Psicosi guerra nucleare:
corsa agli integratori di iodio

SCORTE esaurite in molte farmacie, prese d'assalto da cittadini in cerca di prodotti anti-radiazioni. Il presidente di Federfarma Marche Andrea Avitabile: «Sono da utilizzare solo in caso di esposizione e non in via preventiva»
- caricamento letture
ANDREA-AVITABILE-e1607365457234-325x291

Andrea Avitabile

 

Paura di una guerra nucleare e dell’eventuale esposizione alle radiazioni: è corsa nelle farmacie per accaparrarsi integratori di iodio.  «Sono andati a ruba negli ultimi giorni – riferisce Andrea Avitabile, presidente regionale Federfarma Marche -. Non appena è stato paventato il rischio di un attacco nucleare o di una possibile esplosione delle centrali atomiche in Ucraina, c’è stata subito una richiesta esponenziale di integratori a base di iodio, tanto che le scorte si sono esaurite rapidamente in molte farmacie. Si tratta di un prodotto di nicchia, per cui le disponibilità non erano elevate, e con l’enorme richiesta, è subito terminato». Il presidente chiarisce che nel «caso in cui dovesse rendersi necessaria una iodio-profilassi, occorre intervenire con farmaci a dosaggi specifici e soggetti a prescrizione medica, da utilizzare solo in caso di esposizione e non in via preventiva. Non bisogna farsi prendere la mano dalla psicosi».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =