Risate a crepapelle con Fiorello
Rispolverato il caso porno palme
«Sindaco, speravo di trovarle»

CIVITANOVA - Lo showman ha fatto cantare, ballare e divertire i tanti presenti. In apertura di spettacolo ha raccontato la sua passeggiata in città alla ricerca delle luminarie osè
- caricamento letture

 

fiorello_civitanova-4-650x488

Fiorello sul palco del Rossini a Civitanova

 

di Alessandra Pierini

Ha fatto cantare, ballare e ridere a crepapelle il pubblico del teatro Rossini di Civitanova gremito. Fiorello, in grande spolvero, a dispetto della sua “avanzata età” (62 anni) sulla quale ha ironizzato per tutto lo spettacolo coinvolgendo anche Giorgio, uno spettatore dalle prime file, suo coetaneo. Tornato sul palco dopo 5 anni dall’ultimo spettacolo live, ha dimostrato di non aver perso lo smalto con una performance da re della scena. Lo showman per due ore e mezzo si è esibito in imitazioni, monologhi, balli ed esilaranti gag tra attualità, amarcord, personaggi virtuali e reali. Uno spettacolo coi botti che non ha risparmiato il sindaco Fabrizio Ciarapica, col quale Fiorello aveva avuto un incontro prima di entrare in scena.

fiorello_civitanova-2-300x400

L’incontro con il sindaco Ciarapica prima dello show al Rossini

Con la sua classica verve ha richiamato sul palco il caso porno palme. «Sindaco, Civitanova è bellissima, ma questo lo dico a tutti gli spettacoli – ha scherzato – stamattina ho passeggiato, sono stato al porto e mi sembrava di essere in mezzo al mare. Solo che non ho trovato una cosa che mi aspettavo di vedere». Con chiari gesti delle mani ha fatto capire che il riferimento era agli addobbi natalizi finiti nel mirino nel 2017 per la loro forma ambigua. «Perchè le avete tolte? – ha continuato Fiorello – dovete puntare sul sexy turismo. Dovevate tenerle». Civitanova è la terza tappa di “Fiorello presenta”, partito da Senigallia per poi passare da Pisa. «Insomma Civitanova è la mia terza dose» ha sottolineato ricordando anche il suo arrivo in città nel 1994 quando condusse il Karaoke: «Dove eravamo? – ha chiesto – Nella piazza, proprio qui a fianco. Allora ero un influencer». Poi lo show, all’insegna della leggerezza, in un tripudio di battute politically uncorrect e un dialogo con il pubblico coinvolto e interattivo dall’inizio alla fine quando, tutti in piedi, lo shownman, che si esibirà per altre tre serate, è stato salutato con una ovazione.

fiorello_civitanova-1-650x488

Fiorello in sala

fiorello_civitanova-3-650x488

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X