Il presidente Malagò e la Vezzali
in cammino per Pieve Torina

SISMA - Iniziativa di solidarietà con i vip dello sport nel piccolo comune dell'entroterra. Presente il presidente del Coni, la campionessa di scherma, il nuotatore Ruffini e i genitori di Michele Scarponi
- caricamento letture

PieveTorina3-malagò-650x488

Al centro Malagò con Valentina Vezzali

 

PieveTorina6-malagò4-650x488

 

Camminata con i vip dello sport a Pieve Torina: in prima fila il presidente del Coni Giovanni Malagò, con lui la campionessa della scherma, Valentina Vezzali, il nuotatore Simone Ruffini, la giocatrice di pallanuoto Francesca Pomeri. Con loro anche i genitori del ciclista Michele Scarponi, Flavia e Giacomo. Questa mattina hanno partecipato alla camminata per ripartire dopo il terremoto. Ogni partecipante ha indossato una maglietta con la scritta “CorriAmo Pieve Torina”, che è anche il nome della manifestazione. “L’area colpita dalle vicende del terremoto è vasta – ha detto Malagò – e coinvolge quattro regioni. Per la prima volta il 21 settembre ci sarà una giunta straordinaria del Coni ad Ancona, in cui tratteremo nello specifico le azioni da intraprendere in questo territorio”. “Siamo qui per far toccare con mano quello che non abbiamo più – ha detto Alessandro Gentilucci, sindaco di Pieve Torina – visto che nell’unico centro sportivo abbiamo allestito la scuola. La nostra è una condizione di disagio in cui si è annullata la possibilità di svolgere attività sportiva”. Poi ha donato a Malagò una litografia che raffigura il paese: “Per mostrare com’era – ha aggiunto il sindaco – ma la aspetto presto per farle vedere la Pieve Torina che sarà”. “C’è la volontà – ha detto Giuseppe Scorzoso, presidente Fidal Marche – di inserire nel calendario federale le prossime edizioni di questa manifestazione”. L’iniziativa è stata promossa dal sindaco Alessandro Gentilucci e da Enzo Casadidio, pievetorinese e attuale presidente dalla Federazione italiana sport e giochi tradizionali (Figest), in collaborazione con il Coni Marche del presidente Fabio Luna e del Comitato regionale Fidal Marche, insieme alle società Cus Camerino, Gp Avis Castelraimondo e Avis Sarnano. Inoltre sono intervenuti Angelo Sciapichetti, assessore regionale alla Protezione civile, e Andrea Spaterna, prorettore dell’Università di Camerino. Presente anche l’artista Nazareno Rocchetti ha realizzato la scultura “La cicala e la formica” posizionata nel parco Gianni Rodari.

PieveTorina8-malagò-650x488

PieveTorina5-malagò-650x488

PieveTorina-malagò

La scultura della formica



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X