Immigrati, altri soldi per l’accoglienza:
in Consiglio volano gli stracci

MACERATA - Presentata e approvata la variazione di bilancio: oltre 900mila euro in più per il progetto Sprar. Polemica infuocata tra maggioranza e opposizione, la Pantana abbandona l'aula: "Inaccettabile in un territorio devastato dal terremoto"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

consiglio_comunale_FF-7-650x433

consiglio_comunale_Carancini_FF-9-325x217

 

di Federica Nardi

(foto di Fabio Falcioni)

Volano fogli in Consiglio comunale. La variazione di bilancio sottoposta all’assise dall’assessore Caldarelli, che è passata con 16 voti favorevoli e che comprende un aumento di 942mila euro per il progetto Sprar, ha spalancato il dibattito sull’accoglienza di migranti e richiedenti asilo in provincia. La prima replica di Deborah Pantana, che ha definito “inaccettabile spendere 900mila euro per l’accoglienza di immigrati nei territori dove c’è stata una catastrofe come il terremoto”, si è risolta con il lancio della delibera stampata e con un’uscita dall’aula plateale. I fondi per il progetto (ministeriali), nel complesso superano il milione e mezzo di euro e andranno a chi vincerà l’appalto che scade il 30 settembre. Finché non verrà assegnato il bando, il progetto continuerà ad essere gestito dal Gus (leggi l’articolo). Un tema caldo, in un periodo in cui l’accoglienza e la sicurezza pubblica si intrecciano nella cronaca (tra gli episodi più recenti il bivacco vicino ai Giardini Diaz, sfociato anche in una rissa – leggi l’articolo).

consiglio_comunale_FF-3-325x217Fuori tema rispetto alla mera variazione di bilancio, ma i consiglieri hanno detto la loro. Il capogruppo del Pd Maurizio Del Gobbo ha ricordato che i progetti di accoglienza nascono “proprio per prevenire situazioni di anti socialità che si possono verificare. Quella del Gus è un’azione importante che deve essere portata avanti, specie in questo periodo”. Ivano Tacconi (Udc) ha chiesto al Consiglio di attivarsi tramite i servizi sociali: “bisogna capire perché esistono questi dormitori nei sottopassaggi e nei giardini. Noi dobbiamo accoglierli, dobbiamo andare noi lì a chiedere perché e di cosa hanno bisogno. Non serve la repressione, serve capire perché succede”.

 

consiglio_comunale_Pantana_FF-2-325x217Andrea Marchiori punta sulla questione sociale: “Oggi abbiamo la prova che queste persone hanno bisogno anche di superare problemi psichici e di abuso di sostanze. Questo lo dice la giunta quando ha firmato il protocollo con Gus e con Asur con regole di inserimento e superamento di questi problemi che affliggono persone che vengono accolte”. Micozzi sottolinea che bisogna passare “dalla semplice accoglienza all’integrazione”. Mentre Menchi ricorda che “questi progetti danno lavoro anche a tanti ragazzi maceratesi che altrimenti sarebbero a spasso. Sparare a zero non serve”. Anna Menghi critica per il doppio binario con cui si considera la disabilità grave (“dopo 30 anni parliamo ancora delle stesse cose”) e l’accoglienza. “È positivo – dice – che i servizi sociali stiano cercando di impegnare questi ragazzi in qualcosa di concreto, ma non possiamo accogliere tutti”.

LA VARIAZIONE DI BILANCIO – Le altre voci della delibera approvata oggi riguardano 1 milione e 200mila euro per l’autonoma sistemazione degli sfollati maceratesi. Gli investimenti per i lavori dell’ex Gil, la manutenzione delle strade, degli impianti sportivi (Circolo tennis via dei Velini) e della scuola di Villa Potenza. E infine un aggiustamento dell’Iva in entrata di 300mila euro.

consiglio_comunale_FF-4-325x217

L’ALTRA POLEMICA – Finito il Consiglio i consiglieri del Movimento5 stelle hanno criticato la condotta dei colleghi di maggioranza e minoranza in merito agli orari di oggi. “L’assise è iniziata alle 17 – dicono – perché il Pd era assente e lo stesso Pd ha chiesto la sospensione del Consiglio alle 19,15. I cittadini spendono 2mila euro per un consiglio di 2 ore. Il motivo? La partita, essenziale per molti della maggioranza e anche per qualche finto benefattore di minoranza”. Un ritorno di fiamma dopo le polemiche di ieri sull’assenza di 5 consiglieri di maggioranza che ha fatto saltare il numero legale, complice l’opposizione che è uscita dall’aula (leggi l’articolo).

Maggioranza ancora in ferie, l’opposizione fa saltare il Consiglio “Entro sabato il nuovo segretario”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X