La Maceratese gioca il jolly
Potacqui può essere l’arma in più

Biancorossi impegnati a Senigallia: "Scommetto che non finirà in pareggio"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Potacqui

di Andrea Busiello

In questo scorcio di stagione si sta mettendo in mostra per le sue qualità. Mister Nocera al suo arrivo lo ha voluto fortemente ed a Macerata Gigi Potacqui (nella foto), esterno di sinistra di centrocampo con buone doti offensive, sta facendo bene. Di lui si ricorda soprattutto l’eurogol realizzato a Montegiorgio che ha permesso alla truppa biancorossa di conquistare tre punti pesantissimi in chiave salvezza. Noi, in vista dell’importante match di domenica a Senigallia e facendo un bilancio dal suo arrivo in biancorosso lo abbiamo intervistato.

Potacqui, partiamo da quel gol realizzato a Montegiorgio: bello ed importante…

“Si, direi fondamentale perchè arrivato in trasferta e contro una squadra che era in superiorità numerica. Sono stato bravo e fortunato in quella circostanza a realizzare questa marcatura che ha permesso alla Maceratese di avere ancora più coraggio in queste ultime gare”.

Lei è arrivato nel mercato di riparazione a Macerata. Come si trova con il gruppo?

“Benissimo, siamo un gruppo splendido. Forse l’unica cosa che mancava era un pò di esperienza perchè siamo tutti giovani ma l’arrivo di Chiavarini in tal senso ha dato quel contributo importante sotto l’aspetto dell’esperienza che ci sarà fondamentale in questo finale di stagione”.

Ed invece di società e tifosi che opinione ha?

“I tifosi sono molto attaccati alla squadra e a me personalmente mi caricano molto. Abbiamo uno zoccolo duro di almeno 50 supporter che ci seguono ovunque ed in Eccellenza è difficile trovare tifoserie come la nostra. Per quanto riguarda la società mi sembra seria e ben organizzata”.

Domenica andrete a Senigallia: vi aspetta una finale…

“Sarà una battaglia. Loro se non vincono domenica sono spacciati dunque proveranno un’arrembaggio sin dai primi minuti. Credo che questa partita non finirà in pareggio, speriamo che a vincere sia la Maceratese”.

Come sta la squadra in vista di questo finale di stagione?

“Quando ero arrivato la squadra era scarica, mentre adesso la vedo viva e sono molto fiducioso per questo finale di stagione. Sono tre partite che facciamo risultato e vogliamo mantenere questo ritmo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X