facebook twitter rss

Trasporto pubblico regionale:
«Piano epocale in corso,
programmiamo il futuro»

MOBILITA' - I punti dell'accordo della Regione con il Ministero dei trasporti. L'assessore Sciapichetti: «Abbiamo ottenuto condizioni più vantaggiose rispetto al passato»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
12 Condivisioni

 

Angelo Sciapichetti

 

Scatta la programmazione del trasporto pubblico locale per i prossimi 15 anni in Regione. Nuovi fondi per gli investimenti sul parco autobus regionale, un avanzamento per percentuali del riparto e una riserva speciale del 10 percento sul fondo per le regioni colpite dal sisma: sono i tre punti decisivi concordati con il Ministero dei trasporti e in Conferenza delle Regioni. «Si tratta di una programmazione importante – dichiara l’assessore Angelo Sciapichetti – per i prossimi 15 anni, su cui la Regione ha ottenuto condizioni più vantaggiose rispetto al passato». Due gli strumenti di programmazione principali negoziati: il Piano strategico nazionale per la mobilità sostenibile e il rifinanziamento delle misure. Il primo ha visto le Marche passare da un riparto storico del 2,92 percento ad un 3,49 percento, con un maggior trasferimento netto di 12,6 milioni di euro, ovvero aggiuntivi rispetto a quello che si avrebbe avuto con il vecchio indice. Sul secondo la Regione ha ottenuto, grazie ad una propria mozione, un’intesa con le altre regioni per una riserva speciale del 10 percento sul fondo per le quattro regioni colpite dal sisma del 2016. Quest’ultima, richiesta a gran voce dall’assessore Sciapichetti e negoziata nel corso del 2019, fino a 40 milioni di euro, andrà ai territori per l’acquisto di nuovi autobus per il trasporto pubblico locale. «Nel complesso – commenta Sciapichetti – le Marche potranno contare su fino a 107 milioni di euro per i prossimi anni, la maggior parte dei quali disponibili nel breve periodo, cioè da qui al 2025. A questi si aggiungono i cofinanziamenti richiesti ai gestori dei servizi con un effetto leva che porterà l’investimento complessivo sul sistema di trasporto pubblico locale a circa 135 milioni di euro. Un piano epocale, che si aggiunge a quello in corso di attuazione e partito nel 2017». Tutto ciò porterà ad un ricambio del parco veicoli secondo la tipologia che si sceglierà di acquistare, aggiunge l’assessore: «Si potrà arrivare fino a 500 nuovi autobus sul territorio regionale a seconda della tipologia che si andrà ad acquistare tenendo conto che l’elettrico è molto più costoso. Questi mezzi nei prossimi anni si andranno ad aggiungere ai circa 200 in fase di messa in servizio in questi mesi e acquisiti dalla programmazione in corso, andando così a sostituire con mezzi nuovi più della metà del parco autobus regionale, sia urbano che extraurbano. La parola d’ordine per la Regione è la sostenibilità, quindi il rinnovo vedrà quasi esclusivamente l’acquisto di autobus elettrici o a metano». Le dotazioni di bordo saranno sempre orientate al massimo della tecnologia disponibile, in particolar modo per l’utenza debole, e tutti dotati dei sistemi di bigliettazione elettronica in corso di sviluppo dalla Regione. «Ci aspetta un grande impegno di pianificazione – conclude l’assessore -. Nei prossimi quattro mesi metteremo a punto un piano d’investimenti operativo da trasmettere al Ministero, declinando la strategia e la mobilità più adatta al territorio regionale e alle aree colpite dal sisma”.

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X