Omrcen: “Vincere a Trento
per dare una svolta alla stagione”

Domenica importante per la Lube
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Omrcen-mentre-attacca-da-posto-2

di Andrea Busiello

Archiviata con successo la pratica Noliko in casa Lube tutta l’attenzione è rivolta alla prossima sfida di campionato che vedrà i ragazzi di coach De Giorgi impegnati a Trento in casa dei campioni d’Europa dell’Itas, domenica alle ore 18. Sulla carta la sfida sembra pendere dalla parte dei trentini ma Macerata ha tutte le carte in regola per compiere l’impresa e rilanciarsi anche in campionato perchè questa sesta piazza in classifica è poco edificante rispetto alle reali ambizioni dei biancorossi. In vista di questa super sfida abbiamo sentito il parere dell’opposto croato Igor Omrcen (nella foto) che in questa stagione è stato fino ad oggi assoluto protagonista.

Omrcen, partiamo dalle note positive: in Champions siete ad un passo dagli ottavi…

“Si, questo è molto importante perchè la Champions è un obiettivo importante e ci teniamo ad arrivare fino in fondo. Contro il Noliko abbiamo disputato una buona prova ed alla fine il successo ci permette di essere vicini alla qualificazione. A questo punto dobbiamo battere il Buvda mercoledì prossimo per centrare questo traguardo”.

Ed ora quelle dolenti: quanto hanno fatto male le due sconfitte con Modena e Treviso?

“Tanto. E’ inutile nascorderci. Sono state due sconfitte, che seppur arrivate per due palloni, sono state pesanti perchè ci hanno estromesso dal primo obiettivo di stagione che era la Coppa Italia. Dispiace anche per la sfida contro Treviso perchè un successo ci avrebbe proiettato addirittura al secondo posto ma non dobbiamo preoccuparci perchè la squadra c’è e sono certo che alla fine della stagione chiuderemo il bilancio in positivo”.

Domenica andrete a Trento. Vincere questa sfida potrebbe significare la svolta della stagione?

“Si, credo proprio di si. Sulla carta partiamo sfavoriti perchè loro sono una corazzata e meritatamente sono in vetta al campionato ma noi abbiamo tutte le carte in regola per vincere la sfida di Trento che porterebbe grande morale e coraggio in tutto l’ambiente”.

Il bilancio fino ad oggi è negativo. Supercoppa persa, Coppa Italia out e sesta piazza in classifica. Qual è il rimedio?

“Il lavoro in palestra. A causa dei tanti impegni tra coppe e campionato non abbiamo quasi mai avuto modo di lavorare insieme e se contiamo che sono due mesi che andiamo avanti in questo modo credo che ritornare ad allenarci senza impegni infrasettimanali sarà un punto di partenza importante”.

E pensare che lei sta giocando su livelli pazzeschi: le statistiche dei punti realizzati dicono che è secondo solo a Dennis. Se non ci fosse Omrcen staremmo a parlare di un bilancio ancora peggiore per la Lube…

“Non direi così. Io personalmente sono convinto di poter dare ancora molto alla causa della Lube. Ad esempio devo migliorare molto al servizio che è un mio punto di forza e continuare a giocare su questi livelli in attacco sperando di crescere sempre di più in vista dei mesi cruciali della stagione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X