Un pezzo di Bruxelles a Pieve Torina:
apre lo sportello Europe Direct

SVOLTA - Consente a enti e privati di informarsi di tutte le opportunità su fondi, bandi e normative comunitarie, sarà ospitato dall’Unione montana Marca di Camerino. L'assessore regionale Castelli: «Si aggiunge la terza gamba della ricostruzione, serve una grande coesione sociale, una grande capacità di collegare questi territori periferici ai grandi centri istituzionali»
- caricamento letture

 

IMG_20210619_160901_482-650x488

L’intervento di Laura Secondini, responsabile sportello Europe Direct Camerino

 

di Monia Orazi

Un pezzettino di Bruxelles arriva nel cuore dei Sibillini devastati dal terremoto: uno dei due sportelli Europe Direct, che consente a enti e privati di informarsi di tutte le opportunità su fondi, bandi europei e normative comunitarie, sarà ospitato dall’Unione montana Marca di Camerino, oltre a quello già esistente dal 2018 nella sede della Regione ad Ancona. E’ merito di un bando vinto dall’ente montano, guidato dal presidente Alessandro Gentilucci, che permetterà di offrire all’entroterra questo importante servizio, che sarà itinerante nei sei comuni inclusi nell’unione montana. Per presentare l’iniziativa si è tenuto presso la sala Rubner di Pieve Torina il convegno “Le Marche: filo diretto con l’Europa”. Lo sportello ha ricevuto fondi per gli anni dal 2021 al 2025 e permetterà a chiunque di avere informazioni, funzione di ascolto e risposta a quesiti e domande, riguardo alle politiche comunitarie, ai bandi europei ed ai fondi. Sarà strategico in chiave di collocazione delle risorse che verranno dal recovery fund, con il piano nazionale di ripresa e resilienza. Responsabile del centro Europe Direct dell’Unione Marca di Camerino sarà Valentina Secondini, la gestione sarà effettuata dall’ente in collaborazione con la fondazione Itinera, ente no profit composto da esperti nel settore della progettazione comunitaria. Lavoro, scuola, digitalizzazione, reti dei servizi europei, opportunità di finanziamento e partecipazione alle politiche pubbliche: saranno questi i temi in cui spazierà l’attività del centro, raggiungibile al link www.unionemarcadicamerino.it/europe-direct/chi-siamo, ma anche sui social come Facebook, Twitter, Instagram, Linkedin cercando Europe Direct Unione montana Marca di Camerino.

IMG_20210619_161406_493-325x244

A tenere a battesimo l’evento l’assessore regionale agli enti locali Guido Castelli: «I territori colpiti dal sisma hanno necessità di rilancio economico. La ricostruzione è ormai partita, ma non esiste solo la ricostruzione fisica, si deve anche rivitalizzare l’economia, ora qua a Pieve Torina si aggiunge la terza gamba della ricostruzione, serve una grande coesione sociale, una grande capacità di collegare questi territori periferici ai grandi centri istituzionali in Europa. Oggi un pezzetto di Bruxelles è a Pieve Torina, per far sì che questa sia un po’ meno periferia. L’Europa non è solo l’ente che regola il diametro dei cocomeri, ma è un’istituzione che si fa prossima ai cittadini, ci piace l’Europa dei popoli». Ha aggiunto il presidente dell’Unione montana e sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci: «La ricostruzione è il presente, quello che facciamo nei nostri territori per ritornarci a vivere. Qui siamo nella devastazione totale, l’Unione Montana marca di Camerino è il territorio più devastato del sisma del cratere sisma Centro Italia, dobbiamo pensare al futuro. Europe Direct dal punto di vista politico dei sindaci della Marca di Camerino, rappresenta l’opportunità da dare ai nostri giovani per programmare l’antropizzazione di questi territori, dopo la ricostruzione; io credo che non si possa procedere per step, ma bisogna connettere ricostruzione con opportunità di lavoro funzionali alle nuove idee che hanno i giovani di questi territori. Sulla scorta di questo viene avviato un progetto di fondamentale importanza, dove l’Unione Montana marca di Camerino è un topolino, che però fa squadra con un progetto molto grande della regione Marche. Le eccellenze del territorio hanno fatto la differenza, siamo riusciti ad essere un centro Europe Direct e che si cristallizza e si si fonda essenzialmente sulle aree interne. Di questo potranno beneficiarne non solo i comuni dell’Unione Montana marca di Camerino bensì tutti quei comuni delle aree interne, perché le opportunità e dello sportello itinerante non saranno fine a sé stesse ma saranno in funzione di tutti i cittadini, questo è il motivo che ci ha ispirato nella scelta, la ragione per la quale l’Europa ci ha premiato e oggi siamo qui a Pieve Torina all’interno di un di un di un parco, con l’inaugurazione di un centro Europe Direct nel territorio».

IMG_20210619_161144_215-325x244

Ad introdurre la mattinata anche il sindaco di Ussita Silvia Bernardini: «Finalmente la Regione si sposta con un servizio nelle aree interne, che le collega direttamente all’Europa. E’ molto importante averlo qua, questo è uno sportello che dovremmo saper utilizzare perché anche questo è una sfida. Nei comuni il rapporto con i fondi europei non è proprio il massimo, nel senso che abbiamo difficoltà a comprenderli e affrontarli. La Regione dimostra di voler puntare su queste zone, perché ha compreso che non è fondamentale solo la ricostruzione delle case, altrimenti rischiamo di fare gusci vuoti, ma anche opportunità come questa che aiutano a far tornare la gente, creando prospettive di lavoro, con le opportunità economiche offerte dall’Unione europea». Sono intervenuti Claudia De Stefanis della rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Andrea Pellei, Marisa Celani e Barbara Fioravanti della Regione Marche, Valentina Secondini e Roberta Magherini del centro Europe Direct dell’Unione montana Marca di Camerino, i referenti Usr, Gal, Centro documentazione europea, Enterprise europe network.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X