Sandro Parcaroli parte dalla pallavolo:
«L’obiettivo della Med Store Macerata
è vedere il palazzetto di nuovo pieno»

VOLLEY A3 - Presentato il progetto sportivo che punta a valorizzare la squadra pallavolistica del capoluogo. Il candidato sindaco, Sandro Parcacoli: «La città ha bisogno di sport per i giovani che devono praticarlo in società sane». Il vice presidente del club, Gianluca Tittarelli: «Dopo il Covid c’erano dei dubbi nel proseguire un’attività che dura da 36 anni ma l’aver trovato questa disponibilità importante come main sponsor ci ha ridato slancio e determinazione»
- caricamento letture

 

VolleyMacerata_FF-7-650x434

Il brindisi per la nuova Med Store Macerata

 

di Mauro Giustozzi (foto di Fabio Falcioni)

Far rinnamorare Macerata della pallavolo e riempire il palazzetto di Fontescodella. Sono due degli input che sono riecheggiati maggiormente durante la conferenza stampa che ha sancito la partnership tra la Pallavolo Macerata e l’azienda Med Store della famiglia Parcaroli per la nascita di questo nuovo e ambizioso progetto sportivo che punta a valorizzare la squadra pallavolistica del capoluogo che milita in serie A3 insieme alla città di Macerata e il suo territorio. Un abbinamento della durata di due anni, non una semplice sponsorizzazione come hanno tenuto a ribadire Sandro e Stefano Parcaroli, ma una vera e propria scelta convinta di affiancare e vivere da vicino questa avventura. Che non si pone traguardi da conquistare a ogni costo.

VolleyMacerata_FF-8-325x217

Francesco Gabrielli, Stefano Parcaroli, Gianluca Tittarelli e Sandro Parcaroli

«Se non quello di vedere nuovamente il palazzetto pieno di sportivi e di maceratesi – ha tenuto a ribadire Sandro Parcaroli, che nel corso dell’incontro ha ufficializzato la sua candidatura a sindaco (leggi l’articolo) – e di far crescere i tanti giovani che ruotano attorno a questo sport in un ambiente pulito che li distolga dalla strada e dalle problematiche del mondo di oggi. Perché assieme alla mia famiglia abbiamo fatto questa scelta? Semplice, in primis perché nel volley più che in altri sport si vince di squadra e non col singolo, la stessa filosofia che abbiamo nell’azienda Med Store. Poi perché i due terzi della mia vita, 40 anni sui 63 che ho li ho vissuti in questo comune dove ho costruito e fatto crescere la mia azienda che poi si è diramata in tutta Italia con 20 negozi disseminati in varie regioni. Per cui mi considero un maceratese doc a tutti gli effetti. Infine perché sono stato un appassionato di questo sport sin da giovane, avendolo praticato come schiacciatore ai tempi del Cus Camerino. Macerata ha bisogno di sport per i giovani che devono praticarlo in società sane come è sicuramente la Pallavolo Macerata».

SandroParcaroli_FF-3-650x434

Sandro Parcaroli

 

Anche il figlio, Stefano Parcaroli, è da sempre appassionato di pallavolo che ha praticato in passato ed ha avuto un ruolo importante nell’avviare questa collaborazione che si è trasformata ora in una vera e propria partnership arrivata in un momento difficile per tutti gli sport usciti colpiti dall’emergenza Covid 19.

VolleyMacerata_FF-1-325x217

Stefano Parcaroli

«Diciamo che dopo i primi approcci che ci hanno fatto conoscere – ha ribadito Stefano Parcaroli– con la Pallavolo Macerata una società seria che lavora a fondo sul nostro territorio in particolare coi giovani, siamo giunti a firmare questo contratto biennale che ci vedrà al loro fianco non come semplici sponsor ma come persone che vogliono vivere assieme a questa società un’avventura che ci auguriamo dia soddisfazioni a tutti. L’intenzione è di riportare il grande volley a Macerata, una città nella quale questo sport ha radici profondissime ed è stato per decenni protagonista ai massimi livelli. Inutile ricordare quello che è accaduto qualche anno fa che da un lato ha fatto perdere a Macerata una sua centralità in questo sport ma io credo che con questa società si potrà nuovamente ricreare quell’amore tra squadra di volley e territorio. Sappiamo che sono tanti i maceratesi che vanno verso la costa per vedere la pallavolo, ebbene noi vogliamo cercare di riportarli a frequentare il Fontescodella. Altro aspetto importante di questa partnership è il lavoro che la Pallavolo Macerata fa nelle scuole e in genere nel mondo giovanile che come Med Store seguiamo costantemente».

VolleyMacerata_FF-6-325x217

Gianluca Tittarelli con Francesco Gabrielli e Sandro Parcaroli

Parola che è poi passata ai dirigenti della società biancorossa che hanno puntualizzato gli aspetti fondamentali di questo prestigioso abbinamento con Med Store. «Dopo il periodo difficile del Covid 19 c’erano dei dubbi nel proseguire un’attività che dura da 36 anni – ha ribadito il vice presidente Gianluca Tittarelli – ma l’aver trovato questa disponibilità importante della famiglia Parcaroli e di Med Store come main sponsor ci ha ridato quello slancio e quella determinazione di raddoppiare gli sforzi per fare sempre meglio. Le nostre filosofie si sposano nel guardare al rapporto col territorio come un traino essenziale, nel nostro caso nel fare sport, per poter essere riconosciuti come una realtà che opera nel capoluogo ma che guarda all’intera provincia. Cambiare nome con un marchio così prestigioso è importante perché avere al nostro fianco persone come Sandro e Stefano è solo un grandissimo piacere. Un valore aggiunto non legato ad una semplice sponsorizzazione ma anche alla condivisione di un progetto che ci vede impegnati dai piccolissimi dell’Academy sino alla prima squadra».

VolleyMacerata_FF-3-325x217

Riccardo Modica con coach Adriano Di Pinto e Stefano Parcaroli

Il direttore generale della Pallavolo Macerata, Francesco Gabrielli, ha voluto sottolineare come «il poter avere a fianco imprenditori di successo come sono Sandro e Stefano Parcaroli ci ha trasmesso quella voglia di continuare e superare qualunque difficoltà che il Covid 19 aveva portato con se e messo in discussione la stessa vita della nostra società. L’obiettivo è quello di una crescita complessiva che parte dallo sport e arriva alla città». Per quanto riguarda la parte tecnica è intervenuto il direttore sportivo Riccardo Modica che ha ringraziato i Parcaroli per «credere nel progetto e credere in noi. Il mio motto è quello di voler essere sempre il numero uno e sono certo che la squadra che abbiamo allestito potrà ben figurare nel prossimo campionato di A3 che inizierà ad ottobre. E’ rimasto uno zoccolo duro di giocatori e poi un bel mix tra elementi esperti e giovani di belle speranze. L’obiettivo è quello di crescere giorno per giorno per mostrarlo poi nelle partite settimanale». L’allenatore Adriano Di Pinto ha sottolineato come «questa società è composta da una generazione di 40enni che vogliono far bene. La rosa è stata costruita su 4 elementi che sono delle certezze avendo militato anche in serie A1 e A2 e altrettanti ragazzi molto giovani che però sono autentiche promesse ma anche delle nostre scommesse. La prospettiva di lavoro è molto interessante ma non ci poniamo obiettivi particolari prima del campionato». Chiusura ancora con Sandro Parcaroli che ha lanciato il suo pensiero. «Invito tutti i cittadini a venire al palazzetto –ha concluso- perché la partita del volley deve essere ogni domenica una festa. La scommessa è riportare tifosi sugli spalti e tornare a far sognare Macerata, una città che deve ripartire ed andare avanti. Non solo nello sport».

VolleyMacerata_FF-2-650x434

 

VolleyMacerata_FF-4-650x434

 

Sandro Parcaroli scende in campo «Diventare sindaco di Macerata più importante che andare in Regione»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X