facebook twitter rss

Rapina alla Ubi Banca:
bottino di oltre 30mila euro,
legato un dipendente

PIEVE TORINA - Secondo la prima ricostruzione, dopo la testimonianza del cassiere, i malviventi lo hanno atteso sotto casa, lo hanno fatto salire in auto e con lui sono andati alla filiale dell'istituto. I rapinatori hanno svuotato anche 10 cassette di sicurezza. La vettura del bancario è stata lasciata sotto la sua abitazione. Indagini in corso
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
169 Condivisioni

Carabinieri alla Ubi banca dopo la rapina

 

AGGIORNAMENTO DELLE 16,30 – In corso le indagini per ricostruire la dinamica della rapina messa a segno questa mattina a Pieve Torina. I malviventi secondo il racconto fatto dal cassiere, Francesco Dell’Erba (unico dipendente in servizio oggi alla filiale, una novità che è partita proprio in questi giorni), lo hanno atteso quando è uscito di casa, a Serrapetrona, per poi farlo salire sulla sua auto e con lui andare alla banca. Lì hanno messo a segno la rapina dopo aver fatto scrivere al cassiere un cartello per dire che la filiale era chiusa. I rapinatori hanno portato via 30mila euro, denaro che era stato portato da un dipendente di una ditta di vigilanza privata, che però non si è accorto della presenza dei malviventi. I banditi hanno anche svuotato 10 cassette di sicurezza. Fatto il colpo i rapinatori hanno lasciato l’auto del cassiere sotto la sua abitazione.

***

di Gianluca Ginella e Monia Orazi

Entrano alla filiale della Ubi Banca di Pieve Torina e mettono a segno una rapina portando via sia contanti (tra i 20mila e i 50mila euro, da accertare) sia il contenuto di diverse cassette di sicurezza. Due i malviventi che questa mattina intorno alle 11 hanno agito in via Roma dove si trova la sede della banca e che sono entrati con il volto solo parzialmente coperto da una sciarpa. I banditi non hanno mostrato armi ma hanno minacciato l’unico dipendente che era presente nella filiale (al momento del colpo non c’erano clienti). I rapinatori hanno preso il denaro che c’era nelle casse (almeno 20mila euro ma è da chiarire se questa mattina fosse arrivato un trasporto da una ditta di vigilanza privata di ulteriori 30mila euro). Non bastasse i malviventi sono scesi nel caveau e lì hanno aperto diverse cassette di sicurezza (per capire cosa contenessero dovranno essere sentiti i proprietari). Una volta fatto il colpo, durato parecchi minuti, i rapinatori hanno legato il dipendente e poi si sono allontanati in auto. L’uomo ha iniziato a chiamare aiuto e lo ha sentito dalla strada un passante (alle 11,40 circa) che ha fatto scattare i soccorsi. Il cassiere è stato soccorso dal 118 per lo choc avuto per la rapina. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Camerino per svolgere i rilievi del caso e ricostruire accaduto e bottino. L’auto usata dai malviventi, una Mini Cooper è stata ritrovata a Serrapetrona.

(Servizio in aggiornamento)

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X