Il maceratese Melchiorri e la serie A:
“E’ stato un momento unico”

L'attaccante classe 1987 ora è al Giulianova, in Lega Pro, dove ha realizzato tre gol
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Melchiorri

di Andrea Busiello

Il sogno di ogni calciatore che calca per la prima volta il campo di calcio è quello di andare in serie A, o quanto meno di arrivare tra i professionisti. Sono tanti i calciatori che partiti dalla nostra città hanno fatto e stanno facendo fortune in tanti campi in giro per la nazione. A Giulianova, in Lega Pro Prima Divisione, ad esempio c’è Federico Melchiorri (nella foto mentre festeggia un gol), attaccante classe 1987 che in questa stagione sta giocando con una certa continuità nella formazione abruzzese ed ha già realizzato tre gol. Maceratese doc con una presenza in serie A con la maglia del Siena lo abbiamo ascoltato per farci raccontare le sue emozioni da professionista e parlare anche del futuro del calcio cittadino.

Melchiorri, parliamo della sue esperienze da calciatore…

“Ho fatto un anno di c2 a Tolentino poi metà in serie D sempre a Tolentino, l’altra metà nella Primavera del Siena. L’anno successivo sempre nella Primavera del Siena, un anno a Giulianova in c2, metà anno alla Sambenedettese in c1, e l’altra metà a Poggibonsi in c2. Poi questa stagione al Giulianova”.

Tutti i ragazzi sognano di diventare professionisti. Lei che lo è diventato che consiglio si sente di dare?

“L’unico consiglio che posso dare è di giocare sempre divertendosi perchè quando il calcio non è più una passione non si può dare il massimo e quindi raggiungere obiettivi”.

Ci racconti l’emozione dell’esordio in serie A. Si ricorda quella partita?

“20 dicembre 2006. Gara Empoli- Siena. E’ difficile descrivere l’emozione che si può provare ad esordire in serie A. Una tale felicità insieme a paura; è stato sicuramente uno dei momenti più belli e importanti della mia vita”.

L’esperienza di questa stagione con il Giulianova come la giudica?

“Quest’anno penso sia molto importante per me perchè sto giocando con continuità e con buone prestazioni. L’ambiente e il gruppo sono ottimi per poter lavorare al meglio e spero di potermi rilanciare per il prossimo anno”.

Da maceratese doc cosa pensa della squadra biancorossa attualmente militante nel torneo d’Eccellenza?

“La Maceratese purtroppo la sto vedendo negli ultimi anni in difficoltà mentre dovrebbe meritare altre categorie. So che ha avuto molti problemi di carattere economico ma spero che a breve possa offrire ai tifosi partite in categorie importanti”.

Il suo futuro da calciatore dove lo vede?

“Preferisco sempre non parlare molto del mio futuro ma guardare e vivere il presente. Spero comunque di poter continuare questa professione al massimo delle mie potenzialità”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X