Marche in gialla, Acquaroli:
«La zona bianca non è vicinissima»

COVID - Il presidente della Regione commenta con cautela i dati relativi ai contagi. L'Rt è a 0,81 e i nuovi positivi in discesa «ma dovremo raggiungere un livello di 50 positivi giornalieri su 100mila»
- caricamento letture

 

acquaroli

Francesco Acquaroli

 

Le Marche resteranno in zona gialla almeno per un’altra settimana. «La zona bianca non è vicinissima». A dirlo il presidente della Regione Francesco Acquaroli a margine della presentazione degli spot promozionali con il ct della Nazionale Roberto Mancini come testimonial (leggi l’articolo). «Credo che la zona bianca sarà possibile quando raggiungeremo un livello di 50 positivi giornalieri su 100mila e oggi non siamo vicinissimi» ha poi precisato. Nell’ultima settimana, secondo i dati registrati dalla Cabina di Regia del ministero della Salute, le Marche hanno avuto 1.187 nuovi casi, un trend che si mantiene in discesa come conferma l’Rt settimanale pari a 0,81. «Sono sempre molto cauto – ha spiegato -, i dati sono in continuo miglioramento però aspettiamo quello che dice il Ministero, credo che nelle prossime giornate potranno esserci ancora delle novità positive. Però bisogna essere cauti e con i piedi per terra».

Zero ricoverati nel reparto Covid, ospedale di Camerino verso la normalità

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X