“Non siamo soli”
Incontro con l’Anffas

MONTECOSARO - L'appuntamento organizzato dal Comune è per mercoledì 7 dicembre alle 21 al teatro delle Logge. L'assessora Lafrano: «Lo scopo della serata è quello di far sentire la vicinanza delle istituzioni e dei cittadini alle famiglie»
- caricamento letture
teatro-delle-logge

Il teatro delle Logge

 

“Non siamo soli” è il titolo dell’incontro promosso dall’Anffas Civitanova con il Comune di Montecosaro, che si terrà mercoledì 7 dicembre alle 21 al Teatro delle Logge. L’ingresso è libero. Si tratta di un confronto aperto su esperienze e risorse delle famiglie, che testimonieranno il proprio vissuto sulle questioni della disabilità, indicando così il percorso di crescita che i propri figli affrontano e analizzando gli strumenti a loro disposizione. Al confronto parteciperanno anche le famiglie dell’Omphalos, associazione che mette al centro le esperienze legate all’autismo.

«E’ importante per una comunità come la nostra avere una realtà come l’Anffas nel proprio territorio – ha detto l’assessora ai Servizi Sociali Stefania Lufrano – e i primi ringraziamenti vanno a loro, per tutto quello che fanno. L’idea di questo evento è nata per dar voce ai genitori, affinché il loro vissuto possa essere di aiuto a tutti noi per comprendere quello che vivono le famiglie che affrontano la disabilità. Come dice il titolo della manifestazione, “Non siamo soli”: lo scopo della serata è quello di far sentire la vicinanza delle istituzioni e dei cittadini alle famiglie, che nel corso della propria vita possono purtroppo anche vivere sentimenti e situazioni di solitudine. Come Assessora ho sempre trovato con queste famiglie un confronto e una grande collaborazione e nutro una profonda stima per quanto riescono a fare quotidianamente per i loro figli e per la forza che hanno nell’accompagnarli nel loro percorso di vita».

L’Amministrazione comunale, infatti, ha aperto con l’Anffas un centro pomeridiano Spazio 2019, per un sostegno educativo e assistenziale, anche con operatori sociosanitari. Fortemente voluto dall’assessorato di Stefania Lufrano (il Comune ha stanziato fondi propri senza alcun onere per le famiglie), il servizio si rivolge ai ragazzi del territorio e nasce seguendo i bisogni dei giovani e delle loro famiglie di ritrovare spazi di gioco slegati da contesti strettamente istituzionali, ma con una stabile connotazione educativa e pedagogica. Al momento il centro, aperto 5 giorni su sette dalle 15 alle 18.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X