Il premier Gentiloni venerdì a Sarnano,
asilo pronto in 120 giorni

RICOSTRUZIONE - Taglio del nastro alla presenza del presidente del Consiglio. L'edificio, realizzato dal Friuli, è all'avanguardia sotto il profilo energetico e dell'antisismica ed è il primo a essere ricostruito nel cratere del Maceratese. Per l'occasione arriverà anche la governatrice Debora Serracchiani, il capo del dipartimento nazionale Protezione civile Angelo Borrelli e, con ogni probabilità, il nuovo commissario Paola De Micheli. Giovedì al campo sportivo Maurelli spazio anche allo sport con due amichevoli, in campo rappresentative locali e quelle della regione del nord
- caricamento letture

 

asilo-sarnano

Il nuovo asilo di Sarnano

 

di Federica Nardi e Michele Carbonari

Meno di 120 giorni per ricostruire l’asilo di Sarnano reso completamente inagibile dal terremoto. È questa l’impresa targata Friuli che sarà celebrata venerdì alle 11, alla presenza del premier Paolo Gentiloni. Per l’occasione arriveranno dal Friuli anche la governatrice Debora Serracchiani, l’assessore Paolo Panontin e i vertici della Protezione civile guidati dal direttore Luciano Sulli. Saranno presenti anche il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e, con ogni probabilità, quello della Provincia di Macerata Antonio Pettinari, il capo del dipartimento nazionale Protezione civile Angelo Borrelli e anche il nuovo commissario alla ricostruzione Paola De Micheli, che deve ancora confermare la sua presenza all’evento.

gentiloni

Paolo Gentiloni, presidente del Consiglio

«Per noi è una grandissima soddisfazione – dice il sindaco di Sarnano, Franco Ceregioli -, l’obiettivo era ambizioso e sembrava veramente difficile da raggiungere. Per questo un grazie immenso va a chi, con un impegno quotidiano impagabile, ha permesso di centrare il risultato. La nostra è la prima scuola del cratere che viene ricostruita in maniera definitiva e non temporanea, tutto ciò grazie alla Regione Friuli e a tutto il movimento che l’ente è stato in grado di mettere in piedi. La presenza del presidente del Consiglio è per noi un grande orgoglio, testimonia la vicinanza delle istituzioni al primo passo fondamentale verso la ricostruzione. Delle tre scuole di Sarnano gravemente danneggiate dal terremoto l’asilo verrà inaugurato venerdì, sta terminando la demolizione delle medie e, fra poco inizierà la sua ricostruzione grazie ad Andrea Bocelli e Renzo Rosso, mentre per l’elementare stanno andando in gara in questi giorni i lavori: speriamo per la fine dell’anno scolastico tutti i nostri alunni abbiano la loro nuova scuola a disposizione». L’asilo “Benedetto Costa” ospiterà più di 80 bambini e bambine ed è stato realizzato da ditte del nord che si sono unite per restituire a Sarnano un pezzo fondamentale della comunità. L’edificio ha il massimo livello di protezione antisismica ed efficienza energetica (grazie ai pannelli fotovoltaici e all’impianto geotermico che lo rendono autosufficiente), e per questo nel caso di nuove scosse potrà anche diventare il centro operativo della Protezione civile e un rifugio per eventuali sfollati.

sarnano-6-325x183

Franco Ceregioli

Nel contesto dell’inaugurazione della nuova scuola materna è stato organizzato anche un torneo di calcio per unire al sociale il valore sportivo e rinsaldare i rapporti di amicizia con il Friuli. Al Maurelli di Sarnano giovedì 14 sono in programma due partite amichevoli da un tempo ciascuna. La prima, alle ore 17, vedrà di fronte la rappresentativa del Friuli, composta da calciatori di Prima e Seconda categoria della regione del nord-est, e la formazione del Sarnano, militante nel campionato di Seconda. Successivamente, alle ore 18, si sfiderà un’altra rappresentativa del Friuli, questa volta formata da giocatori di Seconda e Terza, contro una rappresentativa maceratese dello stesso livello di categoria. Il tutto è nato dalla volontà di un appassionato di calcio friulano che ha contribuito alla realizzazione della nuova struttura per i più piccoli. Coinvolgendo il Comitato regionale friulano, si è instaurato un dialogo con quello marchigiano ed è così che si è deciso di organizzare la manifestazione calcistica. Saranno presenti tutte le figure principali della Figc Marche, compreso il presidente Paolo Cellini. L’invito è stato inoltrato anche al numero uno del calcio nazionale Carlo Tavecchio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X