facebook twitter rss

Coronavirus, test a Torrette
per eventuali casi sospetti

I CONTROLLI da oggi possono essere svolti all'Unità di virologia dell’ospedale regionale. Fino a ieri sarebbe stato necessario rivolgersi allo Spallanzani di Roma
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
119 Condivisioni

Controllo della temperatura all’aeroporto di Falconara

 

Coronavirus, i test per eventuali casi sospetti saranno effettuati direttamente all’ospedale dall’Unità di virologia dell’ospedale di Torrette ad Ancona. Da oggi è garantita l’esecuzione dei test che invece fino a ieri avrebbero dovuto essere effettuali allo Spallanzani di Roma. «Un ottimo risultato – commenta il presidente Luca Ceriscioli – realizzato in tempi davvero brevi». L’Unità di virologia degli Ospedali riuniti di Ancona, già riferimento regionale per esigenze di sanità pubblica come la diagnosi dei virus influenzali e le principali arbovirosi (Dengue, West Nile Virus, Zika Virus), di fronte a un caso sospetto di infezione, analizzerà i prelievi effettuati dalle Unità operative di malattie infettive delle Marche. A comunicarlo al presidente della Regione Luca Ceriscioli è stato il Gores (Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie della Regione). Fino a ieri per le Marche era previsto che la diagnosi di nuovo Coronavirus fosse effettuata dallo Spallanzani di Roma, Patrizia Bagnarelli, dirigente biologa dell’Unità, spiega che il vantaggio più importante è in termini di tempistica: «Ci siamo subito attivati per essere autonomi nella diagnostica e conseguentemente permettere di gestire con rapidità gli eventuali casi che dovessero presentarsi nella nostra regione». Il Ministero della Salute è già stato informato ufficialmente del nuovo Centro regionale diagnostico di riferimento. «Stiamo dedicando la massima attenzione e mettendo in campo le più idonee e alte professionalità per affrontare l’evoluzione del nuovo Coronavirus – ha detto Ceriscioli –, con particolare attenzione ai punti più sensibili. All’Aeroporto di Falconara da ieri viene misurata la temperatura a tutti i passeggeri, in coordinamento con le direttive nazionali».

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X