Civitanoi cambia idea:
«Luminarie tremendamente brutte
Anzi no, è il giardino dell’amore»

CIVITANOVA - Inversione totale di rotta per la lista civica che oggi critica il centro sinistra e sottolinea che le luci dalle forme equivoche hanno portato molti curiosi in città
- caricamento letture
giovanna-capodarca-agostinelli-e-tiziana-streppa-civitanova

Tiziana Streppa (Civitanoi) e Giovanna Capodarca

 

«Le vergogne sono altre, non le luci», «la sinistra faccia opposizione sulle cose serie». Cambio di rotta repentino, per Civitanoi che a neanche una settimana di distanza smentisce se stessa con dichiarazioni opposte rispetto a quanto inviato agli organi di stampa solo venerdì. Un cambio di rotta che lascia un po’ confusi e perplessi e che non lascia capire quale sia il ruolo della lista che ha proposto la candidatura a sindaco di Giovanna Capodarca Agostinelli, attualmente componente del cda dei Teatri di Civitanova. Venerdì, subito dopo l’accensione delle luci, Civitanoi aveva avuto parole dure, di sprezzo per la scelta sulle luminarie con toni accesi: «vorremmo chiedere a questa amministrazione di cambiare lo spacciatore di luminarie, oltre ad essere tremendamente brutte – si legge nel comunicato di venerdì – sembra ci siano osceni giochi di luce allucinogeni, Civitanova non è mai stata drammaticamente triste e scadente, potrebbe essere un record di tristezza e cattivo gusto, assessorato alle brutture e al decadimento».

accensione-albero-luminarie-spente-civitanova-FDM-6-650x434

Le luminarie “equivoche”

Ma in meno di 4 giorni Civitanoi cambia opinione e attacca l’opposizione che ha dileggiato sui social per le luminarie, ma che non ha prodotto comunicati o dichiarazioni ufficiali sull’argomento e in una nota di oggi pomeriggio parla invece di «cittadini civitanovesi orgogliosi della propria città che hanno trasformato una nota negativa in positiva, realizzando un tam tam che ironicamente ha trasformato il nostro meraviglioso giardino di piazza XX settembre nel giardino dell’amore: un’attrattiva che porta gente curiosa che vorrebbe trascorrere una giornata nella nostra meravigliosa Civitanova, ridendo passeggiando, acquistando» dicono invece nel comunicato di oggi dove accusano l’opposizione di essere bacchettona e miope.

(l. b.)

 

Luminarie osé, Ciarapica affossa lo Zoo di 105: «Bullismo contro un disabile»

Le palme “hot” di Civitanova? Facciamoci quattro risate ma teniamo fuori la politica

Dallo Zoo di 105 agli Usa, le luminarie osé sono un’attrazione: «Danno brio a questo Natale»

Luminarie osé, il web non perdona: l’amministrazione corre ai ripari

Tutti pazzi per il Natale: le luminarie “scaldano” la città



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X