Luminarie osé, le scuse dello Zoo di 105:
«Non volevamo offendere un disabile»

CIVITANOVA - I conduttori della trasmissione radiofonica hanno chiarito quanto successo ieri, durante la telefonata al Comune per chiedere conto delle luci in piazza XX Settembre: «Non potevamo saperlo, ci dispiace molto se si è sentito offeso, non era nostra intenzione. Il sindaco però ha deciso di trasformare questo incidente involontario in un caso»
- caricamento letture
luminarie-osè-civitanova

Le luminarie osè di Civitanova

zoo-105-325x400

 

 

«Non avevamo intenzione di offendere un ragazzo disabile, non potevamo saperlo, ci dispiace molto se si è sentito offeso, non era nostra intenzione. Il sindaco però ha deciso di trasformare questo incidente involontario in un caso». I conduttori dello Zoo di Radio 105 l’hanno scritto prima sulla loro pagina Facebook e poi l’hanno ribadito oggi pomeriggio nel corso della diretta. Scuse fatte al dipendente comunale di Civitanova che l’altro giorno durante lo scherzo telefonico della radio è stato preso di mira dai conduttori radiofonici per le luminarie osé dei giardini di piazza XX Settembre. «Sono circa quattro anni – continuano i conduttori – che trasmettiamo la parodia de “La zanzara” di Giuseppe Cruciani, Fabio Alisei veste i panni di un fantomatico “Bruciani” e usando lo stesso meccanismo del programma originale, apre le linee telefoniche al pubblico su un tema di cronaca e li massacra in perfetto stile Zoo. La puntata di ieri era dedicata alle luminarie natalizie di Civitanova, che hanno le sembianze di enormi peni spruzzanti. Fabio ha chiamato il Comune per chiedere spiegazioni e ha fatto le sue solite battute che fa a tutte le vittime dei nostri scherzi, senza sapere che il ragazzo dall’altra parte del telefono fosse disabile. Ma come faceva ad immaginarlo? Non sono state fatte battute su disabilità in alcun modo, un semplice scherzo telefonico come mille altri. Il sindaco però, ha deciso di trasformare questo incidente involontario in un caso». Sulla pagina della trasmissione viene allegato anche il link alla pagina di Ciarapica e poi i conduttori si scusano: «Ci dispiace molto se il ragazzo coinvolto nello scherzo si sia sentito offeso, non era assolutamente nostra intenzione. Di sicuro, le nostre intenzioni erano di scherzare sulle luminarie del paese e non di offendere il ragazzo in questione». Scuse ribadite anche oggi pomeriggio in diretta: «è stato un incidente involontario, ma qualcuno deve comunque accanirsi sullo Zoo. Prendiamo in giro tutti, mi scuso col Comune ma le luminarie rimangono delle gran ca…te».

Luminarie osé, Ciarapica affossa lo Zoo di 105: «Bullismo contro un disabile»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X