Il caso Troiani su Striscia,
Greggio: «Ecco l’erede di Casalino»

CIVITANOVA - Il vicesindaco è comparso sul Tg satirico questa sera per le frasi razziste e sessiste pubblicate su Facebook
- caricamento letture

 

EA8746C0-7073-4868-9751-7C61F5F659BE-650x366

Ezio Gregio parla di Troiani

 

E nel mezzo della bufera arriva Striscia la notizia, che ha dedicato al vicesindaco di Civitanova, Fausto Troiani, l’anteprima della trasmissione di questa sera. A ricordare “le gesta” su Facebook del vicesindaco di Civitanova è stato uno dei conduttori del Tg satirico di Canale 5, Ezio Greggio, che ha detto potrebbe prendere il posto di Rocco Casalino come portavoce del premier. Nel frattempo Troiani si era difeso nel pomeriggio e in una intervista su Cronache Maceratesi ha detto di non essere un razzista e che le cose che ha scritto («Merkel culona inchiavabile», «Macron Diversamente maschio negrofilo» e altro ancora) le avevano scritte altri e lui si è limitato a riportarle scusandosi se qualcuno si è offeso. Scuse che comunque non gli hanno evitato la passerella serale in tv a Striscia la notizia.

8BFB89B7-FC5D-400A-BB7F-2A93F4CE350E-325x183Ha destato scandalo Fausto Troiani che su Facebook ha postato insulti razzisti e sessisti – ha detto Ezio Greggio nell’anteprima del programma satirico –. Prima ha insultato Moscovici (che ha chiamato «ebreo rinnegato», ndr), poi Junker (definito «beone impunito», ndr) e Macron. Si dovesse liberare il posto di portavoce del premier al posto di Casalino lui è pronto». Il tutto con una grande foto di Troiani alle spalle di Ezio Greggio. Pochi secondi di trasmissione che comunque sono indicative di come le esternazioni fatte su Facebook da Troiani («chiuderò il mio profilo per evitare gli spioni») sono valse a fare il giro d’Italia. Con un passaggio in Vaticano visto che il vicesindaco ne aveva anche per il Papa («Francesco e il suo staff di preti pedofili»). La procura di Macerata intanto ha deciso di avviare accertamenti sulle dichiarazioni fatte da Troiani e affidato l’incarico alla Digos.

Frasi razziste: Troiani nella bufera «Pronti alla mobilitazione, intervenga il prefetto»

Frasi choc di Troiani, la procura affida indagini alla Digos Legale del Comune rinuncia all’incarico

 

Frasi choc, Troiani: «Ma quale fascista Mai stato neanche a Predappio»

Caso Troiani, Ciarapica: «Rimane al suo posto, ha commesso una leggerezza»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X