Telefonata minatoria al giornale:
«Lasciate in pace Traini»
Individuato il responsabile

MACERATA - La Digos ha individuato l'autore della chiamata: è Riccardo Pastore, già arrestato per due rapine compiute in città nei mesi scorsi
- caricamento letture

 

LucaTraini_Processo_FF-1-650x432

Luca Traini

 

Non solo le rapine ma anche le telefonate minatorie. Riccardo Pastore è stato identificato dalla Digos di Macerata come l’autore di una telefonata che era stata fatta al quotidiano “Il Resto del carlino” in cui qualcuno diceva: «Lasciate stare il camerata Traini». Il riferimento è all’episodio del raid razzista di Luca Traini che il 3 febbraio scorso ha sparato a 6 persone di origine africana, ferendole. A fare la telefonata, secondo le indagini della polizia, coordinate dalla procura di Macerata, è stato Riccardo Pastore, 64 anni, campano, già arrestato a Pasqua per la rapina al bar Roma (detto Ninetto) in via Roma, e alle Poste di via Lorenzoni, a Macerata. L’uomo è stato sentito e ha ammesso le sue responsabilità.

 

In fuga da un mese, catturato Ha colpito al bar Ninetto e alle Poste

Colpo da “Ninetto”: sparisce uno dei rapinatori

Rapina da “Ninetto”, preso il terzo complice

Colpo all’ufficio postale: taglierino puntato ad un’anziana, un cliente minacciato con la pistola

Pistola in pugno rapinano “Ninetto” «Testa bassa o facciamo un casino» Il barista: «Ho avuto paura»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X