Dipende da noi, 13 donne e 11 uomini
«per trasformare Civitanova»

ELEZIONI - Presentazione della squadra capitanata da Roberto Mancini: «Vogliamo una città pulita e trasparente in cui poter vivere bene attraverso un impegno di cittadinanza attiva a partire da uno strumento fondamentale come il bilancio partecipato per realizzare comunità armonica»
- caricamento letture
dipende-da-noi-civitanova

La squadra di Dipende da noi (foto De Marco)

Sono 13 donne e 11 uomini in un range di 55 anni di età (dai 22 ai 77 anni) che hanno scelto di candidarsi con Dipende da Noi «per trasformare Civitanova sostenendo la candidatura a sindaca di Mirella Paglialunga».

Roberto-Mancini

Roberto Mancini, a capo del movimento Dipende da noi

«Dipende da Noi – ha spiegato il capolista Roberto Mancini – è un movimento regionale d’impegno civile nato per le regionali del 2020 e che, per queste amministrative, si candida a Civitanova e a Tolentino. Il nostro movimento si caratterizza per la proposta della partecipazione integrata che si realizza in una progettazione condivisa. Vogliamo una città pulita e trasparente in cui poter vivere bene attraverso un impegno di cittadinanza attiva a partire da uno strumento fondamentale come il bilancio partecipato per realizzare comunità armonica».

David Mariani ha aggiunto: «Sono innamorato di questo movimento e chiediamo il rispetto e il coinvolgimento di tutte le persone».  «I temi sensibili sono natura, cura delle persone e pari opportunità – ha sottolineato Elisabetta Giorgini – A livello regionale abbiamo contribuito alla proposta di legge per il riconoscimento dei caregivers. Vogliamo realizzare l’integrazione completa di tutte le persone e sentiamo bisogno di rispondere ai desideri dei giovani. Vogliamo costruire una rete di aiuto e progettazione diffusa della città». Stefania Minciullo: «Insieme crediamo di poter trasformare Civitanova con il nostro impegno, c’è tanto da fare e noi siamo capaci di attivare una rigenerazione culturale della città. Pianteremo fiori nel deserto».

Corrado Rainieri: «Oltre alla progettazione è necessario realizzare i progetti strutturando l’amministrazione in modo corretto, mi metto a disposizione per sostenere il rinnovamento all’interno del palazzo per far funzionare la macchina». Giorgio Mattiuzzo: «Ho percorso un’esperienza con le sardine insieme a Giulia Gianfelici e in Dipende da Noi abbiamo trovato la traduzione dei principi in cui crediamo a partire dall’unione del centrosinistra e il metodo di lavoro». Rita Bellomarì: «Nel nostro movimento la politica è pensata come confronto e non come avversione dell’altro, le persone vanno sempre salvate mentre dobbiamo discutere sulle idee». Flavio Pepi: «Civitanova non è solo mare, ha un intorno agricolo ricco di sperimentazioni sociali che coinvolge molti giovani, dobbiamo aprire un dialogo tra persone e settori produttivi». Cristina Marinelli ha concluso: «Vogliamo lavorare sulla rigenerazione urbana e sull’emergenza abitativa, sabato prossimo parleremo di edilizia sociale a Civitanova Marche per trovare insieme nuove strade da percorrere».

Ecco i nomi della lista di Dipende da noi: Roberto Mancini; Elisabetta Giorgini; Micol Alibrandi; Rita Bellomarì; Marco Burini; Liliana Carletta; Marusia Ciavattini; Belinda Emili; Roberto Foschi; Mauro Fuschi; Maurizio Gennari; Giulia Maria Gianfelici; Federico Gironacci; David Mariani; Cristina Marinelli; Giorgio Mattiuzzo; Stefania Minciullo; Flavio Pepi; Vincenzo Pierluca; Monica Quintabà; Corrado Raineri; Roberta Ruggeri; Paola Torresi; Michelle Vallesi.

Mancini, Rossi, Corvatta, Gismondi e Murri guidano le 5 civiche di Mirella Paglialunga: 106 candidati in corsa

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1