Sangiustese protagonista
a Controcampo con Corona

La società sta sondando il mercato alla ricerca di un attaccante e un centrocampista
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

corona villa san filippo

di Matteo Zallocco

Con la sua divisa da vigile urbano oggi l’allenatore della Sangiustese Tiziano Giudici era già al lavoro nelle strade della sua Cupramarittima dopo la diretta di ieri su Italia Uno. Assieme al patron Pantanetti, ai giocatori Carboni e Bagalini e al suo vice Marcaccio infatti Giudici ha accompagnato il nuovo presidente onorario Fabrizio Corona a Controcampo. “E’ stavo piacevole – dice il tecnico – parlare di calcio con personaggi come Sacchi, Ferri e Mondonico in modo scherzoso. Hanno chiesto anche informazioni sulla Sangiustese e i nomi dei ragazzi più interessanti. Prima siamo stati a cena con il direttore generale del Milan Braida al noto ristorante Giannino”.
Durante la trasmissione Corona è intervenuto più volte dicendo che nel calcio ha visto tante brutte cose e ha perso la passione per la sua Inter e per questo sport che per lui è solo un businnes. Si è poi scusato con Borriello: “Quella di portarlo alla Sangiustese era solo una battuta”. E ha promesso che domenica sarà di nuovo al Comunale di Villa San Filippo: “Spero in compagnia di Belen”. Alberto gli ha domandato a quale dirigente di calcio si ispirerebbe e lui ha risposto in modo perentorio: “A Luciano Moggi, è stato il numero uno”. Poi Corona ha aggiunto: “Sono alla Sangiustese per costruire qualcosa di serio, ho fatto delle cavolate e se dovrò pagare ancora le pagherò ma di ciò non ne risentiranno minimanete i miei nuovi progetti, a partire da questo nel mondo del calcio”.
La Sangiustese intanto,  come ha sottolineato lo stesso Corona a Controcampo, sta cercando un forte attaccante per rafforzare l’organico. Loris Lorini dovrebbe infatti restare fuori per circa due mesi a cuausa di uno strappo, Max Fanesi è ancora infortunato e il baby bomber Allegretti è seguito da diversi club di categoria superiore e potrebbe cambiare maglia già a gennaio. I dirigenti rossoblù sono anche alla ricerca di un centrocampista esperto.
Sul campo della capolista Lucchese è arrivata una pesante sconfitta per 3 a 0 con l’attenuante delle tante assenze visto che mancavano ben sette titolari.
“Abbiamo giocato un ’92, sei  ’89e un ’88 – spiega mister Giudici – e loro erano molto forti. Ci sta una sconfitta a Lucca me se avevamo qualche elemento in più ce l’avremmo giocata”. In ogni caso questo girone d’andata si è chiuso in manniera positiva con 21 punti in cascina:  “Ora sarà findamentale fare bene domenica contro la Sacilese – aggiunge Tiziano Giudici – perché in caso di vittoria saliremo a quota 24 raggiunendo il 60% della salvezza. Recupereremo Vitali e Aquino mentre restano da valutare le condizioni di Monti e Bagalini”. Certe le assenze degli infortunati Carelli, Fanesi e Lorini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X