutti: in Francia, dopo il passaggio della gestione dell'acqua ai privati, le tariffe sono aumentate del 260 (duecentosessanta)% e adesso stanno tornando indietro. Il nucleare: al di là del discorso sicurezza (che resta comunque fondamentale), tutti sono d'accordo che ormai è un affare antieconomico. E' una bugia affermare che le centrali atomiche ci libera dalla dipendenza dall'estro: l'Italia non ha uranio nè ha impianti di arricchimento (per cui dovremmo rivolgerci all'estero soggiacendo alle leggi di mercato applicabili sia all'uranio che al suo processo di arricchimento. Da tener presente, infine che fra pochi hanni si raggiungerà il picco massimo della disponibilità di uranio. Per quando l'Itania ne avrebbe bisogno al termine della costruzione delle centrali (una decina di anni), l'uranio comincerà a divenire raro e quindi il suo prezzo lieviterà. La tecnologia imposta dal governo tutta francese e di conseguenza sarà esterodipendente anche ogni successiva attività di manutenzione. Il referendum sul legittimo impedimento, se fosse come dice il sig. Giustozzi, non sarebbe stato ammesso in quanto abrogherebbe una norma inesistente. Per ultimo una considerazione sul non voto: chi non vota tenta di togliere il diritto di scegliere se votare si o no e questo è indice 1) di incoerenza da parte di chi ogni giorno parla di volontà popolare; 2) di mancanza di coraggio nel difendere fino in fondo le scelte fatte in sede legislativa; 3) di paura del giudizio dei cittadini.
  • Una “Valleverde”
    per 62 aziende

    82 - Mag 3, 2011 - 22:26 Vai al commento »
    Pambianchi dice: "Credo che continuerò a lavorare non per oggi ma per domani anche se il domani non mi apparterrà". A lui il domani non apparterrà ma si è permesso (non da solo, certamente!) di rivinare quello dei nostri figli lasciando loro un ambiente peggiore di quello che ha avuto la fortuna di trovare lui (loro). Grazie, avvocato, a nome dei miei figli! Speriamo che non voglia fare altri "interventi" come Valleverde che andranno ad intaccare un futuro che non le appartiene. Si astenga, per favore.
  • Carancini: “Amplieremo il Fontescodella”
    Niente Palas al Centro Fiere

    83 - Apr 24, 2011 - 17:00 Vai al commento »
    Silenzi, Capponi, Meschini, Canesin e adesso pure Carancini: chiacchiere, chiacchiere e solo chiacchiere. Quante parole al vento! Ma queste persone hanno un minimo di dignità? Pur sparando ca...te a raffica stanno sempre lì, convinti che senza di loro non si possa andare avanti. Possibile che Macerata non sappia "produrre" di meglio?
  • Proviamo a cambiare …ordinanza
    Via Mattei esclusa dall’Ecozona

    84 - Feb 12, 2011 - 8:37 Vai al commento »
    Nonostante i "divieti di circolazione" l'inquinamento cresce. Ammettere che è tutta una bufala e che il problema si risolve in altro modo (parcheggi di scambio, servizio pubblico efficiente),proprio no?
  • “Imprigionati dall’ecozona”

    85 - Gen 30, 2011 - 11:18 Vai al commento »
    Una di quelle tipiche cose "alla maceratese": la toppa è peggio del buco che si vuol coprire. Il sindaco, o chi per lui, si immagini nei panni di un "forestiero" che arrivato in Piazza n:Sauro si trova davanti un cartello con un grosso divieto di circolazione con sotto, scritto fitto fitto, orari, date, giorni della settimana, categoria del veicolo ecc. Che farà? Spegnerà il motore, guarda l'orologio, il calendario, si mette e cercare nel libretto di circolazione che categoria è la sua auto,poi? Manda tutti affa.... e pensa che a Macerata non ci metterà più piede!
  • Ecozona attiva dal 1 febbraio
    155 euro di multa per i trasgressori

    86 - Gen 16, 2011 - 20:10 Vai al commento »
    L'abbattimento dell'inquinamento e la salvaguardia della salute deve essere un obiettivo primario, senza se e senza ma. Detto questo due riflessioni: ma non dicevano che la galleria avrebbe eliminato l'inquinamento da Piazza Vittoria? E poi: per andare da Piediripa verso Montelupone o S.Severino, come si farà? Spero ci siano "zone franche". Se si fosse completata la circonvallazione nord il problema non si sarebbe posto ma i lungimiranti politici di allora (cioè gli stessi di oggi) non la vollero.
  • Che fine ha fatto la bretella di via Trento?

    87 - Gen 10, 2011 - 17:59 Vai al commento »
    Prof. Maulo, mi scusi ma non ho capito il suo ragionamento: "con quei 63 mld non si riusciva certo a portare la strada nord oltre via pancalducci". Invece la galleria dove ha portato il traffico se non in Via Pancalducci per giunta portando lo scompiglio nel quartiere di S.Lucia? Lei afferma che la viabilità della galleria è ancora incompiuta e si aspetta l'intervento della Quadrilatero. Ma la stessa cosa sarebbe valsa per la strada nord: la Quadrilatero avrebbe completato l'opera e Macerata avrebbe avuto una vera circonvallazione e non pezzi di viabilità che non portano da nessuna parte visto che la Quadrilatero non prevede, per quanto se ne sappia, nessun intervento per togliere il traffico da S.Lucia o da Via Pancalducci o dalla SP Macerata-Piediripa.
  • Gli impianti fotovoltaici del Maceratese
    attirano le telecamere del Tg1

    88 - Dic 31, 2010 - 18:24 Vai al commento »
    L'Articolo 9 della nostra Costituzione recita:La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione. TUTELA IL PAESAGGIO! Quindi, a rigor di logica, gli impianti fotovoltaici deturpanti potrebbero (dovrebbero) essere considerati FUORI LEGGE! Non solo gli impianti fotovoltaici ma anche tante lottizzazioni (un nome a caso: Valleverde).
  • La Cgil si trasferisce
    a Piediripa

    89 - Dic 24, 2010 - 13:13 Vai al commento »
    C'è altro da trasferire a Pidiripa? I pensionati che prima andavano a piedi alla CGIL come ci andranno poi? Solo con l'auto (o con il taxi) Bel servizio!
  • Respinto il ricorso
    contro la variante Simonetti

    90 - Dic 23, 2010 - 15:00 Vai al commento »
    Specialmnente tra le 18 e le 20 la zona della rotatoria adiacente la futura lottizzazione Simonetti è paralizzata dal traffico. Che accadrà quando le strade del nuovo centro commerciale Simonetti,della lottizzazione Valleverde e della bretella di collegamento con la Carrareccia confluiranno tutte nella stessa rotatoria già ora al collasso? Qualcuno si è posto il problema? C'è qualcuno che sappia dare una risposta?
  • Neve e gelo, segnalate i disagi

    91 - Dic 17, 2010 - 12:45 Vai al commento »
    A Macerata non si è visto un granello di breccino, nè sulle strade nè sui marciapiedi. Eppure, non tanto lontano, abbiamo Chienti, Potenza e volendo anche Fiastra. Possibile che non si trova un po' di breccino? Se poi ci si vuol mettere un po' di sale per fare un lavoro ben fatto, sarebbe chiedere troppo?
  • Bollette dell’acqua
    arrivate in ritardo
    L’Apm proroga la scadenza

    92 - Dic 17, 2010 - 16:49 Vai al commento »
    Mi sembra, leggendo anche i commenti, che piuttosto che un'Azienda di Pluriservizi si possa parlare di un'Azienda di PluriDISSERVIZI. Comunque sta per finire l'anno ed a tutti i dirigenti APM un bel premio non lo toglierà nessuno!
  • Arriva il mercatino
    regionale francese

    93 - Dic 5, 2010 - 10:10 Vai al commento »
    Iniziativa interessante. Sarebbe pure bello un mercatino con i prodotti della nostra agricoltura e del nostro artigianato per far apprezzare le tante eccellenze di questo bel territorio che ci ospita ma che non sappiamo trattare con riconoscenza deturpandolo a più non posso.
  • Esonda il canale di San Claudio
    I cittadini chiedono garanzie

    94 - Dic 2, 2010 - 17:56 Vai al commento »
    Che succedereà quando la zona industriale Valleverde, la lottizzazione Damen, l'area "Tarlazzi, Faggiolati & C." saranno cementificate e tutti quei terreni saranno resi "impermeabili"? Costruite, costruite, ma tutto verrà (purtroppo) al pettine!
  • Guerra di religione per una parola

    95 - Nov 29, 2010 - 20:14 Vai al commento »
    Non credo che (Padre) Matteo Ricci si rigiri nella tomba sentendo questi discorsi: lui in primis, pur essendo un Gesuita, abbandonò l'abito ( l'aspetto)dei religiosi per adottare quello dei letterati: si fece ricrescere barba e capelli (che i religiosi invece tenevano rigorasamente rasati) e indossò abiti di seta scura. Ed è così che lo si ricorda nell'iconografia corrente. Quindi lui non dava nessuna importanza all'aspetto esteriore, figuriamoci se la presenza o l'omissione dell'appellativo "Padre" possa dare un risalto diverso alla sua grande opera di inculturazione dei Cinesi. Lui per primo ha ritenuto che sono i fatti e non l'abito (figuriamoci gli appellativi) che contano.
  • Via libera per la rotatoria di via Pancalducci:
    l’opera definitiva sarà pronta a gennaio

    96 - Nov 28, 2010 - 20:24 Vai al commento »
    Migliorerà? Peggiorerà? Sarà tutto come prima? Facciamo l'esperimento, con i soldi dei Cittadini!
    97 - Nov 27, 2010 - 17:25 Vai al commento »
    Al sig. Marconi vorrei far notare una grande contraddizione nel suo "ragionamento": prima afferma che la rotatoria non serve a nessuno se non alla futura lottizzazione Bizzarri. Poche righe sotto dice che il 90% degli automibilisti non rispetta l'obbligo di svolta a destra. Ma allora la rotatoria serve a quel 90% che non sa come fare per uscire dal labirinto imposto dal Comune!Poi magari sarà utilizzata anche da qualcun altro, non sarà mica una rotatoria ad personam. La giunta in cui il sig. Marconi "operava" quante rotatorie ha fatto per varie lottizzazioni? Quelle se le dimentica? Lui poteva farle e gli altri no? E' sicuro che le "sue" fossero tutte necessarie, indipendentemente dalle lottizzazioni limitrofe? Vorrei, infine, che spiegasse come si fa ad andare da Via S.Chiara a Piediripa, nella condizione attuale. Passare per Corneto? Può essere una soluzione!
  • Rimossa un’opera d’arte
    dalla rotatoria di Collevario

    98 - Nov 22, 2010 - 14:34 Vai al commento »
    Per ricondurre la questione nei dovuti termini, la domanda da porre è la seguente: è giusto che un qualsiasi cittadino, artista o non artista, decida "motu proprio" di mettere una sua opera (più o meno artistica, a seconda dei punti di vista) dove più gli aggrada? Se poi questa "scultura" posizionata su una rotatoria avesse provocato dei danni a qualche malcapitato che ci fosse andato contro, magari a causa della strada viscida, chi avrebbe risarcito i danni? Il Comune? L'artista? Nessuno dei due (più probabilmente)?
  • Asfalto antistrucciolo lungo la strada
    Macerata-Piediripa

    99 - Nov 16, 2010 - 21:18 Vai al commento »
    E' la strada provinciale più trafficata ma è anche la meno controllata: limiti di velocità e divieti di sorpasso beatamente ignorati. Probabilmente un maggior rigore farebbe emergere il fatto che manca una vera strada di accesso a Macerata da quel versante. Allora è meglio "buttarsi" sui divieti di sosta.
  • Matteo Ricci,
    un equivoco culturale

    100 - Nov 14, 2010 - 19:24 Vai al commento »
    Quella del sig. Menghi mi sembra una personalissima interpretazione puramente dietrologica. Se avesse letto con attenzione i moltissimi interventi sulla statua si sarebbe reso conto che la maggior parte di essi ritenevano giusto ricordare in qualche modo l'illustre concittadino ma consideravano sbagliato sia il metodo quasi(?) impositivo circa il progetto e l'artista incaricato monumento da parte del vescovo, sia la non certo modesta somma necessaria per realizzarlo, in presenza di situazioni più meritorie di attenzione in questo periodo di "vacche magre". Punto. Il resto sono solo parole a vuoto ritenute utili, forse, in vista di una prossima campagna elettorale.
  • Non dimenticatevi
    di noi abitanti
    di Vallebona

    101 - Nov 13, 2010 - 19:47 Vai al commento »
    Il sindaco è intervenuto recentemente sullo svincolo ad otto della superstrada, sull'uscita (per ora ipotetica) di San Claudio ma nè lui nè altri amministratori hanno mai detto come pensano di risolvere il problema dell'accesso sud-est di Macerata (da Piediripa, per capirci) che n'è lo svincolo nè tanto meno la nuova uscita apporteranno benefici al traffico in quella zona.
  • Movida maceratese: controlli della Polizia
    Identificate 80 persone tra i 20 e i 40 anni

    102 - Nov 13, 2010 - 8:58 Vai al commento »
    Chissà perchè dalle nostre parrti gli interventi delle forze dell'ordine deve essere sempre repressivo cioè gli interventi avvengono a posteriori. Nel resto del mondo la presenza di polizia, vigili, ecc. è costante per evitare che tali episodi non si verifichino. Non intendo con questo invocare uno stato di polizia, ma una presenza costante anche dei soli VVUU può impedire che certe situazioni degenerino. Ma è una questione di costi: chi paga gli straordinari, se non c'è più un centesimo? Così si fa un intervento una tantum che alla fine non serve a niente. Giovedì prossimo si ricomincia.
  • Capponi: “Il no alla statua
    è spinto solo
    dall’anticlericalismo”

    103 - Nov 8, 2010 - 23:04 Vai al commento »
    Questa, dott. Capponi, se la poteva proprio risparmiare! E' un periodo, questo, in cui i "grandi capi" (o presunti tali, magari da loro stessi) aprono bocca e le danno fiato.
  • Il Vescovo: “La statua è una priorità,
    Macerata non sia miope ed autolesionista”

    104 - Nov 8, 2010 - 16:16 Vai al commento »
    Perchè non si bandisce un concorso nell'ambito dell'Accademia, riconoscendo una borsa di studio/premio all'autore del progetto vincitore? La scelta la faranno i cittadini: si avrebbe una idea nata nella città, coinvolgente per la cittadinanza che vivrebbe un momento (ormai raro) di democrazia partecipata e di sicuro risparmio sotto il profilo economico. Allora si potrà dire che i Maceratesi hanno eretto il monumento in memoria di P.M.R. e non i soliti 4 che decidono il buono ed il cattivo tempo.
    105 - Nov 7, 2010 - 19:01 Vai al commento »
    Va bene, facciamo una statua, un monumento, quello che volete per onorare questo illustre Figlio di Macerata, ma spendere 600 mila euro (circa unmiliardoemezzo di lire, mica bruscolini)non sono un po' troppi? Se sua eccellenza pensa che sia necessario spendere tanto, li tiri fuori lui.
  • A Matteo Ricci non piace
    il monumento a Matteo Ricci

    106 - Nov 6, 2010 - 21:59 Vai al commento »
    Grazie dottor Liuti per aver cercato di far aprire gli occhi alla cittadinanza che, fino ad ora purtroppo, nulla ha avuto da dire su quei "monumenti" di discutibilissima fattura e collocazione che lei elenca (a parte i mugugni sul "Don Chisciotte"). Poi, va bene che l'arte costa, ma 600.000 mila euro per un monumento del tutto discutibile, non sono un po' troppi? Giustissimo che la sua città natale ricordi Matteo, ma tutto ha un limite!
  • Il vescovo Giuliodori:
    “La statua di Matteo Ricci
    deve essere fatta”

    107 - Nov 8, 2010 - 18:45 Vai al commento »
    Per onorare al meglio P.M.R. basterebbe indire un concorso di idee tra gli studenti dell'Accademia e far scegliere alla cittadinanza. Al vincitore un premio/borsa di studio. La Città sarebbe così chiamata a partecipare democraticamente ed i costi non sarebbero così spropositati. Troppo semplice ed economico? Lo so, per questo non è un'idea praticabile!
  • L’odissea delle piscine di Fontescodella
    Birrozzi: “L’amministrazione comunale
    sta valutando le nuove ipotesi”

    108 - Nov 5, 2010 - 16:42 Vai al commento »
    Non solo è l'unico capoluogo senza piscina ma è anche l'unica città del circondario a non averla: infatti ce l'ha Tolentino, Matelica, San Severino, Camerino, Civitanova, ecc. Macerata no! In compenso c'ha tanti palazzi, c'ha Valleverde. Sarà perchè c'ha certi amministratori?
  • Recuperato l’escursionista tedesco
    E’ in buone condizioni di salute

    109 - Nov 2, 2010 - 16:23 Vai al commento »
    Forse c'entra poco con la disavventura dell'escursionista ma approfitto per chiedere all'ente Parco una migliore sistemazione dei sentieri e della segnaletica escursionistica.
  • Piastra logistica a Civitanova
    Per il sindaco di Montecosaro
    “E’ un inutile attentato all’ambiente”

    110 - Nov 2, 2010 - 16:29 Vai al commento »
    Sottoscrivo il pensiero del Sindaco Cardinali. Ma ormai la (in)coltura imperante è quella del cemento che sta fagocitando il nostro territorio. Tutti dicono di volerlo valorizzzare ma poi non si fa altro che costruire capannoni pur essendo ormai chiaro per tutti che di capannoni nessuno sa più cosa farne.
  • Sversamento di liquidi alla Orim
    Aria irrespirabile a Piediripa

    111 - Ott 23, 2010 - 9:36 Vai al commento »
    Anche questa volta, come tutte le altre volte in cui si sono verificati episodi simili, l'ARPAM dirà che non c'è pericolo per la salute pubblica. Sarà pure così ma resta il fatto che Piediripa è sempre tenuta sotto scacco da queste situazioni che, come minimo, rendono l'aria puzzolente. Lì intorno ci sono pizzerie, bar, esercizi commerciali vari che vendono anche generi alimentari e, non ultime, abitazioni. E' normale che un'azienda alla quale periodicamente capitano simili "incidenti" debba essere posizionata al centro di una zona così urbanizzata? O gli si impone un più rigido controllo con l'applicazioni di rigide sanzioni in caso di malfunzionamento degli impianti o la si fa sloggiare immediatamente, se non si è in grado di adottare altri provvedimenti. Anche se la puzza non fosse causata da elementi immediatamente nocivi alla salute, chi pensa al danno psico-fisico causato dal vivere in una zona a rischio continuo di puzza (che più o meno rilevante c'è molto spesso) ed in cui viene spesso negata la situazione di "benessere" di cui ognuno di noi ha bisog0
  • La maxi-manovra della Minitematica:
    riflettori accesi su Villa Vatielli

    112 - Ott 23, 2010 - 9:44 Vai al commento »
    @Borgiani 1) Dice di non interessargli chi io sia e quindi non glielo dico 2) Non sono assolutamente prevenuto nei suoi confronti, giudico soltanto quello che lei dice: se i nostri rispettivi punti di vista spesso non coincidono, pazienza! 3) Si legga il commento di rpiccia!
    113 - Ott 22, 2010 - 19:16 Vai al commento »
    Mi lasciano "basito" le affermazioni del consigliere Borgiani. Parla come se 1.500 mq fossero una quisquilia e le auto "connesse" a 15-20 appartamenti fossero poche: minimo 30-40 auto che andrebbero ad aggiungersi a quelle innumerevoli che già transitano per Santa Lucia grazie (si fa per dire) anche al traffico indotto dalla galleria. Nella sostanza Borgiani dice: caos più, caos meno che volete che sia? Idem per il cemento: tra tanti palazzi figuriamoci se altri 1.500 mq che vengono sottratti al territorio possono fare la differenza! Si capisce sempre di più perchè a Macerata le cose vanno come vanno!
  • E’ entrato in vigore a Macerata
    il nuovo regime sanzionatorio
    che regola la sosta a pagamento

    114 - Ott 19, 2010 - 19:54 Vai al commento »
    L'APM sta ferma all'età della pietra! Per pagare una sanzione, già di per sè una cosa assurda che costringe a fare le commissioni con in cronometro in mano, devi pagare un nuovo parcheggio perchè intorno all'ufficio riscossione la sosta è a pagamento. Se poi la fila è più lunga di quello che pensavi il parcheggio scade e devi pagare un'altra multa. Capisco che è un modo di fare cassa ma il meccanismo è kafkiano. Un forestiero come deve fare? Modernizzarsi con altre forme di riscossione è troppo difficile? Con tanti geni che frequentano il Comune (quelli che mettono i semafori e poi li tolgono, quelli che fanno le "passeggiate" pendenti, quelli che fanno le rotatorie nelle quali i camion non girano, quelli che .. ecc.ecc) possibile che non c'è nessuno che sappia realizzare una cosa semplice come quella di dotare l'APM di un ccp? Ce l'hanno un calendario per sapere in che anno siamo?
  • Una seria riflessione sull’area nord
    a partire dalla nuova rotatoria
    Pistarelli interroga l’Amministrazione

    115 - Ott 3, 2010 - 22:37 Vai al commento »
    L'analisi, se pur parziale, è condivisibile. Parziale perchè non è solo la parte nord che ha bisogno di interventi per aggiornare la viabilità: grossi interventi bisognerebbe farli anche sul lato sud-est (Piediripa) ed ovest (Sforzacosta). Manca soprattutto una viabilità di attraversamento; il più grande errore commesso dalle passate amministrazioni è stato quello di aver buttato alle ortiche (in senso letterale) la strada nord. Gli spezzoni che emergono dalla campagna stanno a testimoniare la stoltezza di chi ha fatto quella scelta. Adesso avremmo avuto una strada scorrevole tra Piediripa e Villa Potenza con tanto meno smog sopra la Città e tante meno inc...ture per i Maceratesi.
  • “Finalmente a Macerata
    i cittadini possono essere protagonisti
    La Giorgini ne è l’esempio”

    116 - Ott 2, 2010 - 22:24 Vai al commento »
    Senza nulla togliere a MaceraTiAmo gli indiscussi meriti per aver fatto conoscere alla cittadinanza la "faccenda Giorgini" va precisato che il Comitato per la Tutela di San Claudio-Piediripa-Valle è quello che per primo si è mosso per aver fatto prendere coscienza alla la Città circa le manovre non proprio chiarissime che stavano interessando quel che resta di Valleverde dopo lo scempio della lottizzazione industriale. Al Comitato poi si sono aggregati quanti (singoli, partiti, associazioni) hanno a cuore la salvaguardia del nostro magnifico territorio. E' anche vero che i partiti "tradizionali" sono saliti sul carro quando si sono resi conto che i cittadini contrari all'ulteriore cementificazione della nostra campagna erano tanti. Si sono così viste giravolte a 360° rispetto agli orientamenti iniziali. Dopo questa doverosa precisazione va detto che la questione Giorgini ha inaugurato, almeno a Macerata, una nuova forma di partecipazione attiva della cittadinanza alle scelte dell'amministrazione. Mi auguro che sia superata la tradizionale apatia dei Maceratesi e che sempre più spesso facciano sentire la loro voce, anzichè subire passivamente le scelte a volte adottate per fini ed interessi non proprio trasparenti.
  • Quel pullman abbandonato
    all’Helvia Recina

    117 - Ott 5, 2010 - 14:57 Vai al commento »
    A me sembra che fra tanti discorsi si sia perso di vista quello che forse era il problema principale posto dal sig. Paolucci: lui e la sua bambina in bicicletta sono stati fatti sloggiare per una pretesa "incompatibilità ambientale" della bicicletta sul piazzale dello stadio da parte di uno "zelante addetto al traffico" (vigile urbano o ausiliario del traffico o chi altro?). Questo individuo fa la predica e "scaccia" la bici ma non si accorge dell'autobus parcheggiato senza assicurazione (su suolo pubblico o privato?) e sicuramente in condizione tale da poter essere considerato un rifiuto ingombrante abbandonato il cui fatto costituisce rato per una legge del 2008 che prevede anche l'arresto. Allora, "zelante addetto al traffico", come la mettiamo? E' facile prendersela con i piccoli e lasciare perdere i "grandi"!
  • Via Pancalducci
    Rotatoria al via

    118 - Set 28, 2010 - 16:04 Vai al commento »
    A proposito di quanto detto sopra: 1) le rotatorie debbono essere percorse ESCLUSIVAMENTE, sulla corsia più interna, a norma di codice. Sono "a doppi corsia" esclusivamente per consentier ai veicoli pesanti di attraversarla. E non so, riguardo alla rotatoria di cui stiamo parlando, quanto agevole possa essere la manovra con un "bilico". Se dovesse transitare non dico un carico eccezionale, ma uno "fuori misura" come facciamo? 2) Lungo il tartto Macerata-Piediripa la velocità con cui certi automibilisti - per non parlare dei motociclisti - è da G.P. di F1. Mai nessuno che sia intervenuto con un autovelox per scoraggiare i "corridori". Evidentemente lì, per motivi "politici" è consentito farlo (che gran casine succederebbe se la tolleranza non fosse alta). Per finire: tutti questi problemi: semaforo, rotatoria stretta o rotatoria larga non era il caso di affrontarli ancora prima che si aprisse la galleria?
  • Usare i reclami
    contro la burocrazia

    119 - Set 26, 2010 - 9:32 Vai al commento »
    Mi sembra che il problema si sia spostato dall'arrogamza dell'impiegata alla firma nella sua forma lessicale. C'è sicuramente arroganza quando un impiegato si ostina a complicare le cose mentre dovrebbe essere suo dovere risolvere. Se non riesce a farlo, con umiltà, si rivolge ad un suo superiore (che si spera sia migliore di lui)che sappia dare una risposta. Questo si aspetta un qualsiaisi cittadino da un qualsiasi ufficio, specie se pubblico. E' giusto usare quindi il "reclamo" che però non solo deve essere indirizzato verso la sportellista (nel caso descritto nell'articolo) ma, anche e soprattutto, direi, verso il suo superiore che non sa gestire i propri subalterni. Altrimenti si rischia che chi è un gradino sopra all'ultimo della catena sia sempre salvaguardato, mentre proprio perchè sta gerarchicamente più in alto è ancora più responsabile. Non si condannino sempre e solo i soldati semplici mentre gli ufficiali sono sempre assolti!
  • Le contraddizioni del Suap Giorgini

    120 - Set 17, 2010 - 19:47 Vai al commento »
    @ Tartari La cittadinanza ha saputo della Giorgini grazie ai comitati ed associazioni che si stanno battendo per la salvaguardia del territorio. Un ringraziamento a quanti si sono impegnati a far sì che la vicenda (una squallida operazione speculativa) venisse alla luce e divenisse coinvolgente per tanti Maceratesi sensibili alla difesa di questo nostro bel territorio. Un grazie quindi anche ai concittadini che hanno fatto sentire la loro voce.
  • Macerata: in via Pancalducci
    arriva la rotatoria al posto dei semafori

    121 - Set 17, 2010 - 20:04 Vai al commento »
    Sono occorsi diversi anni per costruire la galleria. Possibile che nessuno, nel frattempo, si sia posto il problema di cosa sarebbe successo un po' più in là? Anche un bambino avrebbe capito che tra Santa Lucia e Via Pancalducci sarebbe stato il caos. E adesso si va avanti con le sperimentazioni empiriche, proprio come farebbe il più sprovveduto dei dilettanti. Se a questi scienziati si chiedesse il risarcimento per le sperimentazioni fallite, sicuramente si eliminerebbero le improvvisazioni.
  • Il Suap Giorgini continua a dividere
    Narciso Ricotta e Romano Carancini

    122 - Set 18, 2010 - 10:33 Vai al commento »
    Dice bene Tamara: "se c'è un piano di sviluppo". Da come si mettono le cose un piano non c'è. Si va avanti navigando a vista tra le nebbie degli interessi particolari e personali di questo o qell'imprenditore o affarista. Una considerazione sulle parole dell. avv. Ricotta sullo svincolo di S.Claudio e la viabilità: sembra che l'unico problema sia il traffico tra Piediripa e la superstrada (che, secondo lui, lo svincolo risolverebbe. Non credo, ma ammettendo che sia così, che sucecdereà tra Piediripa e Macerata? Il nuovo svincolo risolverà qualcosa? Oppure i nuovi insediamenti (Simonetti, Valleverde, ecc) creeranno ancora più intasamento di quello che c'è ora all'ingressi di Macerata? Ci spiega, l'avv. Ricotta o chi per lui, se è prevista una viabilità alternativa a quella esistente (astenersi sognatori, per favore)? O per non far aumentare il traffico tra Piediripa e Macerata si cerca, lavorando in silenzo, una "dolce morte" per Macerata?
  • Sakineh e Teresa Lewis:
    distrazioni e amnesie

    123 - Ott 3, 2010 - 19:26 Vai al commento »
    Di Teresa Lewis non solo si è dimenticato il comune di Macerata ma gran parte dei media. Un omicidio di stato in America è normale ma se accade in un Paese non allineato, succede il finimondo. La vita è sacra, in America, in Iran e in qualsiasi altro posto del mondo.
  • Occhi puntati sulla Giorgini

    124 - Set 14, 2010 - 20:17 Vai al commento »
    Contiamo solo che quanti, in consiglio comunale, hanno già pubblicamente espresso il loro NO confermino la loro contrarietà alla ulteriore cementificazione di Valleverde. Quel poco di territorio che è rimasto intatto cerchiamo di salvaguardarlo e valorizzarlo al meglio. Fino a pochi mesi orsono passeggiare lungo quella stradina era un piacere, così com'era immersa nella natura, tra il silenzio e odori di erba e fiori di campo. Poi sono iniziati i lavori della nuova area industriale e ora si cammina tra il rumore delle ruspe, camion polverosi che vanno e vengono. Quando i lavori saranno ultimati e quella zona "urbanizzata" (si fa per dire) ci sarà il rumore del traffico e l'odore (puzza) dei gas di scarico. E' questo il progresso che vogliamo? Si consuma territorio quando in giro ci sono decine e decine di capannoni che attendono non trovano nè compratori nè affittuari. C'è qualcosa che non funziona?
  • La qualità della scuola
    della “riforma epocale”

    125 - Set 14, 2010 - 18:55 Vai al commento »
    Chiamate la cosiddetta riforma con il vero nome: "Riforma Tremonti". Bisognava tagliare ma essendo incapaci di fare dei tagli selettivi, per eliminare gli sprechi e gli sperperi, si è tagliato in orizzontale, tanto meno istruzione c'è in giro e più facile è ottenere il consenso (un popolo ignorante è più condizionabile che non un popolo istruito). Alla Gelmini è stato impartito il compito di ripetere la tiritera che questa è una riforma (sic) epocale e lei, senza capire nemmeno quello che dice, come un pappagallo, recita la sua parte che il capocomico le ha affidato.
  • I problemi di centro storico e Sferisterio
    La Destra dice la sua

    126 - Set 12, 2010 - 14:05 Vai al commento »
    A proposito della mancanza di lavoro per i giovani vorrei far notare al sig. Bernabei che l'occupazione giovanile è un problema italiano. La disoccupazione giovanile si aggira intorno al 25%, il dato peggiore tra i Paesi europei. Che sta facendo a tal proposito il governo centrale, oltre che disconoscere il problema? Se non se ne fa carico il governo di capovolgere la situazione, cosa può fare una giunta comunale? Certo, qualcosa è possibile, ma il grosso aiuto deve venire dall'alto. Ma da quel pulpito sentiamo dire che va tutto bene, che stiamo meglio degli altri. La realtà, però ...
  • Residenti e commercianti
    di Santa Lucia:
    “Hanno spento anche il semaforo,
    qui la viabilità è sempre più caotica”

    127 - Set 4, 2010 - 19:23 Vai al commento »
    @ Cerasi Chiedo scusa, non avevo compreso l'ironia.
    128 - Set 4, 2010 - 14:11 Vai al commento »
    @ Cerasi Quel "nessuno immaginò" non mi sembra una verità visto che da sunbito, appena i residenti si resero conto di quello che stava per accadere, fecero sentire la loro voce che rimase del tutto inascoltata. Quindi rettificherei in "nessuno VOLLE immaginare" il caos che si sarebbe portato nel quartiere. Ho fatto più volte una domanda rimasta però senza risposta: che succederà quando per neve o ghiaccio la discesa verso Via Pancalducci verrà chiusa (succede abbastanza spesso, d'inverno)? Il traffico (anche pesante) dovrà incanalarsi per Via S.Aurelia (davanti al pronto soccorso). Nemmeno questo nessuno si è immaginato? Allora è grave! Quanto al passante siamo ancora su progetti vaghi e comunque per niente risolutivi visto l'attuale traffico che già grava su Via Pancalducci. Il danno grosso deriva dall'abbandono della strada nord che, pur con tanti limiti, avrebbe dato una svolta epocale nelle infrastrutture di Macerata ed una soluzione al problema traffico. Adesso, anche con la galleria, l'intervalliva passa DENTRO la città. Infine stendiamo un velo pietoso sul "terminale" dell'uscita nord della galleria: una serie di curve e controcurve a gomito che solo una mente disturbata può considerare "normale".
    129 - Set 4, 2010 - 9:25 Vai al commento »
    Non mi stancherà di ripetere che l'errore sta a monte, quando si è deciso di far passare una strada di scorrimento (ma che non scorre proprio) all'interno di un rione residenziale, tra le case e pure un asilo. Ma ve lo ricordato con quanta enfasi, all'apertura della galleria, è stato salutato l'evento? Che c'era da festeggiare? La fine della (relativa) tranquillità di un quartiere, già per altro martoriato dalla presenza dell'ospedale? Poi la vicenda, tragica in termini economici, dei semafori di Via Pancalducci? Qualche amministratore aveva parlato di soluzioni "a breve" (ma quanto dura questo "breve"?). Poi rotatorie, ecc. ecc. Parole in libertà! Una serie di decisioni estemporanee, di maldestri tentativi di mettere pezze qua e là, in ogni caso sempre peggiori dei buchi che si vogliono coprire. Secondo il comune nella galleria passano 9.000 veicoli al giorno: quanti ne transitano dentro S.Lucia la cui viabilità è stata progettata, a suo tempo, per un traffico rionale che non poteva neanche tener conto del futuro ospedale? Dire "dilettanti allo sbaraglio" sarebbe offendere tanti "dilettanti" che mettono impegno e passione nelle loro attività. Da chi ricopre cariche pubbliche, siano essi tecnici o amministratori, ci si dovrebbe aspettare ben altro! Più di un amministratore abita a S.Lucia: hanno qualcosa da dire? Almeno un mea culpa e pubbliche scuse sarebbeo doverosi.
  • Nella galleria delle Fonti piove ancora

    130 - Set 2, 2010 - 18:34 Vai al commento »
    Per raccogliere l'acqua che si infiltrava è stata costruita sul marciapiede una lunga "trocca" . Ora si è visto che la trocca non basta e bisognerà farne un'altra. Nuovo nome: galleria delle trocche. Siccome ogni maceratese sa che cosa sia una trocca si puà dedurre che "è tutta una porcata".
  • Il sindaco di Corridonia
    attacca Macerata
    E’ polemica sulle aree commerciali

    131 - Set 1, 2010 - 14:23 Vai al commento »
    Al di là della questione in sè, centro commerciale si o centro commerciale no, è da sottolineare come si sia messo in atto un processo democratico, con la partecipazione di tecnici e di politici, per far conoscere i vari punti di vista su scelte che interessano direttamente o indirettamente una gran parte dei cittadini. Un analogo procedimento sarebbe stato opportuno PRIMA delle delibere autorizzative per le lottizzazioni Simonetti e Valleverde. Invece a Macerata, come sempre, si è preferito fare le cose di nascosto, quasi sottobanco, senza alcun coinvolgimento della popolazione nonostante i gravi effetti negativi che si ritroverà a sopportare.
  • Porte sbarrate per i giovani
    Il grido d’aiuto di una maceratese

    132 - Ago 26, 2010 - 18:51 Vai al commento »
    @ Marco Fazi Lungo la costa è come qui a Macerata: il lavoro manca anche lì come manca in tutta Italia. E' vero che ci sono delle opportunità stagionali ma, appunto, sono stagionali. Un paio di mesi, paga miserrima e a volte in nero. Certo, tutto aiuta ma è questo che vogliamo per i nostri giovani? Una seria politica per l'occupazione giovanile non esiste; avevano gridato a destra e a manca che con i contratti a termine sarebbe aumentata la flessibilità e le opportunità, che bisognava piantarla con il posto fisso e tanti altri bla bla. Abbiamo visto come è andata a finire; i primi a perdere il lavoro sono stati questi precari per i quali non esiste neanche la CIA. Il governo seguita a dire che nessuno è stato lasciato indietro ma è una delle tante balle che ci vengono propinate in continuazione. Quello che però più mi preoccupa è la sonnolenza della società che di fronte al problema della disoccupazione giovanile si limita a dire che la colpa è della crisi. Sarà pure della crisi ma qualcuno si decide ad affrontare il problema? Vogliamo investire in istruzione e formazione invece che in armamenti? Il governo ha deliberato l'acquisto di 135 (centotrentacinque) nuovi caccia per una spesa di 15 miliardi di euro mentre la Svizzera, in questo caso più saggia di questi nostri governanti, ha deciso di soprassedere a spendere 5 miliardi di franchi (quasi 4 miliardi di euro) per nuovi aerei da guerra. Noi no, noi ce lo possiamo permettere! E' più importante spendere denaro pubblico in queste macchine della morte che aiutare i nostri ragazzi a vivere? E' triste ammetterlo, ma è così.
  • Papera, fischietti e non solo
    Inizia la festa di San Giuliano

    133 - Ago 26, 2010 - 10:59 Vai al commento »
    Dobbiamo ringraziare la Pro loco di Piediripa se anche quest'anno ci saranno gli stands gastronomici con la tipica specialità maceratese. Dopo il Carnevale, la Rievocazione della Trebbiatura, anche "la papera" è passata in mano a Piediripa, divenuto ormai il cuore pulsante della Città: il cinema, il centro commerciale, tanti uffici ed esercizi commerciali vari sono a Piediripa. Mentre il centro storico chiude e langue, Piediripa è sempre più vivace. Macerata diverrà un giorno frazione di Piediripa? I festeggiamenti di S.Giuliano li faremo a Piediripa? L'unica cosa assente sono i servizi: dopo le 21 non c'è più un trasporto pubblico per cui se vuoi andare al cinema devi avere l'auto. O chiami il taxi (ma è un po' costoso). Il sistema di collegamento viario è sempre quello da oltre mezzo secolo e quindi è inevitabile il caos. La strada di collegamento con il centro città, da quando è stata allargata, è divenuta un autodromo, senza che nessuna forza dell'ordine si preoccupi di fare un minimo di sorveglianza. Comunque GRAZIE PIEDIRIPA per di farci gustare, anche quest'anno, la papera di S.Giuliano.
  • A Civitanova arriva
    un Fabrizio Corona
    versione Al Pacino

    134 - Ago 25, 2010 - 17:27 Vai al commento »
    Perchè mai Giannini non si può fare la sua villa simil-palladiana con simil-statuadellalibertà e altre simil-statueclassiche se il grande papi nella sua villa ha messo un finto teatro greco romano, un finto nuraghe, un finto dolmen e tante altre fictions, tra cui un finto vulcano? Ormai questo è l'andazzo, gente, dobbiamo rassegnarci! La facciata è tutto e se poi dietro non c'è niente, come negli scenari di Cinecittà, pazienza.
  • La bellezza di Macerata
    sbalordisce chi la scopre

    135 - Ago 22, 2010 - 8:49 Vai al commento »
    @ Tacconi Parlare della Suap Giorgini vuol dire cercare di evitare quegli errori che lei dice commessi, nel recente passato, da amministrazioni di sinistra. Vero ma omette di dire che per la "mala cementificazione" c'è sempre stato l'avallo delle altre forze politiche che hanno sempre assicurato la loro complicità (vedi Valleverde). Cerchiamo di cambiare rotta e quindi di mantenere e valorizzare quello che ancora rimane dopo tanti "saccheggi". Macerata ha delle potenzialità che solo i Maceratesi non riescono a vedere. Apriamo gli occhi e iniziamo a pensare che la gestione del territorio e delle attività culturali possono essere inizialmente un costo ma è un investimento a lungo termine per cui i ritorni, anche economici, si vedranno nel tempo e saranno duraturi. Non si può fare un discorso di breve o brevissimo periodo facendo il bilancio alla fine di ogni evento: il conto va fatto su tempi lunghi e bisogna ricordarsi che la Cultura paga sempre, magari in ritardo ma paga. Occorrono delle chiare linee guida e di indirizzo, individuari percorsi realizzativi che portano la Città a crescere in termini di attrattive e quindi di fama.
  • La regione Marche
    è uno dei cinque
    paradisi terrestri

    136 - Ago 20, 2010 - 13:56 Vai al commento »
    @ Cerasi Con po' di pazienza forse ci si riesce, utilizzando termini a loro noti: e come euro s come speculazione m come metrocubo v come voti
    137 - Ago 19, 2010 - 20:15 Vai al commento »
    Fatelo sapere anche a chi ha voluto lo sfregio di Valleverde, a chi insiste per la Giorgini e a chi vuole i pannelli solari a Sarrocciano o la discarica a Cingoli. Sono persone talmente miopi che bisognerà spiegargli l'articolo parola per parola!
  • Insediamento romano
    rinvenuto nei pressi di Macerata

    138 - Ago 9, 2010 - 20:30 Vai al commento »
    Se un'operazione simile fosse stata esguita su Vaverde, prima dello scempio, avremmo avuto piacevoli sorprese. In quella zona, infatti, affiorano resti romani di vasellame e laterizi. Ma ormai ... Speriamo che almeno l'area interessata dal nuovo ritrovamento venga celermente vincolata
  • Scatta la caccia al pitone
    Ricerche ai Giardini Diaz

    139 - Ago 9, 2010 - 14:13 Vai al commento »
    La teca era chiusa, come chiusa era pure la macchina, dicono. Il pitone allora "s'è liqueso", come direttebbe Proietti?
  • Opportunità di sviluppo
    per una città che perde
    pezzi storici

    140 - Ago 7, 2010 - 10:24 Vai al commento »
    @Maulo Conferma che ha allargato la zona blu omogeneizzando quindi tutto il territorio; non solo intorno all'INPS ma mi sembra anche intorno all'Ospedale (S:Lucia). Dopo questa operazione, di omogenizzazione, a Macerata sono scomparsi i parcheggi gratuiti, al contrario di quello che si riscontra, ad esempio a Civitanova, dove la gran parte dei parcheggi è gratuita, come gratuiti sono quelli del Cityper. A Tolentino, in centro, si paga 50 cent/ora. Poi ci stiamo a domandare perchè il centro di Macerata non è frequentato! Infine, ciliegina sulla torta, l'APM ha introdotto la sanzione per chi sfora il tempo del parcheggio che diventa così non solo salatissimo, ma fonte di disagio: l'ufficio per la riscossione non sempre è aperto e per andare a pagare si deve di nuovo parcheggiare a pagamento, con il rischio, che se c'è parecchia gente in coda, di sforare nuovamente! Per evitare questo, in centro ci si sta con i minuti contati, per la paura di avvitarsi in un percorso kafkiano. Così diventa un mordi e fuggi, evitando di soffermarsi nei negozi. Per restare in tema di parcheggi, qualcuno mi sa dire dove si può lasciare l'auto se si deve partire con l'autobus dall'autostazione e restare fuori alcuni giorni? Perchè chi parte con il treno deve lasciare l'auto alla stazione di Corridonia (Piediripa)? Forse perchè a Macerata non c'è la possibilità di parcheggiare? E' pur vero che non tutti i problemi di Macerata sono riconducibili alla difficoltà di parcheggiare, ma il problema c'è. Non esiste centro commerciale, multisala, grandi ristoranti o locali di aggregazione che non si preoccupino (sono anche obbligati) dei parcheggi? Perchè il centro di Macerata dovrebbe sottrarsi a questa regola? D'altra parte soluzioni alternative (trasporto pubblico effieciente) non ce ne sono.
    141 - Ago 6, 2010 - 20:13 Vai al commento »
    Forse ho capito male ma Maulo (la cui giunta abolì di fatto i parcheggi liberi pitturando di azzurro ogni spazio di sosta) propone solo delocalizzazioni: ex Aeronautica, Centro fiere, ecc. Ma così il centro non si rivitalizza, si seppellisce. Perchè non si parla più di parcheggi collegati al centro con attracchi meccanizzati? In campagna elettorale tutti ne parlavano, tanti promettevano, ma poi? Non sarebbe il caso di studiare un progetto organico di rivitalizzazione? Per prima cosa occorre creare i servizi: parcheggi ben collegati, aperti fino a tarda notte, servizio urbano degno di questo nome, affitti a prezzi "calmierati" per chi vuole aprire nuove attività e così via. Una cosa Maulo l'ha detta: mancanza di spazi e di collegamenti per far funzionare le attività al centro. Allora l'Amministrazione si muova, faccia qualcosa: se non si investe in strutture non si raccoglieranno mai i frutti e quel telo di cellophane di cui parlava Tamara rimarrà lì, sempre più coperto di polvere.
  • A Rolando Angeletti la presidenza dell’Apm

    142 - Ago 7, 2010 - 13:08 Vai al commento »
    @Garufi In attesa dell'analisi di Cerasi, posso solo dire che Sherlock Holmes, forse anche con l'aiuto del dott. Watson, avrebbe subito individuato chi si nasconde dietro il none di Nessuno. Tempo fa, su un blog di CM, qualcuno parlò di imperituri personaggi della politica maceratese che tiravano di nascosto (ma quale nascosto?) i fili di varie marionette. Scommetto che Nessuno è identificabile con uno di questi marionettisti. Ma forse il caldo dei giorni passati mi ha sconquassato qualche rotella e mi fa sragionare.
    143 - Ago 6, 2010 - 12:23 Vai al commento »
    @Cerasi Forse abbiamo mangiato alla stessa mensa dalla cucina un po' pesante, ma lo stesso incubo l'ho avuto anche io. E come noi chissà quanti altri! Alla fine del mio sogno poi, è apparso un vecchio (quindi saggio) che diceva: "una mano lava l'altra e tutte e due lavano il viso". Ma che avrà voluto dire? Dovremmo stare più attenti a quello che mangiamo.
    144 - Ago 5, 2010 - 20:03 Vai al commento »
    Valleverde ...forse c'entra anche con la Giorgini? Sarebbe una strana combinazione.
  • C’era una volta il centro storico

    145 - Ago 9, 2010 - 12:59 Vai al commento »
    @Taj Mahal "Permanenti punti di interesse" se non ci sono stati lasciati dai progenitori (come a Roma o Assisi, tanto per rimanere agli esempi riportati) non è detto che non si possano creare. A livello commerciale, ad esmpio, non si potrebbero invitare alcune importanti "griffe" ad aprire outlet a Macerata, offrendo loro locali in centro ad un "prezzo politico"? Si pensi cosa potrebbe diventare il centro se aprisse un punto vendita della Tod's o di Prada! Oppure eventi culturali ricorrenti che attraggano visitatori durante gran parte dell'anno, magari nei locali di palazzo Buonaccorsi. Da solo lo Sferisterio, con 10 giorni l'anno di spettacolo non basta. Quanti sanno che Menotti, il patron del Festival di Spoleto, prima della cittadina umbra, aveva proposto a Macerata di ospitare i suoi spettacoli e che gli fu gentilmente risposto che la cosa non interessava? Adesso il problema è che non ci sono le strutture nè per la viabilità nè per i parcheggi. Dal dopoguerra ad oggi nessuno ha mai voluto (saputo?) pensare a collegamenti diretti con i fondovalle. Un tentativo era stato fatto con la strada nord "di Longarini" che avrebbe collegato Macerata con la (prevista) superstrada. Ma sappiamo com'è finita. Ancona una (super) strada "Longarini ha saputo portarla a termine; a Macerata sui manufatti già costruiti ci facciamo crescere rovi ed ortiche. Però ci domandiamo perchè il centro langue. Chi ci apre un'attività per vendere prodotti che si trovano ovunque, spesso a prezzi più ragionevoli, di sicuro in esercizi commerciali di più facile raggiungimento? Ci fosse almeno un servizio di navette con Piediripa, già qualcosa si potrebbe muovere, ma sono sicuro si direbbe che non conviene. Forse in termini economici all'inizio non converrà ma una volta preso piede diverrà anche una risorsa. Già da subito si apprezzerebbe il minor afflusso di auto, quindi meno inquinamento (e già questo da solo giustificherebbe la scelta) e più parcheggi liberi, quindi si eviterebbe la necessità di crearne altri a ridosso della citta (e anche questo sarebbe un altro risparmio).
    146 - Ago 4, 2010 - 19:42 Vai al commento »
    Ormai la strada del declino è tracciata e difficilmente si potrà invertire la rotta. A tutte le attività che hanno chiuso i battenti ci sarebbe da aggiungere gli uffici comunali trasferiti in viale Trieste e quelli della Provincia decentrati a Piediripa. L'Università non è stata da meno con l'apertura di sedi distaccate o intere facoltà (Scienze della formazione) in estrema periferia. Le scuole superiori se ne sono andate già da tempo: lo Scientifico, Ragioneria, Geometri, quanti ragazzi portavano in città! Adesso tutto è decentrato. Gli amministratori se ne fregano di questo abbandono del centro storico che significa anche impoverimento culturale. Penso che sia l'unica città (cittadina) dove nella tarda serata sia difficile arrivare: i parcheggi nelle strutture sono chiusi ed i parcheggi occupati (giustamente) dai residenti. Di autobus urbano neanche a parlarne. Di iniziative che possano attrarre se ne organizzano poco-niente, quindi di che ci meravigliamo?
  • Ritardano ancora i lavori
    per il polo natatorio di Fontescodella

    147 - Lug 25, 2010 - 22:05 Vai al commento »
    Il progetto diventa sempre più faraonico (chissà perchè?), i lavori non iniziano mai e Macerata rimane probabilmente l'unico capoluogo di provincia che non abbia una piscina degna di questo nome. Se lo si racconta in giro nessuno ci crede.
  • Interrogazione di Deborah Pantana:
    “La Regione dica se è o non è
    intenzionata a sostenere lo Sferisterio”

    148 - Lug 25, 2010 - 19:03 Vai al commento »
    @Davòli Giustissime le riflessioni che lei fa. Gli sprechi ci sono (gli ingressi gratuiti a cui facevo riferimento sono indice non solo dispreco ma di anche di malcostume. Però siccome sono talmente tanti a benefiaciarne, tutti tacciono).Quindi una gestione più oculata, certamente, ma per fare una stagione degna di essere menzionata tra le maggiori in Italia occorrono soldi. Allora finanziamenti sì e oculatezza nelle spese anche. Un'orchestra stabile sarebbe bello, ma chi sostiene i costi? Torniamo sempre al punto di partenza. I finanziamenti per la cultura, in Italia, sono i più bassi di tutta l'Europa (siamo al 24° posto su 27!) . Si potrebbero trasmettere le rappresentazioni in TV ed incassare i diritti. Ma da noi si preferisce il Grande fratello e le Veline, così la gente non pensa e si "impecorisce".
    149 - Lug 25, 2010 - 12:53 Vai al commento »
    Vorrei invitare la Sig.ra Pantana a chieder conto ai suoi ministri Bondi e Tremonti dei tagli agli Enti lirici, allo spettacolo ed alla cultura in generale. Dopo, ma solo dopo, chiedere a chi vuole lei, Comune, provincia o Regione, come sopprerirà a quei tagli. Apprezzo molto l'idea dell'Arch. Bonifazi di far godere anche i cittadini normali di uno spettacolo gratuito, ogni tanto. Parlo di cittadini "normali" perchè quelli "speciali", oltre ai loro parenti, amici, amici degli amici, amanti e fidanzate, di spettacoli gratuiti ne vedono parecchi, spesso e volentieri dalle primissime file.
  • Registro dei tumori senza fondi
    “Impossibile fare un dossier a Morrovalle”

    150 - Lug 24, 2010 - 8:48 Vai al commento »
    Alla contribuzione dovrebbero partecipare tutti comuni che utilizzano la discarica o l'impianto di trattamento rifiuti. Far partecipare soltanto (anche se pro quota) il comune ospitante sarebbe aggiungere danno al danno. Ma anche i privati che a vario titolo conferiscono rifiuti dovrebbero partecipare alla spesa.
  • “I graffiti sono opere d’arte
    E i writers non sono vandali”

    151 - Lug 21, 2010 - 20:35 Vai al commento »
    I murales, se fatti con maestria in luoghi opportuni, sono sucuramente un arricchimento per la città, al contrario di quelli che nulla hanno di artistico ed eseguiti dove capita. Questi ultimi sono solo lordure che imbrattano e pertanto da considerarsi alla stregua di un atto vandalico. L'errore è definire entrambe le categorie come "murales": Alcuni di queste opere meritano questo sostantivo (basti pensare ai murales di Oristano che richiamano molti visitatori). Per gli autori di quelli che invece sono solo scarabocchi, o veri e propri danneggiamenti, occorre severità ed intransigenza.
  • Il Cityper si trasforma
    Arriva Ipersimply

    152 - Lug 22, 2010 - 19:07 Vai al commento »
    A coloro che chiedono il prolungamento dell'orario di apertura dico: RILASSATEVI! Il sabato è aperto, qualche domenica pure. Mi sembra poi fuori luogo paragonare Piediripa (o anche Macerata) a New York o Dublino. Provate ad andare in qualsiasi piccolo centro sia dell'Europa che dell'America e vedrete a che ora chiudono i negozi! Solo in Spagna, forse, gli orari sono più prolungati la sera (ma c'è quasi sempre la pausa meridiana).
  • Le invasioni barbariche
    Attila flagello di Macerata

    153 - Lug 19, 2010 - 20:38 Vai al commento »
    Ridiamoci sopra, fa bene e poichè la verità si dice ridendo ... Nella realtà, purtroppo, non c'è niente da ridere. Grazie dott. Liuti per i suoi sagaci articoli.
  • Suap Giorgini, le Associazioni
    replicano a Confindustria:
    “Una questione da affrontare con serietà”

    154 - Lug 19, 2010 - 14:47 Vai al commento »
    La questione SUAP ormai è divenuta di grande importanza per tanta parte dei cittadini per cui è auspicabile che il confronto pubblico proposto dalle associazioni e comitati avvenga al più presto e comunque prima di ogni delibera consiliare.
  • Maceratiamo: “Suap Giorgini,
    cronaca di un disastro annunciato”

    155 - Lug 18, 2010 - 13:02 Vai al commento »
    @Roberto Macerata nel cuore ha tutto l'apprezzamento possibile per la chiara e netta presa di posizione, come pure ha fatto (l'ormai ex) assessore provinciale Blarasin. Ma sono, ripeto, posizioni isolate. Il PDL che dice? Pistarelli si era detto contro la Giorgini senza se e senza ma, prima delle elezioni. Ma dopo? Pantana stuzzica Carancini ma non si esprime. A queste mancate prese di posizione intendevo rivolgermi. Se veramente hanno a cuore lo sviluppo sostenibile, la salvaguardia del territorio e sono contrari a speculazioni di bassa lega, si facciano avanti. Non faccio un discorso di colore politico, ma di sensibilità verso l'ambiente, di desiderio di salvaguardare i nostri luoghi, che dovrebbe essere accomunare tutti, amministratori e normali cittadini. Auspico che quella partecipazione di tutti coloro che hanno condiviso questi obiettivi, che hai giustamente sollecitato, venga accolta perchè ai nostri figli non possiamo e soprattutto non dobbiamo lasciare un territorio con su scritto "chiuso per esaurimento scorte". Negli ultimi 10 anni il "turismo verde" è cresciuto del 223,8%. Vogliamo tutti puntare su questo sviluppo o restiamo ancorati a mattoni, cemento e capannoni (vuoti)? I cementificatori ad oltranza, sono in grado di dirci quante aree industriali ci sono ancora da utilizzare, quanti fabbricati industriali, artigianali e commerciali sono in cerca di un utilizzatore? Prima di concedere nuove autorizzazioni a costruire nuovi insediamenti occorre chiarire come stanno le cose altrimenti rischiamo di fare la fine di alcune zone del nord-est in cui i capannoni sono stati abbattuti e la terra è stata restituita all'agricoltura!
    156 - Lug 18, 2010 - 10:56 Vai al commento »
    Bravo Paolo. Ma chiedere chiarezza e coerenza, di questi tempi, potrebbe fare "orrore". Speriamo solo che i cittadini che si sono impegnati a sostenere questa "partita del cuore" in difesa del nostro territorio non demordano. Anzi dobbiamo tutti seguitare a tenere alta la guardia e a far sentire in continuazione le nostre grida per non far cadere nell'oblio la vicenda. I "poteri forti" debbono comprendere che ormai sono divenuti i "poteri deboli". Chi ha spadroneggiato in questi ultimi decenni facendo il bello ed il cattivo tempo, chi ha svenduto il nostro territorio agli amic,i e agli amici degli amici, deve ormai rendersi conto che l'aria è cambiata. Ormai i cittadini stanno sempre di più prendendo coscienza di questa nuova situazione e nuovi scenari si stanno aprendo. Per questo chi vede vacillare il proprio potere (spesso occulto, ma Macerata è quello che è: il paese è piccolo e la gente mormora e di occulto rimane ben poco) sta mettendo in campo strategie mosse dalla disperazione e l'intervento così duro (e assurdo) della Confindustria, o almeno di una parte di essa, va letta in questo senso. Aspettiamoci altre" cannonate" ma stiano certi, lor signori, che sapremo pararle. In questa vicenda sempre più assordante è il silenzio dell'opposizione, che a parte qualche isolato suo esponente, se ne sta rintanata in attesa di "vedere di nascosto l'effetto che fa" forse per salire alla fine sul carro del vincitore. Ma deve mettere in conto che poi, alla sua richiesta di "vengo anch'io", gli diranno "no tu no!"
  • Traffico di rifiuti pericolosi e tangenti
    Macerata al centro
    di uno scandalo nazionale

    157 - Lug 16, 2010 - 15:54 Vai al commento »
    Sig. Germano Ercoli e C. volete dirci qualcosa in proposito? Ci direte che ognuno deve essere libero di fare impresa come più gli aggrada perchè il profitto è il profitto? Che avete "orrore" di chi fa rispettare la legge?
  • Fa davvero “orrore”
    un sindaco che difende
    i propri cittadini?

    158 - Lug 15, 2010 - 21:25 Vai al commento »
    A me fanno "orrore" certi "preudoimprenditori".
  • Meschini: “Avremmo detto sì alla Giorgini
    La legge sui Suap limita il Consiglio”

    159 - Lug 16, 2010 - 21:36 Vai al commento »
    @Cerasi "Aspetta e spera ... che poi s'avvera!" cantava Arbore. Ne riparleremo.
    160 - Lug 16, 2010 - 17:17 Vai al commento »
    @ Cerasi: Privato cittadino, per ora. Appena gli amici gli troveranno una poltrona sai come ci si fionda!
  • Confindustria scende in campo
    a sostegno della Giorgini:
    “Carancini abbandoni le ideologie”

    161 - Lug 15, 2010 - 15:39 Vai al commento »
    Vorrei aggiungere una piccola riflessione su questi imprenditori: non sembra che tra loro ci siano personaggi illuminati, di ampie vedute, capaci di far rivivere in Italia non dico i fasti dell'illuminismo, ma almeno lo sviluppo registrato nel secolo scorso, quando insieme alle fabbriche si costruivano le case per i dipendenti e gli asili per i loro figli. Adesso sono capaci di guardare solo al loro orticello e scaricare sulla collettività tutti gli oneri connessi. Basta guardare quello che sono stati capaci di fare, in fatto di inquinaento, nella bassa valle del Chienti: il sottosuolo è pieno di schifezze sversate, interrate, nascoste che hanno inquinato terra ed acqua e le cui conseguenze stiamo pagando ancora oggi, a decenni di distanza. L'art. 41 della Costituzione (che questo governo dice di voler cambiare, guarda caso) recita :"L'iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali". Coordinata a fini sociali: l'interesse privato è secondario, rispetto al fine sociale. Quindi signori industriali, per ora prevale il coordinamento e l'indirizzo al fine sociale ed è quello che in questo momento la classe politica di Macerata, che state tanto vituperando, sta cercando di difendere (almeno a parore) mantenendo un impegno assunto nei confronti degli elettori. La gran parte degli imprenditori, a livello nazionale e locale, difende il capo del governo che si fa continuamente forte del voto popolare (anche se lui NON è stato eletto dai votanti, mentre il sindaco SI), in questo caso chiede che non si tenga conto del parere degli elettori. Due pesi e due misure? O solo e comunque gli interessi personali sono quelli che debbono prevalere? Indirizzando e coordinando: è escluso quindi "il fai da te"; non ci si può svegliare una mattina e decidere dove mettere una nuova azienda. Diventerebbe un Far West, dove ognuno sarebbe autorizzato a mettere quel che vuole dove vuole. Non credo che questa sia la strada giusta.
    162 - Lug 15, 2010 - 14:49 Vai al commento »
    E' avvilente che la lobby degli industriali si ritrovi unita a salvaguardare gli interessi di un singolo senza alcun riguardo alla collettività. Se un industriale chiede una cosa assurda, come è quella di cementificare ulteriormente Valleverde, tutti dovrebbero assecondare il suo desiderio? E se la richiesta non venisse accolta, per tantissimi legittimi motivi, tutta la categoria passa alle minacce, ai ricatti! Ma è un Paese civile questo? Questi sono imprenditori seri o solo arroganti incalliti?
  • La Fabbrica di Nichi: “Sbagliato rinviare
    la discussione sul Suap Giorgini”

    163 - Lug 14, 2010 - 17:22 Vai al commento »
    Condivido e sottoscrivo.
  • Carancini tranquillizza i cittadini:
    “Ora Valleverde non corre alcun pericolo”

    164 - Lug 13, 2010 - 20:29 Vai al commento »
    Grazie sindaco per il suo impegno diretto a salvaguardare Valleverde. Dopo le parole, però, aspettiamo i fatti e fino a quando la delibera di tutela non sarà stata scritta nero su bianco non credo che sarà il caso di abbassare la guardia.
  • Il fotovoltaico invade Sarrocciano
    I pannelli copriranno
    12 ettari di terreno agricolo

    165 - Lug 14, 2010 - 14:10 Vai al commento »
    @ Fabio Marcelli Forse retrogrado è chi crede ancora che lo sfruttamento ed il deturpamento del territorio siano sinonimi di sviluppo. Ormai fortunatamente tanti occhi (e tante menti) si sono aperti favorendo uno sviluppo più sostenibile. Essere contro chi esercita una rapina sul territorio e sull'ambiente non significa quindi essere contro lo sviluppo ma essere invece alla ricerca di una crescita sostenibile anche a livello paesaggistico, grande ricchezza ancora poco sfruttata ma che, di questo passo, rischia di essere definitivamente compromessa. E' ora di dire basta allo sfruttamento selvaggio di questa immensa risorsa che abbiamo avuto in eredità dai nostr progenitori ma che rischia di non poter essere tramandata ai nostri figli.
  • Le vacanze dei maceratesi:
    “In camper fino a Capo Nord”

    166 - Lug 14, 2010 - 20:28 Vai al commento »
    Se è possibile aggiornateci su CM. Buona strada!
  • Ritirato l’ordine del giorno sulla Giorgini
    Mari: “Ci sono fatti nuovi da approfondire”

    167 - Lug 13, 2010 - 18:28 Vai al commento »
    Presidente Mari, quali sono questi "fatti nuovi"? Può informare la cittadinanza o sono top secret?
    168 - Lug 12, 2010 - 23:40 Vai al commento »
    Vorrei che qualcuno mi spiegasse tanto interesse per trovare una allocazione alla Giorgini. Ci penseranno i suoi proprietari! Il sindaco e la giunta hanno adottato l'azienda? O temono un ricatto (politico)? Qualcuno mi spieghi, per favore.
  • “Cultura, natura e radici cristiane:
    altri tre buoni motivi per il no alla Giorgini”

    169 - Lug 11, 2010 - 19:47 Vai al commento »
    Lasciando da parte il "messaggio cattolico" a mio modestissimo avviso la nuova chiesa con relativo campanile (tra il minareto ed il missile) non è proprio un esempio di bella architettura. Ripeto, è solo il mio punto di vista.
  • Valleverde non si tocca
    “Un’altra area
    per la Giorgini”

    170 - Lug 11, 2010 - 19:40 Vai al commento »
    @Luca Perilli: se la delibera del consiglio comunale verrà presa secondo i crismi e con le motivazioni (politiche) corrette nessun Tar potrà avere nulla da eccepire. Se invece sarà raffazzonata, il rischio di una pronuncia negativa ci può stare. Per lavarsi le mani la pronuncia del consiglio potrebbe essere strutturata con qualche aspetto (amministrativo) "illegale" così il Tar che dovrà accogliere l'eventuale ricorso e annullare la decisione comunale. Ma questa è solo fantapolitica!
    171 - Lug 11, 2010 - 9:53 Vai al commento »
    Comunque fada a finire questa vicenda, Tao o non tar, Macerata sta vivendo una bella pagina di democrazia partecipata. Finalmente i cittadini hanno dato un segnale forte e chiaro alla politica: basta con i sottobanco, con gli accordi segeti: trasparenza e coinvolgimento della cittadinanza nelle scelte, soprattutto quelle che influiranno sulle future generazioni. Questo naturalmente senza sfociare nel populismo: la politica faccia pure le sue scelte ma queste debbono essere motivate ed illustrate ai cittadini i quali sapranno poi valutare il chi, il come ed il perchè. Proprio per trasparenza vorrei chiedere al Pdl qual'è la sua posizione: dopo il "non so" di Pistarelli (che invece in precedenza si era pubblicamente espresso per il no), ora tutto tace. Su, coraggio, parlate.
    172 - Lug 10, 2010 - 9:00 Vai al commento »
    Finalmente una posizione chiara e definitiva. Grazie sindaco, che ha saputo coagulare sulla sua posizione tutto il PD. Speriamo che al dunque (in consiglio) non escano dei franchi tiratori. Grazie per aver sostenuto la necessità di vincolare l'area per tutelare quei luoghi (per quel che ne resta!) e rilanciarla ad uso turistico/ricreativo. Grazie a tutti i Comitati, Associazioni e Cittadini e a tutti quelli che hanno sostenuto la necessità di salvaguardare il territorio dalla cementificazione selvaggia. Invito però tutti a tenere alta la guardia, a non distrarsi e a seguitare a tenere sotto controllo la situazione perchè colpi di mano sono sempre possibili. Lavoriamo adesso ad un progetto che possa far seguire alle parole i fatti: si parta con il percorso ciclabile dando seguito all'accordo intercomunale per proseguire poi con atre iniziative che possano trasformare tutta quell'area in una località con attrattive ludiche, culturali e ricreative. le potenzialità ci sono tutte, basta volerle sviluppare.
  • Il Pd è con Carancini:
    no al Suap Giorgini

    173 - Lug 11, 2010 - 9:36 Vai al commento »
    Cerasi: L'oculista non serve: non c'è peggior cieco di non VUOL vedere!
    174 - Lug 9, 2010 - 14:23 Vai al commento »
    Prendiamo atto con soddisfazione di questa dichiarazione a cui speriamo seguiranno i fatti. Però, come dice giustamente "rpiccia" non dormiamo sugli allori. Occorre seguitare ad esprimere tutta la contrarietà alla cementificazione, Giorgini o non Giorgini, di quell'ultimo lembo di territorio miracolosamente rimasto intatto.
  • Dossier della Giorgini
    ai consiglieri comunali

    175 - Lug 9, 2010 - 14:32 Vai al commento »
    Riferendomi al commento di Cerasi c'è da ricordare anche il famoso detto "comperare la frusta prima di aver comprato il cavallo".
  • I favorevoli al Suap
    e il gioco delle tre “carte”
    La politica insalubre di prima classe

    176 - Lug 8, 2010 - 20:07 Vai al commento »
    @Tonino Quattrini: riunitevi in comitato, fatevi sentire, scrivete articoli e qualcuno vi verrà dietro perchè ormai la gente si sta sensibilizzando alla questione della salvaguardia dell'ambiente e del nostro paesaggio. In pochi, al di fuori di Corridonia, dove forse se ne è parlato di più, sono a conoscenza di questo progetto.
    177 - Lug 8, 2010 - 14:25 Vai al commento »
    Lasciando da parte "quello che c'è dietro", che ognuno è autorizzato a supporre visto il silenzio confusionario di chi è chiamato a decidere, occorre essere chiari: in quella zona, Giorgini o non Giorgini, non va edificato nient'altro che sia funzionale allo sviluppo turistico/ricreativo dell'area San Claudio.
  • Troppi dubbi sul Suap Giorgini:
    “Questa è speculazione edilizia”

    178 - Lug 7, 2010 - 14:26 Vai al commento »
    Bravo Gianfranco, hai saputo dare voce alle nostre aspettative, facendone una sintesi chiara e comprensibile a tutti, anche a quelli che si turano le orecchie e si coprono gli occhi pur di non arrendersi alla più lampante evidenza. @Tacconi: prendo atto della marcia indietro sui "figli di papà". Anche io ero in quella piazza e tutto mi si può dire che sia, o sia stato, un figlio di papà.
  • Associazioni e Comitati in piazza
    per dire no al Suap Giorgini

    179 - Lug 5, 2010 - 20:59 Vai al commento »
    @ marco fazi:per ammissione della stessa Giorgini nella nuova sede non sono previste nuove maestranze rispetto a quelle ora sono impiegate a Montecosaro che diverebbero quindi pendolari. Deve tener presente che le aziende che attualmente operano in quell'area adocchiata dalla Giorgini verrebbero da questa, molto probabilmente danneggiate: aziende di agricoltura biologica e un'agriturismo che da solo, dà lavoro a cinque famiglie. I loro investimenti che fine faranno? Adesso valuti lei.
    180 - Lug 5, 2010 - 15:30 Vai al commento »
    Amici di CM, raccogliamo l'invito e partecipiamo in massa per testimoniare con la nostra presenza la contrarietà alla "svendita" di questo nostro territorio.
  • Anche Macerata è nel Cuore
    dice no al Suap Giorgini:
    “Stop alle speculazioni edilizie”

    181 - Lug 3, 2010 - 12:38 Vai al commento »
    @jack rayan mc: non si tratta di coinvolgere l'opposizione, si tratta di coerenza. Ho sentito con le mie orecchie (si era in una situazione pubblica, quindi ci sono tanti altri testimoni) Pistarelli affermare la sua contrarietà all'insediamento Giorgini. Coerenza quindi, solo coerenza si chiede. Certo, di questi tempi ...
  • I consiglieri di Macerata sono spaventati
    dal ricorso al Tar vinto dall’Euroinga
    Ma la Suap Giorgini è un’altra storia

    182 - Lug 2, 2010 - 21:32 Vai al commento »
    I consiglieri "titubanti" che si nascondono dietro fumose argomantazioni pseudolegali sanno benissimo che solo loro possono e debbono deliberare a favore o contro. La paventata possibilità di dover risarcire dei danni serve solo a buttare fumo negli occhi di chi non conosce bene la questione. Ma ormai questa scusa non regge più.
  • Pensare Macerata:
    “No al Suap Giorgini
    per il bene della città”

    183 - Lug 2, 2010 - 21:45 Vai al commento »
    Esaminando lo scarno bilancio della Giorgini (in quanto srl è pubblico) si evince che al momento non ci sono risorse nè economiche nè finanziarie per sostenere un investimento del genere. C'è qualcun altro pronto a subentrare non appena fosse approvato l'insediamento di una attività insalubre di prima categoria? Che cosa ci farebbe? Una volta accordata tale classificazione (l'area sarebbe cioè destinata ad insediamenti di attività insalubri) ci si potrebbe fare di tutto: anche lavorazioni di materiali tossici!
  • L’eterna rivalità
    tra Macerata e Civitanova

    184 - Lug 1, 2010 - 15:33 Vai al commento »
    Prima di stilare classifiche e graduatorie occorre stabilire i criteri di valutazione. Se prendiamo come parametro la cultura e la "signorilita'" Macerata sta anni luce avanti. Se si confrontanotano invece le ricchezze materiali Civitanova sta avanti, forse. Dico forse perchè il Civitanovese è portato ad ostentare, all'opposto del Maceratese più incline alla riservatezza.
  • Suap Giorgini: sì o no?
    I consiglieri
    vanno in tilt

    185 - Lug 5, 2010 - 16:47 Vai al commento »
    @ Tamara: c'è anche da tener presente che a Montecosaro Scalo, a poche centinaia di metri dall'attuale dede della Giorgini c'è lo stabilimento recentemente chiuso della Sampingranaggi (Gruppo Maccaferri di Bologna) la quale ha recentemente trasferito la propria attività. E' l'area del vecchio zuccherificio Sadam, ora in attesa di destinazione. Ti pare che se l'industria Giorgini fosse così appetibile per un territorio (come ci vuole far credere Meschini & C.) il comune di Montecosaro la lascerebbe delocalizzarsi pur in presenza di aree disponibili sul suo territorio?
    186 - Lug 5, 2010 - 15:26 Vai al commento »
    @ Tamara: concordo pienamente sul fatto che la zona adocchiata dalla Giorgini, fino alla pieve di San Claudio, ed oltre, deve essere sottopasta a vincolo. Per quanto riguarda l'area alternativa, se le mie informazioni sono esatte, questa è stata individuata ed offerta alla Giorgini che però l'ha rifiutata: è l'area della dismessa fornace Bartoloni di Treia, area già classificata idonea per quel tipo di attività. Aggiungo poi un'ultima osservazione: da un paio di giorni sono iniziate le "manovre" sul terreno dell'insediamento Simonetti. Quando questo ulteriore complesso commerciale aprirà i battenti, che ne sarà dellla situazione traffico? Il comune seguita a concedere licenze edilizie in una zona già saturata dal traffico senza che sia prevista una strada d'ingresso a Macerata alternativa a quella che passa attraverso la strettoia di Via Pancalducci (zona Cimitero). E' iniziata anche la nuova lottizzazione residenziale dietro Via Volturno ed altro traffico si riverserà sulla già asfittica strada provinciale. Ma per i nostri amministratori il problema non esiste!
    187 - Lug 4, 2010 - 9:52 Vai al commento »
    @antonio antonio: lei dice di aver visto l'area ma secondo me l'ha solo guardata. Se l'avesse veramente vista si sarebbe reso conto che quella adocchiata dalla Giorgini è la parte iniziale di una fascia di territorio, rimasto fortunatamente ancora integro, che si estende tra la storica strada di S. Claudio (è riportata su mappe del '700) e la la Pieve. Quindi quella fascia tra la ferrovia e la strada è assolutamente da salvaguardare. Se passa la Giorgini, chi potrà impedire che, con latro SUAP, se ne affianchi un'altra e poi un'altra ancora fino a S.Claudio. Se ci vogliame svendere così anche l'ultimo brandello di territorio, bè, accomodatevi. Io. come tanti altri concittadini, non ci sto. Lei fa riferimento alla lottizzazione Valleverde: se lì sono stati (i nostri amministratori) così sciagurati da consentire quello scempio, dovremo seguitare? E' come se nel Golfo del Messico si perforasse un altro pozzo di petrolio, tanto ormai il danno è stato fatto! Quini non è solo il discorso di un'industria insalubre di prima caregoria (c'è anche questo) ma soprattutto, a mio avviso, la rinuncia definitiva ad una diversa destinazione del teritorio. Poi, seguitando nel suo ragionamento, se a 10 metri c'è una lottizzazione che non può ospitare aziende del genere della Giorgini, c'è una logica che invece si possano insediare a 10 metri di distanza? Questo insediamento, infine, va contro tutte le programmazioni, in tema di territorio, di Regione, Provincia e Comune.
    188 - Lug 2, 2010 - 14:47 Vai al commento »
    @rpiccia e Tamara: le due questioni vanno di pari passo. I cittadini debbono essere informati sia sul fatto che l'insediamento industriale di cui parliamo contrasta con gli indirizzi programmatici sia su chi c'è dietro tutta questa manovra. I cittadini debbono sapere se gli amministratori operano certe scelte perchè ci credono (ma non ce ne è uno che lo dichiari) o perchè fanno parte di qualche parrocchia a cui debbono render conto. Quindi, secondo me ci dobbiamo battere perchè quel luogo va salvaguardato ma anche che venga salvaguardata la democrazia. Allora conoscere TUTTI i personaggi che a vario titolo sono coinvolti in questa vicenda non sarebbe male, anzi sarebbe il più legittimo diritto di tutti noi. Forse verrebbe fuori che tra tanti interessi, l'ultimo sarebbe quello della Città. Qualcuno poi si meraviglia perchè cresce l'astensionismo?
    189 - Giu 30, 2010 - 22:35 Vai al commento »
    @Torregrossa: il tuo discorso va benissimo, in via generale. Ma sulla questione Giorgini non c'è tanto da disquisire. Anche a volerla cercare "con la zeppetta" come si dice a Macerata, non c'è una ragione una che deponga a favore di un'industria in quel luogo. La logica e la ragione dicono così. Allora, se c'è chi la pensa diversamente, che cosa ha in mente? E' lecito pensare che ci siano sotto altri interessi?
    190 - Giu 30, 2010 - 15:08 Vai al commento »
    A che ora ci sarà il consiglio, il 19 luglio? Troviamoci tutti sotto il comune per dimostrare concretamente, ai consiglieri indecisi, che la cittadinanza ha già deciso per il no. Portiamo i nostri figli perchè è a loro, soprattutto, che si fa questo torto. Che diritto hanno, gli amministratori, di rovinare l'ambiente in cui le future generazioni si troveranno a vivere? Pisterelli deve decidere: prima delle elezioni aveva deciso per il no, poi cosa è cambiato? E' gradita una risposta. Grazie.
  • La valle incantata
    “minacciata”
    dal Suap Giorgini

    191 - Lug 2, 2010 - 14:23 Vai al commento »
    @Davòli: Il consiglio comunale ha tutto il diritto di accogliere o meno la richiesta di SUAP. Non è assolutamente vincolato dal parere (è solo un parere) tecnico. Il consiglio DEVE fare una valutazione politica tra costi e benefici (economici, sociali, ambientali, ecc) e poi trarre la conclusione.
    192 - Giu 30, 2010 - 22:05 Vai al commento »
    @Domenella: alle giuste e condivisibili osservazioni di Marco Ricci aggiungerei anche questa: lei in sostanza dice che lo scempio ormai c'è stato con la lottizzazione Valleverde (e questo è indiscutibile) quindi, una fabbrica in più o una in meno, cosa cambia? Cambia che si verrebbe ad intaccare quella lingua rimasta integra tra la strada e la ferrovia. Edificata la Giorgini, chi potrebbe impedire un altro insediamento analogo alla sua destra (verso San Claudio)? E poi magari un altro ancora, e così via. Di SUAP in SUAP ci giochiamo tutto il territorio. E' questo che si vuole? Basta dirlo!
    193 - Giu 30, 2010 - 14:54 Vai al commento »
    @tamara: tu credi veramente che i politicanti voltagabbana se ne torneranno a casa anche in presenza di mancato mantenimento delle promesse elettorali? Guarda il governo nazionale: da anni promette mari e monti, non mantiene niente, e la gente seguita a votarlo. Macerata, con il suo immobilsmo intellettuale, è come il Toto di Proietti: "ma chi telo fa fare, lascia perdere, non ti impicciare". Solo pochissime voci, a parte noi di questo blog, si sono levate contro la scellerata possibilità dell'insediamento Giorgini. Sarebbe il caso che i vari Comitati si riunissero tutti sotto il comune durante il consiglio comunale in cui si deciderà il futuro di Valleverde (quello che ne resta). Informiamo la cittadinanza a partecipare in massa affinchè chi deve esprimersi si renderà conto che la gente non è con loro. Detto questo, sto sempre aspettando i pro Giorgini ad esprimersi pubblicamente sulle loro ragioni. Ma sembra che si stiano sottraendo al confronto.
    194 - Giu 28, 2010 - 21:59 Vai al commento »
    Complimenti all'autore. Dopo aver letto l'articolo come si fa ad essere ancora favorevoli? Anche un bambino saprebbe scegliere. Un bambino si, qualche nostro amministratore invece no. Questi signori, che sembra avere tutto a cuore tranne il bene ed il futuro del nostro territorio, vorranno mai spiegarci le ragioni del loro atteggiamento? Se hanno argomenti validi li tirino fuori e li facciano conoscere alla cittadinanza e partecipino al confronto. O sono motivazioni "inconfessabili"? Sicuramente no, ma in mancanza di chiarimento qualche dubbio potrebbe legittimamente sorgere.
  • Una manovra da 1.500.000 euro
    per salvare il bilancio del Comune
    Poi si dovranno vendere le Partecipate

    195 - Giu 25, 2010 - 15:19 Vai al commento »
    1) Non credo che con le sagre e feste varie si possa sanare un bilancio. Sarebbe una gran cosa se i ricavi (del Comune) coprissero i ricavi (del Comune). 2) Vendere (o svendere) pezzi di patrimonio per coprire spese correnti sarebbe una pezza peggiore del buco. 3) Cominciare invece ad eliminare i costi superflui e le sponsorizzazioni inutili e riorganizzare le risorse (anche umane) per ottimizzare i risultati ed eliminare le sacche di improduttività (quante ce ne sono!). Vorrei, infine, che qualcuno spiegasse ai Cittadini quanto ha speso il Comune per la Nuova Via Trento e che cosa glien'è venuto visto che la promessa riqualificazione del lato sinistro è stata una promessa da marinaio. Solo i privati che hanno costruito a dismisura sul lato destro hanno raccolto frutti consistenti. Grazie a chi vorrà informarci.
  • Porto Recanati e la spiaggia che non c’è
    “Le mareggiate non ci danno tregua
    e la politica ci ha abbandonati”

    196 - Giu 26, 2010 - 9:02 Vai al commento »
    Al di là del rimpallo di responasbilità c'è da tener presente che il mare non è una vasca da bagno con i bordi solidi e delineati. Per sua natura ha bisogno di spazi per espandersi o per riturarsi e le coste, quelle sabbiose, dovrebbero funzionare come una molla che a volte si contrae e a volte si espande. Tutto questo, a Porto Recanati, ma non solo, non è più possibile erchè non è stato lasciato questo spazio cuscinetto. Si è cementificato fin sulla battigia, complice, c'è da dirlo, la strada provinciale che a nord, verso Scossicci, comprime la spiaggia impedendole quel "respiro" di cui avrebbe fisiologicamente bisogno. Spostare la strada ormai non avrebbe più senso perchè poi ci sono le case e quindi non c'è altro rimedio che buttare tonnellate di massi per creare una barriera artificiale per contenere la furia delle onde. Ne perderebbe la bellezza del paesaggio: con gli anni vedremo una lunga diga riempire un paesaggio innaturale, come già accade a Porto Potenza, Fontespina, ecc. Sarebbe il male minore? Forse. Bisogna comunque accettare il fatto che questi sono gli effetti di errori commessi nel passato, con interventi "rapina" che hanno preferito l'uovo oggi alla gallina domani. Che ci serva da monito: non soffermarsi sull'oggi ma allungare lo sguardo verso il futuro. Noi stiamo lasciando alle future generazioni un paesaggio molto più degradato di quello che abbiamo avuto in eredità noi.
  • Oltre 130 aziende chiedono
    la protezione del Made in Italy

    197 - Giu 24, 2010 - 21:08 Vai al commento »
    Ma se il capo del governo ed il suo seguito si muovono solo su Audi, il capo della camera su BMW, come si può sperare che difendano il made in Italy? Abbiamo in Italia la Moto Guzzi che ci invidia tutto il mondo e la nostra Polizia, Carabinieri e Vigili urbani usano solo BMW!
  • Lanciani: “Suap Giorgini
    tra conformità tecnica e qualità urbana”

    198 - Giu 20, 2010 - 18:56 Vai al commento »
    Complimenti per la sintesi e l'analisi estremamente corretta sia per quanto riguarda gli aspetti generali che quello particolare del SUAP Giorgini. Non ci resta che aspettare, e valutare, gli sviluppi.
  • Comitati e Associazioni:
    “Coraggio Carancini,
    i cittadini sono con te”

    199 - Giu 19, 2010 - 17:59 Vai al commento »
    @Maulo La persona che sta portando avanti l'acquisto del terreno Giorgini ha un grosso incarico in Valleverde ed un certo peso nella politica maceratese.
    200 - Giu 19, 2010 - 13:06 Vai al commento »
    Maulo dice, giustamente, che l'impresa è legittimata a curare i suoi interessi e le sue prospettive. Ma questo può avvenire a discapito della collettività? Nel caso specifico, poi, autorizzare l'insediamento di un'azienda appena al di fuori di un'area già destinata (sciaguratamente) ad accogliere attività industriali e/o commerciali, non significa autorizzare di fatto l'allargamento della lottizzazione già in atto? Ma se questa lottizzazione è già stata delimitata nei suoi confini e ancora non è stata pienamente occupata, è legittimo autorizzare questa "esclave"? Ha un senso? Ha un senso autorizzare un insediamento classificato "insalubre di prima classe" al di fuori di un'area industriale, perchè al suo interno non è consentito, ma farla posizionare nella sua adiacenza ed a contatto con zone agricole dove si producono alimenti destinati all'alimentazione umana? Ripeto: ha senso?
    201 - Giu 18, 2010 - 14:43 Vai al commento »
    Vorrei capire una cosa: attualmente l'azienda opera su poche centinaia di mq. Ha richiesto di poter edificare a Valleverde anche un padiglione "commerciale" ad uso espositivo del tutto abnorme alle reali esigenze aziendali. C'è la possibilità che una volta ottenuti i permessi, l'azienda venga spezzettata e venduta, specie la parte commerciale, e destinata ad altri fini? Si troverebbe in prima fila e potrebbe far gola a molti. E' speculazione edilizia? O la si può chiamare in un altro modo? La mia è solo un'ipotesi ma il saggio Andreotti dice che "a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina".
    202 - Giu 17, 2010 - 19:53 Vai al commento »
    Si fa un gran parlare di prodotti alimentari a Km 0, ma a Macerata la logica che si vorrebbe imporre è un'altra: via l'agricoltura di qualità e largo alle industrie insalubri. Vogliamo valorizzare questo nostro bel territorio o lo vogliamo finire di massacrare in maniera irreversibile. Chiunque, dotato di normale intelligenza, sfrutterebbe le potenzialità della nostra terra per valorizzarla al massimo, per attirare un turismo sostenibile e di qualità fruibile con piste ciclabili, percorsi pedonali. Allora le cose sono due: o manca la testa o la testa c'è ma rivolta verso altri obiettivi che, a questo punto, sono di evidente natura speculativa di bassa lega.
  • E’ arrivato il momento
    di porre un freno
    a nuovi insediamenti

    203 - Giu 17, 2010 - 20:06 Vai al commento »
    Contiamo sulla "nuova storia" del sindaco Carancini per fermare questo ennesimo scempio ai danni del nostro territorio. Mi piacerebbe conoscere i nomi dei consiglieri che stanno svendendo il futuro dei nostri figli.
  • Suap Giorgini: c’è il no del sindaco
    ma il Partito Democratico non ci sta

    204 - Giu 20, 2010 - 19:04 Vai al commento »
    I Cittadini hanno creduto ad una "storia nuova" sperando che il "vecchio" fosse ormai messo da parte. Invece si accorgono che detta legge. Se Carancini soggiaceraà al ricatto la "storia nuuova" finirà lì. Che nessuno si meravigli poi se il non voto aumenta ad ogni tornata elettorale.
    205 - Giu 19, 2010 - 18:09 Vai al commento »
    @Maulo Apprezzo molto i suoi commenti, ma vorrei chiederLe: quale fu la Sua posizione quando fu deliberata Valleverde? Sono 60 ha sottratti all'agricoltura di qualità che si praticava in quella zona ed ha mortificato un paesaggio bellissimo a due passi dalla Città. E,senza Vallevere (la zona industriale) adesso non staremmo qui a disquisire su Giorgini si, Giorgini no.
    206 - Giu 19, 2010 - 14:14 Vai al commento »
    Pienamente dondivisibile quanto afferma Maulo. Vorrei chiedere a garufi: ha mai visto dove dovrebbe insediarsi la Giorgini? Per "mettersi" l' si dovrebbe come minimo fare una nuova rotatoria sopra la strada storica che collega Piediripa a San Claudio, quella stessa strada che i Comuni di Macerata, Corridonia, Morrovalle e Montecosaro si sono impegnati a rendere ciclabile, cioè adattarla alle esigenze cicloturistiche, con un percorso che partendo da Piediripa colleghi San Claudio a S.M. a Piè di Chienti, poi prolungabile ad est fino alla costa e ad ovest all'Abadia di Fiastra. Le due cose sono evidentemente in contrasto tra loro e pertanto l'interesse comune dovrebbe prevalere su quello particolare del privato (ci troveremmo di fronte ad un insediamento "ad personam") senza contare che altri privati che operano nella zona, con imprese agrituristiche ed agricole, hanno l'interesse a mantenere salvaguardate le loro attività. Perchè gli interessi della Giorgini debbono prevalere su quelli di operatori che hanno già impegnato risorse, anche finanziarie, per sviluppare le loro imprese?
    207 - Giu 18, 2010 - 16:38 Vai al commento »
    Visto l'interesse che sta suscitando nell'opinione pubblica la vivenda "Giorgini" non sarebbe opportuno che la discussione politica avvenisse con un consiglio comunale aperto? Sarebbero trasparenti le opinioni dei pro e dei contro e la Cittadinanza potrebbe vivere un momento di vera democrazia partecipando a scelte che coinvolgeranno inevitabilmente tutta la Città. Avranno questo coraggio i nostri politici?
    208 - Giu 18, 2010 - 14:31 Vai al commento »
    X Andrea I posti di lavoro previsti sono 20, gli stessi impiegati nell'attuale sede di Montecosaro. Quindi niente nuova occupazione ma più pendolarismo e maggior inquinamento e riduzione degli attuali occupati nell'agricoltura che operano nei 7 ha previsti. Un'azienda di floricoltura chiuderà (ha la serra proprio su quel terreno), un'agriturismo poco distante forse risentirà di quella presenza ingombrante. Sorvolando poi sul maggior traffico sulla rete viaria locale, già sovraccarica. I conti sono presto fatti!.
    209 - Giu 17, 2010 - 19:45 Vai al commento »
    A questi amministratori del partito mattone e della cementificazione selvaggia non è bastato distruggere 60 ettari di campagna per la lottizzazione Valleverde: vogliono anche distruggere l'ultimo lembo di verde che resta tra la strada che conduce a San Claudio e la ferrovia per farci insediare un'industria classificata insalubre! Essendo insalubre non può essere collocata all'interno della lottizzazione industriale Valleverde, ma adiecente il suo confine si! C'è una logica? L'insediamento viene propagandato come nuova opportunità per Macerata, creando occupazione ma, per ammissione della stessa Giorgini, non è prevista nuova manodopora oltre a quella già occupata nell'attuale stabilimento di Montecosaro, quindi l'unica cosa che aumenta è il pendolarismo delle maestranze e l'inquinamento ambientale provocato dalla nuova industria INSALUBRE (se dai suoi camini uscisse aria profumata non sarebbe un'attività insalubre!). Qual'è allora il vantaggio per la Città? Ancora più caos nei collegamenti viari intorno a Piediripa e maggior inquinamento. Che affare! Se fosse un'azienda "appetibile" il comune di Montecaso avrebbe fatto carte false per tenersela, invece così non è. Ci sarà un perchè! Lo vogliame scoprire a cose fatte o arriviamo a capirlo adesso? Chi tutela le aziende agrituristiche e agricole della zona che hanno investito fior di capitali e che ora vedono compromesse le loro attività?
  • Il cacciatore di aquiloni
    abitava al Campo dei Pini

    210 - Giu 16, 2010 - 8:52 Vai al commento »
    Chissà quanti altri Romish ci sono intorno a noi, che guardiamo ma non vediamo. Ormai il pregiudizio che immigrato=delinquente è dilagante, per effetto del martellante mantra che ci viene ripetuto senza tregua. Se conoscessimo meglio queste persone, parlassimo con loro, ci accorgeremmo che sono persone come noi, a volte anche migliori di noi.
  • In migliaia all’Helvia Recina
    per il Pellegrinaggio Macerata-Loreto

    211 - Giu 13, 2010 - 16:17 Vai al commento »
    Da tempo immemorabile (ne avevo già sentito parlare da mia nonna, classe 1890, che era consuetudine, per chi voleva ringraziare la Madonna per una "grazia" ricevuta, oppure chi sperava di averla, si recasse da Macerata a Loreto a piedi, passando per strade, gabbe e campi. Sul lato sinistro della vecchia chiesetta che si ergeva in fondo alla Pace, il percorso del pellegrino era indicato con una tavola di legno intagliata a forma di braccio e la mano invitava a scendere lungo quella che allora era la "gabba" di Fonte della Quercia. Poi si scendeva verso Sambucheto attraverso la corta di Madonna del Monte, poi San Firmano, Chiarino, ecc. Sulle sponde del Potenza si faceva merenda, si rinfrescavano i piedi e si ripartiva. Ancora negli anni 60 alcuni studenti, promossi alla maturità (allora si chiamava "esame di stato") si recavano a Loreto a piedi e, spesso e volentieri, se ne tornavano con lo stesso mezzo! Il pellegrinaggio quindi era una " faccenda" spontanea, personale, segno di vera fede (e magari un po' di superstizione). Ancora oggi, qualcuno che spera in una positiva risoluzione di una malattia o di una questione economica o sentimentale dice: "se va bene vado a Loreto a piedi". E' quindi una sorta di ex voto che ha origini arcaiche. Poi da "questione" personale è divenuta di massa, con quell'organizzazione che conosciamo oggi. E questo è quello che ha fatto mons. Vecerrica
  • “Chi ha violentato il Chienti
    deve essere identificato
    E deve pagare”

    212 - Giu 13, 2010 - 21:47 Vai al commento »
    Mi inserisco nel discorso "Giorgini": ero presete in alcune situazioni in cui il sindaco (allora ancora aspirante) Carancini si è espresso CONTRO l'insediamento dell'industria insalubre il località Valleverde. Vedremo se i componenti la sua parte politica lo sosterrà in questa scelta o se voteranno a favore della Giorgini, sfiduciandolo nei fatti. Come Carancini si sono dichiarati contrari anche quasi (c'è chi non ha voluto prendere posizione) gli altri aspiranti sindaco: Conti, Pistarelli, ecc. Ma la lobby dei favorevoli (i soliti palazzinari e non solo) è trasversale e quindi staremo a vedere come finirà, ma già lo possiamo immaginare, purtroppo, dopo le esternazioni dell'allora sindaco Meschini (basta rileggersi i suoi commenti apparsi sulla stampa). Certo, per la nuova giunta sarà un bel test di tenuta! A meno che Carancini non si rimangi tutto e dica (anche lui) che è stato frainteso (d'altra parte lui è stato - ed è - un sostenitore della zona industriale Valleverde che ha rovinato un territorio bellissimo. I "forestieri" che passano da quelle parti, magari per visitare San Claudio ci dicono che siamo pazzi a distruggere quei luoghi che altre località, un po' più lungimiranti, stanno invece salvaguardando. Noi stiamo usando il nostro bel territorio, ed i suoi corsi d'acqua, nella maniera più scellerata, ma al grosso della popolazione va bene così. Quindi lasciate ogni speranza! Non è una resa, ma una presa d'atto.
  • Missione romana per Capponi:
    “Ci rivolgeremo alla Corte Europea
    per far pagare i danni a chi li ha procurati”

    213 - Giu 12, 2010 - 19:49 Vai al commento »
    Alcune riflessioni: 1) Capponi dice "..con questa magistratura non possiamo prevedere nulla perchè non abbiamo agganci politici". A me sembra una GROSSA presa in giro: a) perchè se non ha agganci politici lui, chi li ha? Lui che spesso e volentieri si è fattio vedre con Berlusconi e tutta la sua corte. 2) Come il suo capo (politico) lascia intendere che la colpa è dei soliti giudici comunisti. Il rispetto delle regole, per lui, è un optional. 3) Vale per Capponi e per Tacconi: ma se le elezioni sono nulle, come si fa a mettersi d'accordo su qualcosa che non c'è? Elezioni NULLE vuol dire che è come se non si fosse votato, o no? Inutile prendersela con la sinistra (e ti pareva). 4) Capponi si lamenta per i costi: perchè non da l'esempio e sfoltisce il suo staff che ha allargato a dismisura? Prima dia lui un segnale di austerità, poi parli.
  • Provincia: torna Giulio Silenzi
    in attesa delle nuove elezioni?

    214 - Giu 6, 2010 - 20:21 Vai al commento »
    Spero solo che il centro-sinistra non ricandidi Silenzi: non se ne poteva più di vederlo giorno e notte in ogni televisione ed in ogni pagina di cronaca locale! Va bene la presenza e la partecipazione ma "lo troppo stroppia", si dice dalle nostre parti.
  • La Provincia verso il Commissariamento
    Capponi: “Gentilucci mette in ginocchio
    l’intera comunità maceratese”

    215 - Giu 6, 2010 - 20:36 Vai al commento »
    Al di là di ogni considerazione giuridica e politica, il fatto è un altro, secondo me: in questi casi l'iter giudiziario dovrebbe essere velocissimo, su un binario privilegiato per avere così una sentenza definitiva entro pochi giorni dalla presentazione delle liste, quindi ancora in tempo per poter partecipare alla campagna elettorale ed alle elezioni. Questa sarebbe civiltà! Quindi massimo garantismo ma anche estrema velocità.
  • La pista ciclabile Piediripa-Montecosaro
    si farà: forse arriverà fino a Civitanova

    216 - Giu 5, 2010 - 8:59 Vai al commento »
    Finalmente anche Macerata avrà un percorso ciclabile. C'è da augurarsi che diventi poi una vera e propria pista ciclabile che colleghi la costa con l'entroterra offrendo una bella attrattiva per quel turismo "culturale" e "altarnativo" volto alla ricerca di luoghi e paesaggi ancora da ammirare. Bello pensare che un giorno le storiche abazie di S.M. sul Chienti, S.Claudio, Fiastra saranno collegate da una pista ciclabile affiancata e supportata, in gran parte dalla ferrovia, con la possibilità di caricare sui vagoni le bici magari per evitare il peso del ritorno, per i meno allenati. Su questo tipo di investimenti occorre puntare, non sulle industrializzazioni del nostro bel territorio che comportano uno sviluppo effimero: subito i Comuni incassano gli onero di costruzione e altri simili tributi, ma poi debbono sostenere le spese per i servizi, le manutenzioni delle strade e degli impianti. Speriamo che i nostri politici aprano finalmente gli occhi e non si facciano coinvolgere in operazioni cementificatorie spesso e volentieri di natura speculativa.
  • Treni in ritardo, corse soppresse
    Le ferrovie sono nel caos

    217 - Giu 4, 2010 - 14:30 Vai al commento »
    Anche a me capitava di prendere l'IC delle 7 e 40; adesso c'è il regionale fino ad Ancona poi un altro regionale fino a Bologna. I tempi si nono allungati, il costo del biglietto è cresciuto, come i disservizi. Aria condizionata questa sconosciuta, toilette spesso inagibili, pulizia da terzo mondo (senza offesa per il terzo mondo). Alle autorità tutto questo non interessa; sono tutti (destra e sinistra) presi da beghe interne di partito, che il cittadino si arrangi. Poi però sentenziano sull'inquinamento, si scandalizzano perchè in giro ci sono troppe auto. "Usate i mezzi pubblici" sollecitano, ma loro li hanno mai utilizzati? Per Macerata la situazione della ferrovia è scandalosa: al Comune non gliene importa nulla, alla Provincia ancora meno, alla Regione ... lì hanno altro a cui pensare ed a noi cittadini non resta che prendercela ... in quel posto!
  • L’Infinito non ha limiti:
    Leopardi diventa bergamasco

    218 - Giu 3, 2010 - 14:17 Vai al commento »
    Tradurre Leopardi è l'unico modo forse per farlo capire alla "trota" ed ai suoi simili.
  • Macerata: Itas Matteo Ricci
    premiato per il concorso su “Il Muro”

    219 - Giu 2, 2010 - 12:54 Vai al commento »
    Un plauso a questi ragazzi ed ai loro insegnanti!
  • Giallo sull’abolizione delle Province
    Ciccanti: “Sarebbe la soluzione più giusta”

    220 - Mag 28, 2010 - 20:42 Vai al commento »
    Il discorso del personale non esiste: trasferendo le attuali competenze a comuni o regioni, il personale addetto a tali uffici verrebbe ricondotto sotto uno degli enti di nuova competenza. Solo i presidenti, assessori e consiglieri si toverebbero "disoccupati". Poi, con un eventuale blocco del tur over, il personale in eccesso verrebbe gradatamente riassorbito. Niente traumi per nessuno, solo risparmi per tutti. Ma quado c'è da toccare le poltrone .... Tenete tutti a mente che quando la destra diceva di voler eliminare le province, la maggior parte era in mano al centro sinistra. Adesso invece, che sono in prevalenza di destra, mandare a casa i compagni di partito è più arduo.
  • Claudia Baiocco, da Scajola a Capponi
    “Sono tornata perché amo la mia terra”

    221 - Mag 25, 2010 - 8:13 Vai al commento »
    Ci costa, la Signora, sui SESSANTAMILA euro l'anno, oltrea rimborsi spese, diarie, ecc. Mentre ci avvertono che tutti dovremo tirare la cinghia c'è che sperpera il NOSTRO denaro. Complimenti presidente Capponi!
  • Tre milioni di volte CM

    222 - Mag 20, 2010 - 22:03 Vai al commento »
    Grazie a CM. Ormai per me è un incontro ricorrente nel corso della giornata.
  • Una scampagnata per tutelare
    San Claudio e Valleverde

    223 - Mag 22, 2010 - 9:18 Vai al commento »
    Partecipiamo numerosi, dimostriamo che la ricchezza di questo territorio non sta nel cemento ma nella conservazione di un ambiente unico che la insipienza di pochi sta danneggiando irrimediabilmente. Sosteniamo questa iniziativa con la nostra presenza, portiamo i nostri bambini a far conoscere questi stupendi scenari che circondano la Città.
  • Comunisti, questa politica
    ha stancato i cittadini

    224 - Mag 20, 2010 - 22:14 Vai al commento »
    Mi associo a quanti invitano a darsi da fare per questa Città. Che si sbrighino a trovare un accordo: gli diano questa poltrona e poi sotto, testa bassa e pedalare, che la strada da fare è tanta e in salita. I Cittadini aspettano, ma la pazienza residua ormai è poca.
  • Addio a Fabio De Matteis,
    giovane difensore della Civitanovese

    225 - Mag 18, 2010 - 16:38 Vai al commento »
    Una di quelle notizie che non vorremmo mai leggere. Un pensiero ed un abbraccio anche ai suoi genitori.
  • Svincolo di San Claudio: sì o no?

    226 - Mag 18, 2010 - 16:36 Vai al commento »
    Lo svincolo, se mai si farà, sarà una di quelle infrastrutture incomplete di cui a Macerata abbiamo già un esempio: la galleria che ha risolto il traffico nella zona di Corso Cavour ma niente più. Così lo svincolo, se non collegato ad una intervalliva che tolga il traffico dal centro di Macerata, serve a poco. Forse si allevia la situazione nella parte Est di Piediripa ma lascia del tutto invariata quella delle altre direttrici viarie, in special modo quella verso Macerata. L'unica zona a trarne veramente beneficio è la lottizzazione Valleverde, altrimenti tagliata fuori. Se la situazione è questa, ed è questa, lo svincolo lo paghino i lottizzanti di Valleverde!
  • Marinelli si veste da Pasqualina:
    “Credo di sapere chi vincerà il bando
    per il posto di primario di chirurgia”

    227 - Mag 15, 2010 - 15:51 Vai al commento »
    Per chi è dell'ambiente Marinelli è medico), leggendo i nomi dei candidati e conoscendo i loro curriculum, penso non sia difficilissimo sapere chi potrà vincere un concorso. Se tra i candidati, per ipotesi, ci fosse un luminare di fama e gli altri fossero invece mezze tacche, chi vincerebbe? Non occorre nè essere Marinelli nè Pasqualina!
  • La Provincia inviterà gli appartenenti
    alla massoneria a farsi avanti

    228 - Mag 12, 2010 - 16:31 Vai al commento »
    La dichiarazione non è obbligatoria, per cui proporla in consiglio, parlarne e votarla è stata solo una perdita di tempo, utile solo a far parlare di sè. Spero che in Provincia si possano fare discorsi più seri e più utili.
  • Macerata rischia di perdere
    la Direzione Provinciale del Tesoro

    229 - Mag 12, 2010 - 18:11 Vai al commento »
    Noto un certo livello di schizofrenia nel governo con questi provvedimenti: da una parte si prepara al federealismo (quindi al decentramento) dall'altra accentra le funzioni. Bo!
  • Ex Gil, un edificio da salvare

    230 - Mag 11, 2010 - 8:28 Vai al commento »
    Sicuramente il complesso andrebbe recuperato e valorizzato, magari come spazio espositivo e culturale. Potrebbe essere affittato anche a privati e con i proventi coprire i costi del recupero edilizio. I soldi sono pochi? Occorre razionalizzare le spese e tagliare quelle meno utili : l'erba sintetica sul campo di Collevario è indispensabile? Certo, forse il calcio porta più consensi (cioè voti), ma cominciamo a volare più in alto!
  • Giuliano Bianchi: “Sono disperato,
    questa provincia non sa reagire”

    231 - Mag 8, 2010 - 18:49 Vai al commento »
    Solo ora i nostri amministratori (di ogni appartenenza politica) iniziano a capire (non tutti, però) che il tempo del manifatturiero è terminato. Gran parte dell'economia della nostra provincia (ma non solo) è passata dall'agricoltura all'artigiano e dall'artigianato alla piccola industria. A parte poche eccezioni, tutte attività che sono rimaste ferme al modello iniziale: tanta manodopera e poca tecnologia. La calzatura ne è un tipico esempio: l'ex operaio che si è messo in proprio, con l'aiuto dei familiari e di pochissimi operai. Quattro macchinari in tutto e via così, lavorando senza sosta. Questo ora lo stanno facendo i paese emergenti che hanno costi di produzione (ancora) bassi. Sulla scia di ciò si è perseguita la politica miope delle zone industriali, della cementificazioni di vallate e colline (guardate come sono ridotte le valli del Chienti e del Potenza). Pensate alla nuova Valle Verde definita da Meschini con orgoglio (sic!) la più grande zona industriale della provincia! Si è sacrificato un territorio bellissimo, unico, che poteva attrarre investimenti anche esteri nel settore del turismo. Abbiamo (avevamo) paesaggi che nulla hanno (avevano) da invidiare quelli umbri o toscani nel quale sono inseriti gioielli storico-architettonici unici. Adesso S.Maria a Piè di Chienti è soffocata dai capannoni; stessa sorte tocchera a San Claudio nelle cui vicinanze ci sono terreni, oltre a Valle Verde, già presi di mira da speculatori immobiliari. Case coloniche storiche stanno per essere assorbite dall'urbanizzazione sconsiderata, così perdiamo oltre al territorio anche la memoria storica. All'estero il più insignificante edificio storico è stato trasformato in luogo da far visitare a frotte di turisti. Da noi o li lasciamo cadere o ci appiccichiamo il capannone prefabbricato. A Macerata non esiste un metro di pista ciclabile degna di questo nome; il centro storico (un gioiello che lascia incantati i visitatori) senza nessuna seria valorizzazione (si discute solo se la Piazza deve essere un parcheggio o no). Qualcuno si è dato da fare per inserire Macerata nei circuiti turistici? Questo c'è da fare; questa è l'attività che porta occupazione, non la fabbrica di prodotti che i Coreani fanno uguali a prezzi dimezzati. Salviamo e favoriamo le eccellenze, le tipicità. Queste sono esclusivamente nostre e nessuno ce le può copiare! Investiamo nella cultura (ma è il primo settore a cui sono stati tagliati i fondi). Si ricorda qualcuno una mostra, a Macerata, che abbia avuto risonanza nazionale? Anche la piccola (senza offesa) Caldarola, con "Le stanze del cardinale" ha saputo fare di meglio.La "mostra" su Matteo Ricci si riduce a qualche cartellone. Coraggio, diamoci da fare, allarghiamo lo sguardo verso obiettivi nuovi, recuperiamo il tempo perduto, prepariamo un futuro ai nostri figli!
  • Caos viabilità a Santa Lucia
    “Da 6 mesi tante promesse e niente fatti”

    232 - Apr 29, 2010 - 21:29 Vai al commento »
    Aspetto ancora di sapere quale sarà "l'intervento a lungo" promesso al Sig. Borgiani. A breve ci sarà la rotatoria "provvisoria", ma poi? Aspetto anche di sapere che cosa succederà in caso di chiusura del raccordo S.Lucia-Pancalducci. Pensate di far girare il traffico dentro quella specie di budello che passa davanti al pronto soccorso? Ma questi problemi non andavano pensati - e risolti - prima? Questo è vivere alla giornata, navigare a vista. Poi per le soluzioni si fanno varie prove, con interventi provvisori, per vedere come va a finire! E' un metodo empirico tipico dei dilettanti. Possibile che quando è stata pensata la galleria non si sono presi in considerazione gli effetti che avrebbe avuto sul traffico cittadino? Tutti gli abitanti di S.Lucia paventavano l'apertura della galleria. E l'amministrazione? Fa le prove. Prima con i semafori di Via Pancalducci (che fine ingloriosa!); ora la rotatoria "provvisoria". Ma stiamo giocando? (con i soldi dei cittadini!) Rimango in attesa delle risposte alle due questioni: soluzione a lungo (lungo quanto?) termine e alternativa al viadotto.
    233 - Apr 28, 2010 - 21:03 Vai al commento »
    Se ho ben capito per risolvere la triste situazione si farà, a breve una rotatoria (provvisoria, come si usa a Macerata.). Ma c'è lo spazio? Non sarà una mezza "porcata" come quella tristemente famosa "Grassetti"? C'è il rischio che la toppa sia peggiore del buco. Questa è la soluzione (sic!) a breve. L'altra, in tempi più lunghi, si dovrebbe fare se e quando si troveranno i soldi (quindi mai). Di che si tratta? Non dite che dobbiamo credere alla galleria sotto i Cappuccini! Sicuramente no, allora? Chi sa parli! Una domanda al Sig. Borgiani, che aveva previsto tutto: che succede se, in caso di neve o ghiaccio, viene chiusa la discesa s.Lucia-Via Pancalducci? Succede tutti gli inverni (o dobbiamo sperare nell'effetto serra per avere inverni miti?).
    234 - Apr 27, 2010 - 19:47 Vai al commento »
    Sbaglio o gli amministratori, in coro, hanno sempre sostenuto che la galleria avrebbe risolto i problemi di traffico? Questo di S.Lucia è un effetto collaterale, forse indesiderato, non certo imprevedibile! Dove era il Sig. Borgiani (consigliere comunale) quando si deliberavano questi provvedimenti? Ed il Sig. Marconi (vice sindaco)? Entrambi abitano a S.Lucia!
  • Perché sono spariti
    gli alberi alla Pace?

    235 - Apr 27, 2010 - 19:56 Vai al commento »
    Se non sbaglio l'abbattimento fa parte di alcune prescrizioni che il comune ha imposto all'impresa. Questà dovrà allargare l'attuale strada che collega Via Pantaleoni con le Fosse e fare alcuni interventi su tutta la sede stradale. Forse per questo sono stati abbattuti gli alberi. Speriamo che ci sia l'obbligo di ripiantarne altrettanti (e magari di più)!
  • Due video di Macerata
    spopolano su internet

    236 - Mag 2, 2010 - 20:10 Vai al commento »
    Complimenti all'autore. Purtroppo per veder il bello di Macerata si deve far riferimento a quello che ci hanno lasciato i nostri avi. Noi che lasceremo alle future generazioni? Via Trento "riqualificata" con i palazzomi sulla destra e la mai abbellita (quante false promesse) parte sinistra. Fonte Maggiore lambita dal cemento. Il casermone di Via Pantaleoni e l'accozzaglia di edifici sotto le Vergini. Fortunatamente Roberto ci fa vedere altro e aiuta a stendere un velo pietoso sulle barbarie perpetrate ai danni della nostra bella Città. Ma il rammarico resta: che diranno di noi i posteri: ? E avranno ragione! Colgo l'occasione per lanciare un appello a favore del ripristino della vecchia fonte nei pressi del parcheggio Garibaldi: dopo i puntelli messi lì diversi anni fa è stata abbandonata e la sterpaglia la sta risommergendo. La sua situazione è di estrema precarietà. Facciamo far sentire la nostra voce? Vogliamo chiedere ai nuovi amministratori un serio impegno affinchè venga riportata in condizioni decenti?
  • San Giuliano Ospitaliere
    Non lo ospita nessuno

    237 - Apr 25, 2010 - 10:24 Vai al commento »
    Complimenti all'Autore! Visto che San Giuliano non è riuscito a salvare Macerata dai suoi guai e visto l'andazzo, proporrei di spostare la festa del patrono al 1° novembre. Forse tutti i Santi, messi insieme, riusciranno a fare il miracolo di risollevare la Città e risolvere i mali atavici che l'affligge.
  • “I commercianti devono cambiare marcia
    per rivitalizzare il centro di Macerata”

    238 - Apr 23, 2010 - 17:54 Vai al commento »
    Premesso che in gran parte delle città d'Italia e del mondo i centri storici sono chiusi al centro, vorrei chiedere ai Commercianti che non voglioni la pedonalizzazione: entrare con l'auto ma non c'è posto per parcheggiare, come si fa a fare acquisti? Al volo? Con la commessa che ti aspetta sull'arco della porta e ti consegna la merce? Un drive-in commerciale? Quali le soluzioni? La navetta funziona solo se è frequente e veloce (nel senso che non deve fare tre giri concentrici per arrivare dal parcheggio al centro o viceversa). Parcheggi gratuiti: ormai esistono solo le righe blu! Se sfori con il tiket devi affrontare un'odissea per poter pagare, con sovraprezzo. Adesso paghi, fai in fretta quello che devi fare e ti togli velocemente di torno. E' questo che i nostri amministratori si sono sempre rifiutati di capire. Speriamo nei nuovi! Si invoca il parcheggio sotto rampa Zara: può essere utile, ma come ci si arriva? Da qualsisi parte si provenga c'è da fare mezzo giro della città. Inquinamento a gogò. Perchè hanno abbandonato il progetto della strada nord? Per quante motivazioni (scuse) i suoi affossatori potranno tirar fuori, nessuna sarà convincente e Macerata pagherà per tanto tempo ancora quella sconsiderata scelta.
  • Scontro Berlusconi-Fini:
    “Il Pdl deve restare unito”

    239 - Apr 23, 2010 - 15:23 Vai al commento »
    Fini ha avuto il coraggio di dire al sultano quello che non va (dalle leggi ad personam al problema immograzione). Gli altri pidiellini tutti zitti a scodinzolare alle battute del capo, senza un minimo di dignità. Certo che Gasparri, Meloni, Matteoli e tutti gli altri seguano la loro stella: non hanno luce propria e senza "la luce" ricadrebbero nell'oscurità da dove sono venuti. Ve lo immaginate Bondi o Bonaiuti senza Berlusconi? E la Carfagna? Tornerebbe a fare i calendari! Quindi di Fini c'è da apprezzare il coraggio di dire in faccia al sultano quello che tanti Italiani pensano ma che lui (il sultano) non vuol sentirsi dire. Come finirà? Ormai è scissione. La destra estrema rimarrà attaccata alla Lega; gli altri, di una destra più democratica e moderna, starà al centro che così, legittimamente, si potrà definire centro-destra.
  • Caos parcheggi
    per vedere la Lube

    240 - Apr 23, 2010 - 15:32 Vai al commento »
    Bastava un po' di organizzazione: parcheggio allo stadio e bus navetta. A tuttoingioco di ivitanova hanno fatto così: parcheggi comodi fuori dal cetro e navetta (tutto gratis). Non c'è da inventare niente, basta saper copiare gli esempi positivi.
  • Il Pd: “Totale libertà di scelta
    a Carancini per formare la Giunta”

    241 - Apr 20, 2010 - 19:46 Vai al commento »
    Sarebbe veramente un bel segnale di discontinuità. Speriamo che gli altri partiti della coalizione facciano altrettanto. Poi giudicheremo a bocce ferme.
  • Con queste elezioni Macerata
    rischia altri anni di immobilismo

    242 - Apr 19, 2010 - 19:55 Vai al commento »
    Sig. Appignanesi, i problemi di macerata sono tanti, non solo l'ospedale. La soluzione di alcuni è imputabile sicuramente a certa politica maceratese, altri a fattori extra. Lei dice l'ospedale: ha ragione, ma è pur vero che la struttura si è venuta ampliando con il progresso della medicina. Nuove terapie, nuoi metodi diagnostici, ecc. quindi c'è stato un adeguamento della struttura. L'errore, madornale, fu fatto 50 anni fa, quando si decise di fare lì il nuovo ospedale invece che in contrada Lornano (dalle parti dell'Ist. Agrario) su terreni dell'IRCER, che invece furono venduti (a 4 soldi) ad amici e ad amici degli amici. A quell'epoca governava la DC. Per tornare ai giorni nostri, lei è sicuro che la destra rappresenti il nuovo? Pisterelli non è quello stesso che una decina di anni orsono fece cadere la giunta Menghi, pure appoggiata dalla destra? La gente evidentemente ha più memoria di quello che si può immaginare. Un'ultima notazione: per il passaggio a livello mi sembra che ci sia una soluzione a breve (mi rendo conto che "breve" è una parola grossa); senza voler fare l'avvovato difensore di alcuno (che non se lo merita), ha idea di cosa vuol dire trattare con le Ferrovie? Chi non lo ha mai provato non ci può credere!
    243 - Apr 19, 2010 - 14:12 Vai al commento »
    Discontinuità: è questo che vogliono i Maceratesi, sia quelli che hanno votato a destra, a sinistra ("una storia nuova") che quelli che non hanno votato. La partenza, dai rumors sempre più insistenti, non sembra delle migliori: i nomi sono sempre gli stessi, sentiti e strasentiti: Canesin è un nome nuovo? Ciurlanti è un nome nuovo? Bianchini è un nome nuovo? Pasqualetti? Gira e rigira, cambiano le poltrone, ma i nomi sono sempre quelli! Vogliamo cambiare o no? Possibile che non ci siano "teste", a Macerata,diverse (e migliori) di quelle che non siano già inserite nel circolo chiuso dei soliti noti? La prossima volta come voteranno, se voteranno, i Maceratesi?
  • I consigli degli ex sindaci:
    “Caro Romano, non deluderci”

    244 - Apr 19, 2010 - 20:11 Vai al commento »
    Mi associo a quando detto dal prof. Maulo: ascolti, ascolti, ascolti i cittadini. Come ha girato in campagna elettorale, seguiti a girare per quartieri e contrade, parli con la gente, non abbia paura delle inevitabili critiche e sappia, soprattutto, far tesoro di quanto gli viene detto. La politica deve tornare tra le persone. Basta con il chiudersi nel palazzo. Macerata è piena di problemi irrisolti ma prima di affrontarli in maniera cervellotica (come si è fatto fino ad ora), con provvedimenti che non avevano nè capo nè coda, ascolti sia chi l'ha votato sia chi si è sentito tradito o deluso. Si avvalga di nomi nuovi di gente capace ma che dimostri anche una rottura con il passato. Dei soliti noti tutti ne hanno le tasche piene.
  • Franco Capponi:
    “Pensiamo ai fatti
    e non solo alle parole”

    245 - Apr 18, 2010 - 18:52 Vai al commento »
    Per onore della verità Capponi ha assunto a marzo presso la sua segreteria un’addetta “per le relazioni istituzionali della Presidenza” per la spesa annua di oltre 60.000 euro. La signora proviene dallo staff del Ministro Scajola per il quale copre il ruolo di “Capo del Cerimoniale” per occuparsi del coordinamento e l’ organizzazione di cerimonie ed eventi cui partecipa il Ministro. Oltre al compenso alla signora spetta i rimborsi spese, le missioni e i buoni pasto. La nuova assunta si aggiunge al Capo di Gabinetto e a tre segretarie, due delle quali di categoria massima, oltre ad una giornalista a disposizione del Presidente e di due giornalisti responsabili del periodico della Provincia e della Formazione. Sono persone esterne all’Amministrazione Provinciale. La presidenza di Silenzi si avvaleva di solo (e comunque troppi) tre esterni e su questi tre esterni Capponi e soci imperniarono gran parte campagna elettorale. Sempre in campagna elettorale Capponi promise agli abitanti di Cingoli e dintorni, e per questo da quelle parti prese un gran numero di voti, che si sarebbe opposto alla discarica in quel territorio. Poi la parola data divenne aria. Anche per questo i cittadini non si fidano più dei politici e disertano il voto.
    246 - Apr 17, 2010 - 20:09 Vai al commento »
    Mi sembra che Capponi abbia aumentato il numero dei suoi "assistenti" e che le spese per il funzionamento della Provincia siano salite. Certo, questo può essere letto come un aiuto alla ripresa economica, creando giro, ma ... non si doveva risparmiare, tagliare le spese di funzionamento? Parliamone!
  • Sulla strada di Jack Kerouac
    Il viaggio di Giorgio e Giuliana

    247 - Apr 14, 2010 - 19:22 Vai al commento »
    Buona strada!
  • Ranzuglia: “La Giunta Carancini
    non dovrà avere
    scheletri negli armadi”

    248 - Apr 14, 2010 - 18:59 Vai al commento »
    Siamo in tanti a pensarla come Paolo. Non vorremmo vedere, anzi rivedere, gli stessi personaggi del passato. Inizia o no una "storia nuova"? La Fiera dell'usato già c'è stata la scorsa settimana al Centro fiere. A leggere i giornali lo slogan sembra essere "riusa l'usato". Carancini, non ci deluda!
  • Quella strana consonanza
    tra Capponi e Casa Pound

    249 - Apr 14, 2010 - 18:51 Vai al commento »
    Dai post, indipendentemente da chi la pensa a dx e chi a sx, è chiaro che: Il dott. Liuti ha detto soltanto che il linguaggio usato da Capponi è lo stesso di quello degli esponenti di Casapound (voluto o casuale, chi può dirlo?); I Signori di Casapound sono fascisti ma dicono di non esserlo (se ne vergognano?); Affiggere manifesti durante il "silenzio elettorale" è reato quindi sentire parlare di legalità da parte di questi Signori mentre infrangono la Legge, suona un po' stonato.
  • Carancini è il nuovo Sindaco
    Pistarelli superato al fotofinish

    250 - Apr 12, 2010 - 18:39 Vai al commento »
    Allora congratulazioni a Carancini e buon lavoro. Deve sempre ricordare, però, che i pochi voti di scarto può perderli in un batter d'occhio e consegnare Macerata alla destra. Scelga una squadra di spessore che rompa con la passata amministrazione che bene certamente non ha operato. I Maceratesi sono indulgenti ma non scemi! Trovi la soluzione per risolvere i nodi cruciali di questa Città: via i parcheggi a pagamento, specie intorno al centro storico. Introduca la sosta breve in Corso Cairoli, dia il via al parcheggio di rampa Zara; tolga il sistema sanzionatorio per lo sforamento dell'orario. Si blocchi la cementificazione e far sì che i Cittadini si riapproprino degli spazi pubblici, nel senso che ridiano vita a quelli che una volta erano i centri di aggregazione (sostituiti dal Cityper). I nuovi amministratori lascino a casa le loro auto, rinuncino ai parcheggi gratuiti ed utiilizzin i mezzi dell'APM (ci provino): capiranno tante cose che adesso non conoscono (o fanno finta di non conoscere). Coinvolga la Cittadinanza nelle scelte, ascoltino le istanze. Forse la prossima tornata elettorale vedrà più partecipazione! Buon lavoro.
    251 - Apr 12, 2010 - 15:37 Vai al commento »
    Condivido in pieno l'auspicio di Cerasi, anche se ho sempre sostenuto che al peggio non c'è limite.
  • Grave incidente
    in via Pancalducci

    252 - Apr 12, 2010 - 15:04 Vai al commento »
    Tutto il tratto di strada tra Macerata e Piediripa è a rischio. Sempre ieri (domenica 11 aprile) un'altra carambola, per fortuna senza gravi conseguenze, si è verificata all'altezza del cavalcavia della ferrovia. L'auto, in testacoda in uscita dalla curva, si è abbattuta sul guardarail. Chi transita difficilmente rispetta il limite di velocità e pertanto sarebbe opportuno (indispensabile) l' installazione di alcuni indicatori luminosi di velocità perchè questa strada è molto più insidiosa di quel che può sembare a prima vista.
  • Affluenza in netto calo
    Ha votato il 40,22% dei maceratesi

    253 - Apr 12, 2010 - 15:54 Vai al commento »
    Se si fossero presentati personaggi di spessore, nuovi, non legati ai vecchi schemi della politica maceratese, che è sempre la stessa da decenni, l'affluenza sarebbe stata ben superiore. I due candidati, a vario titolo e ciascuno nel proprio ruolo, appartengono a quella classe politica che ha fatto solo errori su errori. Che voglia di votare possono avere i Maceratesi?
  • Pipino il Breve
    sepolto a San Ginesio?

    254 - Apr 12, 2010 - 15:13 Vai al commento »
    Perchè la storiagrafia ufficiale tace? Ha o non ha argomenti seri da contrapporre a quella che etichetta come una favola senza fondamento?
  • Una nuova generazione
    si affaccia in Consiglio comunale

    255 - Apr 5, 2010 - 19:04 Vai al commento »
    Pistarelli & C. vanno raccontando che il 64% dei Maceratesi vuole il cambiamento ma questo non è vero: chi vuole cambiare è ancora di più, anche se non è detto che voti per la destra. Anche chi, magari turandosi il naso, ha votato Carancini vuole (o almeno spera) in un cambiamento rispetto alle scelte fatte dalla precedente amministrazione. Certo, la conferma dell'Arch. Compagnucci non aiuta (il rimprovero più ricorrente è quello relativo allo scempio urbanistico perpetrato ai danni di Macerata) ma occorre dire che tante sciagurate scelte sono state condivise dalla destra. Carancini avrà la possibilità, ed il dovere, di proporre un cambio di registro. Se dovesse essere eletto sindaco, dovrà fare in modo di non consegnare la Città alla destra; dovrà perseguire quegli obiettivi sottolineati da alcune liste civiche (penso alla Menghi e a MaceraTiamo) sentiti come propri da tanti cittadini che lo hanno votato sperando nel cambiamento e soprattutto confidando che non si faranno gli stessi errori (tanti) della giunta Meschini. Dovrà tener conto che non ci sarà un'altra prova d'appello.
  • “Caro Sacchi, per le frazioni
    serve ancora di più”: l’ingegner Seri
    replica al consigliere del PdL

    256 - Feb 7, 2010 - 10:48 Vai al commento »
    Concordo pienamente sullo svincolo della Pieve per risolvere le criticità sia di Piediripa che di Sforzacosta. Inutile e dispendioso, invece, il preventivato svincolo di San Claudio. Il collegamento della Pieve servirebbe anche a decongestionare la viabilità della parte sud-est della città (zona Vergini). La soluzione Pieve è troppo evidente e pertanto, se non viene adottata, è perchè probabilmente ci sono altri interessi in gioco.
  • “Suap Giorgini: no grazie
    Abbiamo già dato”

    257 - Feb 7, 2010 - 11:07 Vai al commento »
    La questione "Giorgini" è solo l'ultimo tassello di quello scempio perpetrato tra l'indifferenza di tutti, maggioranza ed opposizione, che va sotto il nome di lottizzazione Valleverde. Destra e Sinistra, a braccetto, hanno permesso la cementificazione di una zona che poteva avere destinazioni più nobili. Essere cioè trasformata in un parco urbano data la sua vicinanza alla pieve di San Claudio ed alla vicina zona archeologica. Con una pista cilabile sarebbe stata facilmente collegabile sia con la costa, passando per S.M. a piè di Chienti che con l'Abadia di Fiastra. I Maceratesi, e non solo, avrebbero avuto un'area verde, a due passi dal centro e ad esso collegato con i mezzi pubblici, dove fare jogging, passeggiate, portare a passeggio i bambini o il cane. Invece si è permesso di creare un nuovo insediamento industriale (non sappiamo ancora quanto utile per la Città, ma di sicuro dannoso per il territorio e per l'ambiente). Altra emissione di CO2, ancora più traffico nella parte sud est di Macerata (Vergini), ulteriori disagi per la frazione di Piediripa. Certamente l'insediamento Giorgini sarebbe la goccia che fa traboccare il vaso e giustamente va contrastato ma, cari politici, dove siete stati fino ad ora?
  • Industria insalubre a Valleverde
    I comitati insorgono

    258 - Feb 6, 2010 - 12:43 Vai al commento »
    L'Amministrazione uscente, nel suo precedente mandato, ha approvato, sciaguratamente, la lottizzaione Valleverde. Preso atto ormai di questa improvvida decisione, nel concedere l'autorizzazione, ha specificato che in quell'area non potevano insediarsi aziende insalubri. Una motivazione ci sarà pur stata per tale esclusione. Adesso un'azienda insalubre chiede di potersi insediare su di un'area adiacente (divisa solo da una strada) la Valleverde. Ha senso? O è una presa in giro? Nei pressi ci sono attività agrituristiche e ortofrutticole che verrebbero gravemente danneggiate dalla presenza di un'azienda insalubre di prima classe. Non credo che qualcuno ce l'abbia specificatamente con la Giorgini o con le loro maestranze ma ragionando con un minimo di buon senso si capisce subito che quello non è il posto idoneo per una attività di quel genere
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy