facebook twitter rss

Sae marce, la denuncia:
«I pannelli per sostituire quelli fradici
lasciati alle intemperie»

MUCCIA - Francesco Pastorella, del coordinamento dei comitati “Terremoto centro Italia”, ha segnalato la situazione dell'area di Pian di Giove
sabato 15 Dicembre 2018 - Ore 17:34 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Nuovi pannelli

 

Pannelli in legno per sostituire quelli dei pavimenti delle Sae di Muccia lasciati alle intemperie. La denuncia sui social, con alcune foto scattate nell’area Sae Pian di Giove, dove sinora sono 31 le Sae con problemi di pavimenti marci, viene da Francesco Pastorella, del coordinamento dei comitati “Terremoto centro Italia”: «I pannelli che servono a sostituire quelli fradici vengono nuovamente lasciati alle intemperie mentre il numero delle sae impattate dall’umidità continua a salire (siamo a quasi 400). Da Ussita fino a Visso manca la corrente dalle 20,40 di ieri e fino alle 14 di oggi lasciando bambini e anziani senza riscaldamento con 40 centimetri di neve. Basta prenderci in giro», incalza sui social postando le foto dei pannelli lasciati in un container metallico aperto. Fatto che ha causato apprensione nei cittadini, che temono per la riuscita dei lavori. Un centinaio sinora le Sae danneggiate in tutto l’entroterra maceratese, tra i consorzi Cns e Arcale, come reso noto dall’assessore regionale Angelo Sciapichetti, durante il convegno della Cgil, che si è svolto oggi a Muccia. Nell’area Sae stanno continuando i lavori di ripristino delle pavimentazioni rovinate. Sciapichetti ha ricordato che la Regione, unica delle quattro del cratere, chiederà le penali ai consorzi.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X