Via Pantaleoni, demolizione ancora ferma.
Nuovi rapporti di forza in maggioranza:
FdI raggiunge la Lega a quota 7 consiglieri

MACERATA - Annunciato in assise il passaggio di Andrea Blarasin al partito della Meloni. L'assessora Piccioni liquida il dibattitto sugli utili delle farmacie: «Risultati soddisfacenti». Iommi risponde all'iniziativa dei 5 Stelle per l'azzeramento del consumo di suolo: «L'unica area che cresce è il cimitero, dopo il disastro del Piano casa di tanti anni fa». La maggioranza respinge per l'ennesima volta un'iniziativa di una sua esponente, Sabrina De Padova. FOTO

- caricamento letture
Consiglio-Comunale_FF-6-650x434

In prima fila i consiglieri di Fratelli d’Italia: il capogruppo Pierfrancesco Castiglioni, Lorella Benedetti e la new entry Andrea Blarasin

di Luca Patrassi (foto di Fabio Falcioni)

Giochi di supremazia in maggioranza dove le tensioni sono all’ordine del giorno in particolare tra i due principali partiti: Lega e Fratelli d’Italia. Oggi il presidente del Consiglio comunale Francesco Luciani (Lega) ha aperto l’assise dando conto del passaggio a FdI di Andrea Blarasin che recentemente aveva lasciato il Carroccio ed era temporaneamente seduto nei banchi del Gruppo misto. Fratelli d’Italia sale così a sette e raggiunge il numero dei consiglieri leghisti che però annoverano tra le proprie fila il sindaco Sandro Parcaroli (oggi assente in aula). Per Blarasin che aveva iniziato il suo percorso politico in Alleanza nazionale è quasi un ritorno a casa (senza quasi se si considera che per un breve periodo era stato già iscritto in Fratelli d’Italia) . 

Consiglio-Comunale_FF-2-650x434

Si veniva da un rinvio per assenza di argomenti ed anche la seduta del Consiglio comunale odierna non è che abbia brillato per questioni dibattute.

Consiglio-Comunale_FF-8-325x217

I banchi della minoranza, al centro Alberto Cicarè

Si parte con le “solite” interrogazioni sullo stato di alcune strade, su lavori che non finiscono e altri che non partono: Alberto Cicarè di Strada Comune, per esempio, ha chiesto spiegazioni su alcune opere e in particolare su piazza Li Madou il cui progetto esecutivo è del dicembre 2022, la consegna del cantiere provvisoria del luglio scorso ma i lavori non partono. Una domanda che si deve porre anche qualche assessore della giunta, l’assessore Marchiori ha osservato che non c’è ancora stata l’aggiudicazione definitiva mentre è stato anticipato alla ditta il 20% sull’importo dei lavori.

Piccioni_Consiglio-Comunale_FF-14-325x217

L’assessora Oriana Piccioni (Lega)

Scaramucce verbali partendo dalla variazione di bilancio per l’inserimento dei fondi concessi dal commissario alla Ricostruzione per la sistemazione del muro di contenimento di via Pantaleoni che (prima o poi) sarà al centro di un importante lavoro di demolizione e ricostruzione di palazzi resi inagibili dal sisma. C’è ancora un problema (dei privati) legato alla titolarità delle varie particelle e dunque ufficialmente non può partire l’intervento: l’assessora Oriana Piccioni, rispondendo alle sollecitazioni di Cicarè e di Ricotta, ha detto di non avere aggiornamenti sulla situazione e dunque di non sapere quando l’operazione partirà.

Si è parlato poi, per iniziativa del consigliere di Macerata Insieme David Miliozzi, della installazione di una targa commemorativa di Benito Jacovitti nel giardini del liceo artistico di Macerata frequentato dal celebre artista quando era studente e dell’inverno demografico per iniziativa della consigliera Udc Antonella Fornaro che ha chiesto politiche di sostegno per la natalità.

De-Padova_Consiglio-Comunale_FF-22-325x217

La consigliera di “maggioranza” Sabrina De Padova oggi in Consiglio

La consigliera della lista Parcaroli Sabrina De Padova ha chiesto di individuare nuovi parcheggi per residenti del centro storico a fronte dei tanti cantieri aperti che hanno ridotto gli spazi: l’ordine del giorno è stato respinto dalla maggioranza a guida Parcaroli. Il capogruppo dei 5 Stelle Roberto Cherubini ha illustrato la proposta, presentata anche dall’altro consigliere Roberto Spedaletti, di azzeramento di consumo del suolo: «Cosa vogliamo dire dello scempio del Piano casa e della Minitematica che ci hanno consegnato una serie di non luoghi. I dati nazionali Ispra della cementificazione evidenziano dati allarmanti anche per le Marche, il dato di Macerata è addirittura peggiore di quelle medio regionale anche se gli indici sono in rallentamento negli ultimi due anni».

Iommi_Consiglio-Comunale_FF-19-325x217

Gli assessori Laura Laviano e Silvano Iommi

A replicare, non senza ironia l’assessore Silvano Iommi: «E’ una questione epocale di portata globale, zero consumo di suolo. Onu, Unione europeo nei discutono da decenni con le università e i centri di ricerca. Azzerare il consumo di suolo è impossibile, anche per motivi tecnici (cresce obbligatoriamente il cimitero) visto che Macerata è quella che il poeta ed ex consigliere Guido Garufi definì la più grande necropoli picena. Da un lato abbiamo il Piano casa del passato, fallito completamente: la questione va affrontata come la sta affrontando ora la Regione Marche che sta discutendo una delle più importanti leggi nazionale di riforma urbanistica. Rincresce che molti Comuni si siano opposti, Macerata è invece favorevole perchè appunto è un’operazione innovativa di tutela ambientale». Mozione respinta dalla maggioranza.

Consiglio-Comunale_FF-4-325x217

L’intervento della consigliera Stefania Monteverde

Infine l’intervento di Stefania Monteverde sulla vicenda dello sviluppo delle farmacie comunali che negli ultimi anni hanno registrato utili minimi: «Non tanto e non solo in termini di profitto ma ci ci interessa molto che le farmacie siano valorizzate come centro di servizi per i cittadini partendo da un coinvolgimento dell’Ircer». Replica l’assessora Oriana Piccioni: «L’Apm ha avuto ottimi risultati, un importante asset pubblico, l’amministrazione comunale ne è consapevole. Le farmacie comunale mostrano un trend soddisfacente». Ne deriva che l’amministrazione si dichiara soddisfatta della gestione delle farmacie che nell’ultimo triennio – giusto per memoria – hanno avuto ognuna un utile netto di circa 7400 euro. Nel dibattito sono intervenuti Sabrina De Padova e il dem Maurizio Del Gobbo (critici sui numeri della gestione) e il pentastellato Roberto Cherubini che ha invitato a lavorare complessivamente sull’Apm, non solo sui dati giudicati incredibili delle farmacie. L’ultima mozione della seduta di Consiglio è stata respinta dalla maggioranza.

Consiglio-Comunale_FF-23-650x434

Consiglio-Comunale_FF-21-650x434

Cassetta_Consiglio-Comunale_FF-18-650x434

Consiglio-Comunale_FF-5-650x434

Consiglio-Comunale_FF-3-650x434

Leonbruni_Consiglio-Comunale_FF-10-650x434


(clicca per ascoltare la notizie in podcast)

Terremoto nella Lega Macerata, Blarasin si dimette dal gruppo Nuovi scenari in Consiglio comunale

Firmata l’intesa per i palazzi della Pace. Acquaroli: «Cantiere da 43 milioni Uno dei più bei segnali dell’estate»

La ricostruzione mette il turbo, ben 26 cantieri in centro storico: «Pronti ad adoperarci per i parcheggi»

«Non ci sono più posti per i residenti, si utilizzino anche i parcheggi in piazza»

Gli utili delle farmacie comunali: Forza Italia vuole spiegazioni, chiesto l’accesso agli atti

Tensioni in Giunta per il Park Rampa Zara. Divide anche il nuovo centro commerciale Scontro su un’assunzione all’Ufficio tecnico

Farmacie comunali, pochi utili: in 3 anni media di 7.400 euro l’una. In maggioranza si discute sulla vendita

Gli utili scarsi delle farmacie comunali. Ricotta: «Potenziare la funzione sociale» Monteverde: «Si affidi la gestione all’Ircr»

Farmacie comunali, la ricetta di Blarasin: «Rendono poco da parecchi anni, ma la soluzione non è venderle»

Dalle farmacie comunali ai parcheggi in centro, torna il Consiglio comunale



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X