facebook twitter rss

«Imprenditori si diventa:
i giovani non sono bamboccioni,
devono trovare il loro talento»

MACERATA - Il responsabile del Servizio Sviluppo e Categorie Confartigianato Imprese Pacifico Berrè ha presentato questa mattina la nuova edizione del progetto Domani. L'assessore alle Politiche del Lavoro Mario Iesari: «Mi piacerebbe che Macerata fosse riconosciuta come un luogo in cui rimanere, o addirittura venire, per fare impresa»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
75 Condivisioni

di Elisabetta Pugliese (Foto Fabio Falcioni)

Nell’ambito del “Progetto Domani”, Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, sta per dare il via ad una serie di corsi per formare nuovi imprenditori consapevoli. Per quanto riguarda Macerata, il corso si svolgerà il 14 novembre, a partire dalle 16, nella sede diConfartigianato.

Pacifico Berrè, responsabile del Servizio Sviluppo e Categorie Confartigianato Imprese

Nella presentazione del progetto, Pacifico Berrè, responsabile del Servizio Sviluppo e Categorie Confartigianato Imprese, ha parlato innanzitutto dell’importanza della collaborazione con il Comune: «Ci siamo uniti insieme all’amministrazione per questi e molti altri progetti, perchè insieme le cose vengono meglio. Il patrocinio del comune di Macerata avvalora l’attività del “fare impresa”». Berrè ha proseguito sottolineando le motivazioni a sostegno della costruzione di nuove imprese: «Perchè fare impresa? Perchè a parte qualche raro concorso, con migliaia di domande e pochissimi posti di lavoro, se non creiamo imprese, i posti di lavoro per i nostri ragazzi non ci sono. È l’unica alternativa per trovare lavoro – ha precisato – vi sfido a dimostrare il contrario. Portiamo avanti il “Progetto Domani” ormai da qualche anno. Esso consiste, appunto – ha spiegato – nella formazione, informazione e nell’attuare le buone pratiche per creare nuove imprese. Rispetto ad altri tipo di consulenze, ciò che ci contraddistingue è l’affiancamento di un tutor all’aspirante imprenditore, che lo guidi nel compimento di tutti gli step necessari per concretizzare la sua idea». Infine, Berrè ha speso parole di incoraggiamento per i ragazzi, troppo spesso considerati svogliati: «I giovani vengono agli incontri e ascoltano molto volentieri; non è vero che sono dei bamboccioni, semplicemente a volte non riescono ad intercettare quale sia il loro talento. Imprenditori non si nasce, si diventa – ha concluso – e a tutti deve essere data l’opportunità di diventarlo, chiaramente seguendo i dovuti passaggi».

Mario Iesari, assessore alle Politiche del Lavoro

Nel corso dell’incontro, verrà presentato anche il “Progetto Start” del comune di Macerata, promosso in collaborazione con diverse istituzioni, tra cui le quattro università marchigiane, l’Istao e la Confindustria. Mario Iesari, assessore alle Politiche del Lavoro, ha tenuto a precisare in cosa esso consiste e quali sono le sue finalità: «Il “Progetto Start” è un impegno finalizzato a promuovere migliori condizioni per i giovani, allo scopo di far nascere e sviluppare imprese. In particolare, si tratta di promuovere le condizioni dell’ecosistema urbano per lo sviluppo di norme dell’imprenditorialità e dell’innovazione. Per ecosistema – ha chiarito – si intende l’ambiente in cui le condizioni promuovono, favoriscono e attirano la nascita delle nuove imprese». L’assessore ha poi voluto sottolineare le sue speranze per la città: «Mi piacerebbe che Macerata fosse riconosciuta come un luogo in cui rimanere, o addirittura venire, per fare impresa. Questo, ovviamente, particolarmente in alcuni settori, perchè è chiaro che a livello territoriale possediamo alcune vocazioni imprenditoriali propriamente nostre, come il turismo, la cultura, l’artigianato digitale, ecc. e non altre». In conclusione, Iesari ha espresso il suo personale punto di vista sulle modalità in cui tutto questo dovrebbe avvenire: «È necessario che ci sia un sistema che funzioni insieme, che lavori come rete e che metta insieme le risorse; solo in questo modo daremo veramente l’idea, e anche la concretezza, ai giovani che qui, nella nostra città e territorio, fare impresa è possibile».

Pacifico Berrè e Mario Iesari presentano i due progetti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X