Ticket sanitario,
certificati di esenzione per reddito
prorogati al 31 luglio

COVID-19, LA MISURA varata dalla Regione: la scadenza naturale sarebbe stata il 31 marzo. Ecco come fare per inoltrare la domanda
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Proroga al 31 luglio dei Certificati di esenzione per reddito dal pagamento del ticket sanitario che avrebbero come scadenza naturale il 31 marzo. Una scadenza che avrebbe comportato la presenza fisica di persone agli sportelli per rinnovare le autocertificazioni e per rilasciare nuove autocertificazioni. E’ il provvedimento, che interessa molti cittadini marchigiani,  adottato oggi dalla giunta regionale, riunita in video conferenza, in continuità con una serie di atti che allungano le scadenze di adempimenti.  «Se in questo momento la priorità è l’emergenza coronavirus e il contenimento del contagio – ha sottolineato il presidente Luca Ceriscioli – agiamo su binari paralleli senza perdere di vista le ordinarie esigenze quotidiane dei cittadini, cercando di evitare il più possibile i disagi derivanti da scadenze difficilmente rispettabili e soprattutto la concentrazione di persone in spazi limitati». Dal 1° aprile, infatti, saranno attive le esenzioni dei soggetti presenti nel nuovo elenco degli esenti per reddito trasmesso dal Sistema tessera sanitaria (Mef) e al fine di evitare assembramenti negli uffici per il rinnovo è stato necessario adottare misure specifiche per limitare al massimo gli spostamenti delle persone. A tale proposito, per i Certificati di esenzione rilasciati a seguito di autocertificazione con scadenza prevista per il 31 marzo, si è ritenuto opportuno di prorogarne la validità fino al 31 luglio, data coincidente con la fine dello stato di emergenza stabilito dal governo, e fatta salva la responsabilità degli assistiti di avvalersene fintanto che rimangono invariate le condizioni di reddito e status autocertificate dagli stessi. Si ricorda che le autocertificazioni rilasciate da persone con età maggiore o uguale a 65 anni hanno validità illimitata.

Per le nuove autocertificazioni degli assistiti che non risultano inseriti nell’elenco degli esenti, valido dal 1° aprile 2020 e che non hanno presentato autocertificazioni nel corso dell’anno 2019, ma che ritengono di avere titolo all’esenzione per reddito, è stato concordato con la direzione generale Asur di istituire delle caselle di posta elettronica dedicate per consentire di trasmettere l’autocertificazione via mail.
Gli assistiti che rilasciano l’autocertificazione, devono fare riferimento ai redditi relativi all’anno precedente. Tutte le autocertificazioni rilasciate agli Uffici preposti delle Aree Vaste dell’Asur sono sottoposte a verifica direttamente da parte del Ministero dell’Economia e Finanze (Mef) che, periodicamente, comunica all’Asur le somme da recuperare qualora le verifiche abbiano avuto un esito negativo. Per l’autocertificazione deve essere utilizzato il modello scaricabile dal sito dell’Asur http://www.asur.marche.it nella sezione “Eventi e News”, dove sono pubblicate tutte le modifiche alla normale attività di front-office determinate dall’emergenza Covid-19. In alternativa è possibile fare l’autocertificazioni on line disponibile nel portale Sistema tessera sanitaria www.sistemats.it , con accesso tramite Sistema pubblico di identità digitale (Spid) o tramite Tessera sanitaria – Carta nazionale dei servizi (Ts-Cns). L’assistito titolare del Certificato di esenzione, a seguito del rilascio di autocertificazione, ha la responsabilità, anche penale, dell’uso improprio di tale esenzione qualora, a causa della modifica delle condizioni reddituali o di stato civile, si sia determinata la perdita del diritto. In questo caso l’assistito non dovrà più richiedere al medico prescrittore l’indicazione dell’esenzione nella ricetta e dovrà comunicare tempestivamente, al competente Ufficio dell’Area Vasta di riferimento, ovvero tramite il sistema di Autocertificazione on line, il venir meno delle condizioni per beneficiare dell’esenzione per reddito. L’Asur provvederà all’aggiornamento della posizione dell’assistito nell’Anagrafe regionale centralizzata assistiti (Arca).

Ecco gli indirizzi di posta elettronica ai quali trasmettere l’autocertificazione:

AREA VASTA 1 certreddito.av1@sanita.marche.it
AREA VASTA 2 certreddito.av2@sanita.marche.it
AREA VASTA 3 certreddito.av3@sanita.marche.it
AREA VASTA 4 certreddito.av4@sanita.marche.it
AREA VASTA 5 certreddito.av5@sanita.marche.it

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X