Nasce “All’Opera”,
il gioco di Clementoni
per scoprire la lirica

MACERATA - La presentazione domani (22 luglio) alle 18, nel cortile di Palazzo Buonaccorsi per far conoscere il gioco da tavolo per tutta la famiglia realizzato in collaborazione con il Mof
- caricamento letture

 

Clementoni_gioco_scatola

Il gioco di Clementoni: “All’Opera”

 

In occasione del Macerata opera festival 2021 100×100 Sferisterio, nella casa/patria di Clementoni, non poteva mancare un nuovo gioco ispirato al mondo della lirica: domani (22 luglio) alle 18, nel cortile di Palazzo Buonaccorsi, ci sarà l’incontro Let’s play: giochiamo, interpretiamo, suoniamo per presentare “All’Opera”, primo gioco da tavolo per tutta la famiglia, che nasce proprio dalla collaborazione tra Clementoni e l’associazione Arena Sferisterio, per divertirsi a vivere insieme le storie che solo l’opera lirica sa raccontare. Il sovrintendente Luciano Messi dialogherà con Patrizia Clementoni (presidente Clementoni), Pierpaolo Clementoni (direttore ricerca avanzata e area test Clementoni), Emanuele Vietina (direttore Lucca Comics & Games) ed Elena Di Giovanni (consulente per l’accessibilità e l’inclusione Macerata Opera Festival). L’ingresso è gratuito con prenotazione su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-lets-play-giochiamo-interpretiamo-suoniamo-162686147647. L’incontro nasce per esplorare il legame tra gioco, recitazione e musica, a partire dalle diverse, ma tra loro collegate, accezioni termine “play” nell’ambito culturale (come luogo di sperimentazione) e nel gioco (come strumento di inclusione anche intergenerazionale): caratteristiche, potenzialità e connessioni del mondo ludico con quello del teatro e della musica che trovano nella programmazione del Macerata Opera Festival non pochi riferimenti.

«La collaborazione con il Mof è nata e cresciuta negli anni in modo naturale e spontaneo – afferma Patrizia Clementoni –. La musica è cultura, l’opera è cultura e per un’azienda come Clementoni è stato naturale legarsi allo Sferisterio e alle sue attività di divulgazione. Nata come attività di supporto ad una importante istituzione del territorio, la collaborazione con lo Sferisterio è diventata negli anni un modo per portare l’opera in azienda e avvicinare a questo mondo tanti dipendenti Clementoni che fino a quel momento non avevano avuto l’occasione di frequentarlo. È stata poi una naturale evoluzione di questo percorso la creazione di un gioco che porta l’opera, in formato gioco e in un modo fruibile per tutti e divertente, nelle case di tante famiglie italiane». “All’Opera” è un gioco basato su Aida, Turandot e Il barbiere di Siviglia. Contiene tre fondali, dodici schede personaggio, cinque oggetti di scena, sessantasei carte e nove oggetti di trama. Le illustrazioni sono di Fabio Pia Mancini, lo sviluppo di Francesco Mutignani e Francesco Berardi e la grafica di Mauro Mattei. Si tratta di un gioco di recitazione e narrazione, fatto di bivi e risvolti di trama, dove le strade si incrociano e i protagonisti superano diverse prove per giungere al finale dell’opera. Adulti e bambini insieme sono protagonisti stessi della trama, potendo così dar sfogo alla fantasia, apprendendo, rielaborando e reinterpretando le opere e le melodie più famose. Un eroico comandante egizio innamorato di una schiava etiope, una principessa cinese misteriosa e imperscrutabile, un ingegnoso barbiere in aiuto di due innamorati, sono solo alcuni dei personaggi che bambini e adulti potranno far vivere insieme. Reinterpretare le grandi opere liriche di Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini e Gioachino Rossini, prendere decisioni e superare prove divertenti per giungere ai finali conosciuti o a quelli più inaspettati. Create storie, cantare le melodie più famose e conquistare gli applausi del pubblico: attività ludico-formative e magia del teatro d’opera si incontrano quindi in questo gioco per tutte le età.

“All’Opera” fa parte della linea “Play for Future”, prodotti ecosostenibili che nascono con l’intento di costruire un futuro migliore, caratterizzati dal marchio con una foglia a forma di cuore, realizzati con materiali 100% riciclati o naturali, legno ricavato da foreste sostenibili, materie di alta qualità non tossiche. Grazie al gioco, Clementoni si impegna così a trasmettere ai più piccoli il valore della sostenibilità (ulteriori dettagli su clementoni.com/playforfuture). Il gioco sarà in vendita dal 30 luglio nell’e-shop Clementoni e nei bookshop Sistema Museo al prezzo consigliato di 19.90 euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X