Benfatto ci crede ciecamente:
“Sono convinto, ci salveremo”

Maceratese, il difensore è fiducioso
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

benfatto

di Andrea Busiello

Il pari conquistato contro la Jesina ha permesso alla Maceratese di dare un piccolo ma significativo scossone alla classifica. Nonostante le tante difficoltà tra infortuni e squalifiche per mettere in campo un undici di qualità la formazione biancorossa è riuscita ugualmente ad impattare contro una squadra particolarmente attrezzata, come lo è la Jesina che lotta per i play off. In vista delle prossime sfide e facendo un pò il punto della situazione in casa Maceratese abbiamo ascoltato il parere del difensore Mattia Benfatto (nella foto), che si dichiara fiducioso in vista di questo finale di stagione. Domenica a Senigallia mancheranno lo stesso Benfatto e Stefani per squalifica oltre agli infortunati Ierna, Grcic e Figueroa.

Benfatto, partiamo dal pari contro la Jesina: un punto guadagnato o due persi secondo lei?

“Per come si era messa la partita credo due punti persi perchè abbiamo disputato un’ottima gara e la squadra meritava di più. Nel primo tempo c’è stata una netta supremazia territoriale che poteva essere sfruttata meglio poi nel secondo tempo siamo calati ed è stato bravo anche il nostro portiere Gentili in un paio di circostanze ad evitare la beffa; il punto conquistato comunque va raccolto con soddisfazione”.

Maceratese pronta per questo rush finale di passione per ottenere la salvezza?

“Non ho mai avuto dubbi sulla valenza del gruppo. Anche quando eravamo in condizioni meno facili ero convinto che ci saremmo salvati sicuramente ed ora più che mai lo ripeto senza problemi: sono convinto che abbiamo tutte le carte in regola per ottenere questo traguardo importante per noi, per i tifosi e per la società”.

La prossima gara vi mette di fronte alla Vigor Senigallia. Scontro diretto pesantissimo..

“Loro in casa sono una buona squadra e vorranno certamente fare risultato anche perchè si tratta dell’ultima spiaggia per la Vigor; perdendo in casa contro di noi ci sarebbe la quasi matematica certezza della retrocessione per loro quindi sappiamo già che ci aspetta una sfida molto difficile”.

Che tipo di squadra è la Vigor?

“Sinceramente non conosco molto bene la loro squadra ma credo che la pedina migliore sia Smerilli; è un giocatore con il quale ho giocato due anni e sono certo che è uno dei migliori della Vigor, noi dovremo stare molto attenti a lui ed essere concentrati dal primo all’ultimo minuto perchè andremo là per raccogliere punti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X