«Retail park in zona commerciale,
archiviato Streler
e ipotesi parcheggio a Cristo Re»

CIVITANOVA - L'assessore Borroni ha fatto il punto durante l'incontro con i commercianti. Presentato anche il progetto che prevede Burger king, multisala cinema e Decathlon nell'area ex Morichetti
- caricamento letture
conferenza-commercianti-ztl-pier-paolo-borroni-civitanova-FDM-4-325x325

L’assessore Borroni

Lottizzazione Morichetti, l’ipotesi “Retail park” sottoposta ai commercianti di Civitanova. Incontro ieri sera a Palazzo Sforza fra gli assessori Pierpaolo Borroni, Fausto Troiani, assieme alla consigliera Monia Rossi, con una delegazione di commercianti del centro. L’amministrazione ha voluto incontrare la categoria per discutere della variante che insiste nella zona commerciale, alle spalle del Cuore Adriatico, verso est. Si tratta di 19mila metri quadrati di commerciale, già previsti dal piano regolatore del 2011 e che insistono su di un’area privata. Come contropartita c’è per il comune la possibilità di realizzare una bretella infrastrutturale di collegamento fra la zona industriale e quella commerciale parallela alla provinciale, 700 metri di nuova strada. «In realtà l’incontro era articolato su tre punti – sottolinea l’assessore Pierpaolo Borroni – la variante Morichetti, il riammagliamento nella zona sud all’uscita della superstrada e un chiarimento sull’opera di riqualificazione del centro, col progetto Strever ormai in un cassetto». Per quanto riguarda la zona commerciale in ballo ci sono questi 19mila metri quadrati di commerciale: «sì, è un retail park, ma non è un altro Cuore Adriatico, sarebbero previsti 10.500 metri quadrati di multisala, 5000 metri quadrati per il Decathlon, 4000 tra Burger King e Subway e la restante parte commerciale. Ma al momento è un’ipotesi, è una proposta di un privato e prima di decidere vogliamo sentire la categoria dei commercianti, per l’amministrazione non è essenziale ed è un’ipotesi sulla quale vogliamo ragionare con le categorie, la loro opinione sarà tenuta in considerazione prima del passaggio in giunta». Al momento i commercianti si dicono preoccupati e rimandano una posizione ufficiale dopo un incontro previsto per martedì prossimo fra tutti i negozianti e titolari di attività commerciali. «Siamo stati convocati senza sapere il perchè – sottolinea Debora Pennesi presidente dell’associazione Centriamo – poi abbiamo appreso di questa ipotesi di retail park. La presenteremo così come ci è stata illustrata da assessori e dall’architetto Strappato ai nostri associati e poi diremo cosa ne pensiamo». La notizia della nuova area commerciale, già emersa l’anno scorso, aveva messo in agitazione la categoria. Ma ieri sera si è parlato anche di riammagliamento con l’inizio delle opere previste per il completamento della Quadrilatero e per la viabilità della zona sud: «inizieremo a cantierare noi, come amministrazione – ha aggiunto Borroni – poi abbiamo voluto chiarire il discorso della riqualificazione del centro. Strever è archiviato in un cassetto, ora si sta discutendo di un’ipotesi che piace anche alla maggioranza. Risorse dell’Atac per una riqualificazione che va da piazza al Varco e parcheggio a raso nella zona di Cristo Re, senza privati e senza parcheggi sotterranei».

Nuovo parco commerciale, «Il centro si svuoterà E la lottizzazione è scaduta»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X