Una via per Anna Frank, il Pd ci riprova:
«Ipocrisia sul Giorno della memoria»

CIVITANOVA - Francesco Micucci, capogruppo del Partito democratico, presenta una mozione per l'intitolazione di una strada al simbolo della Shoah. Nel 2018 il Consiglio bocciò la proposta

- caricamento letture
consiglio-comunale-dicembre-2022-micucci-civitanova-FDM-11-650x433

Francesco Micucci

 

«Una via per Anna Frank, ripresenteremo la mozione, c’è una ferita non rimarginata in questa città, ed è il rifiuto della destra civitanovese di celebrare anche con simboli e con iniziative culturali durante tutto l’anno la condanna del genocidio del popolo ebraico. Oggi chi presiede il Consiglio comunale sul Giorno della memoria è Troiani, colui che nel 2019 dava dell'”ebreo rinnegato” all’ex ministro dell’Unione europea Moscovici (nello stesso post nel quale è comparso il commento contro il Papa per il quale è sotto processo ndr)».

Francesco Micucci, capogruppo del Pd interviene a qualche giorno di distanza dal consiglio comunale aperto dedicato alla memoria dell’Olocausto per sottolineare l’inopportunità della presenza del presidente del consiglio Fausto Troiani e per tornare a proporre alcune proposte già bocciate dal primo consiglio comunale Ciarapica, in particolare l’intitolazione di una via ad Anna Frank, simbolo della Shoah. «Nel luglio 2018 dopo che in consiglio comunale il Pd aveva presentato una mozione per intitolare una strada della città ad Anna Frank e per stanziare una somma comunale da investire nell’acquisto di copie del libro del diario da distribuire nelle scuole, Troiani disse che se avessimo dovuto intitolare uno spazio pubblico ad una persona simbolo di un genocidio, avremmo potuto farlo a “Toro seduto”». «Parole sgangherate, è un attimo che a Civitanova si scivoli da giorno della memoria a giorno dell’ipocrisia» il commento di Micucci che ricorda anche come l’allora assessore Barbara Capponi sostenne l’inutilità della proposta che venne infatti respinta dal consiglio: «entrambe le proposte furono bocciate dalla destra – conclude Micucci –  sindaco Ciarapica in testa, che candidamente diceva che non sapeva se l’antifascismo fosse un valore. Allo stesso modo è stata fatta cadere nel vuoto la proposta di finanziare viaggi di scolaresche nel campo di concentramento di Auschwitz. Provvederemo a protocollare nei prossimi giorni una nuova mozione, ribadendo le proposte. Vedremo se anche il nuovo consiglio vorrà fare orecchie da mercante».

(l. b.)

Ricordo della Shoah, il prefetto ai giovani: «Siate influencer della memoria»

Troiani, offese al Papa: niente messa alla prova e parte il processo

Una via dedicata ad Anna Frank, la proposta del Pd

Il Comune rinuncia a Villa Eugenia, rabbia in Consiglio: «Persa per un piatto di lenticchie»

Insulti razzisti su Facebook, ennesimo scivolone di Troiani

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X