Ventenne rapinata e ferita nel sottopasso,
arrestato uno degli aggressori

CIVITANOVA - Una giovane di Macerata è stata aggredita da due uomini nella notte in via Buozzi. Rubati telefono e contanti. Fermato un 25enne di origini magrebine
- caricamento letture

 

ascensore-sottopasso-lato-via-buozzi-civitanova-1-400x267

Il sottopasso di via Buozzi

 

di Laura Boccanera

Rapinata con la minaccia di un coltello nei pressi del sottopasso di via Buozzi. Ventenne di Macerata ferita dal suo aggressore. È successo questa notte alle 2 a Civitanova. La ragazza aveva parcheggiato la sua auto in via Cecchetti e con un’amica si stava dirigendo verso il centro. Improvvisamente da dietro due uomini che la ragazza ha definito di origine magrebina si sono avventati su di lei con un lungo coltello e per farsi consegnare contanti e cellulare l’hanno ferita e tagliuzzata ad un braccio. Una volta arraffato il contante e il telefono i due si sono dati alla fuga. La giovane sotto shock ha allertato i carabinieri di Civitanova che sono giunti sul posto e hanno ascoltato la testimonianza della giovane. Dall’analisi delle persone foto-segnalate la maceratese ha riconosciuto uno dei suoi aggressori. I carabinieri hanno fatto scattare il piano di ricerche e lo hanno trovato nei pressi dell’Inps. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di rapina e lesioni. È in stato di fermo come indiziato di reato. È un 25enne magrebino noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X