Un, due, tre, Quadri: blitz della Rata
Vittoria storica a Forlì

LEGA PRO - Nonostante il caos societario, la squadra di Giunti continua a regalare soddisfazioni ai tifosi e si avvicina ai play off. Dopo 53 anni i biancorossi espugnano il Morgagni grazie alla doppietta su calcio di rigore del capitano e alla rete di Turchetta. Finisce 3-2 con i padroni di casa che accorciano nel finale
- caricamento letture
Cattura9

Festa biancorossa al primo gol di capitan Quadri

 

di Leonardo Giorgi

Una prova di forza storica quella della Maceratese di oggi, che dopo 53 anni torna a battere fuori casa il Forlì. Gli uomini di Giunti escono dallo stadio Morgagni con tre punti pesantissimi arrivati grazie alle tre reti siglate da capitan Quadri (doppietta su rigore) e Turchetta. Inutili i gol di Adobati e Tonelli, quest’ultimo arrivato a pochi secondi dal triplice fischio. I biancorossi, nonostante un primo tempo non brillantissimo, ipotecano la salvezza e si tolgono lo sfizio di restare clamorosamente a un solo punto di distanza dalla zona play off. Una classifica assolutamente positiva nonostante i due punti di penalizzazione già inflitti alla società e gli eventuali malus che potrebbero arrivare per via del mancato pagamento degli stipendi a giocatori e staff. Una Maceratese che in ogni caso sul campo dimostra una solidità e una determinazione lontane dall’attuale situazione societaria.

Quadri_Foto-LB

Alberto Quadri, capitano della Maceratese

La cronaca – Nei primi 10 minuti è il Forlì a tenere il pallino del gioco in mano, ma l’episodio che mette la partita sui binari della Maceratese arriva al 12′. Il centrocampista Vesi blocca con il braccio a terra il tiro a botta sicura di Turchetta, l’arbitro non ha dubbi: è rigore per la Rata. Capitan Quadri si avvicina al dischetto e, come al solito, non sbaglia. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere e al 19′ Capellupo, da calcio di punizione, prende direttamente la parte alta della traversa con un traversone risultato più insidioso del previsto. Allo scoccare della mezz’ora la pressione del Forlì è sempre più forte e il gol del pareggio non tarda ad arrivare: prima Tonelli centra il palo con un tiro di testa e poco dopo, al minuto 32, Adobati sigla l’1-1 con un tocco facile facile a pochi centimetri dalla linea di porta. Nella ripresa è ancora il Forlì a fare la partita in avvio con due buone occasioni al 48′, con Ponsat che scaglia di testa a lato di pochi centimetri sulla sinistra dalla porta ospite, e al 56′, quando Carini fa esplodere un siluro di sinistro che trova la bellissima parata di Forte. La Rata si risveglia nell’ultimo quarto d’ora: al 78′ l’arbitro fischia un secondo rigore per i biancorossi per un fallo dei padroni di casa in area. Sul dischetto torna ancora Quadri che spiazza Turin e firma la doppietta personale. Con la Maceratese in vantaggio, il Forlì continua a spingere scoprendosi molto in difesa. Proprio su contropiede infatti, al primo minuto di recupero di quattro concessi Turchetta segna il 3-1 dopo essere stato pescato completamente libero al centro dell’area avversaria. Negli ultimi istanti di match, il Forlì riesce ad accorciare le distanze con il bellissimo tiro a giro di Tonelli (il migliore dei suoi) che tuttavia non compromette il risultato agli uomini di Giunti. Passano pochi secondi e arriva il triplice fischio: la Maceratese fa la storia e vince su un campo dove non trovava tre punti dalla stagione 1964-65 in Serie C.

Post partita – Mister Giunti, al termine del match, non si nasconde e spiega come «in base alla prossima partita potremo pensare ad un obiettivo superiore alla salvezza. Tenendo sempre conto che ci possono togliere uno o due punti. Siamo consapevoli della nostra forza. Mi dispiace per il Forlì perché in ogni caso ha fatto un’onesta partita e gli episodi a volte condizionano il risultato finale».

Cattura2-1Il tabellino:

FORLI’ (3-5-2): Turrin; Conson, Capellupo, Spinosa; Ponsat (Succi 65′), Adobati, Tonelli, Bardelloni, Vesi; Alimi, Carini. All.: Massimo Gadda
MACERATESE (4-3-3): Forte; Ventola, Bondioli, Gattari, Sabato; De Grazia, Quadri, Malaccari; Turchetta, Colombi (Allegretti 60′), Petrilli. All.: Federico Giunti
ARBITRO: Pasquale Boggi di Salerno
RETI: Quadri (13′, 78′), Adobati (32′), Turchetta (91′), Tonelli (94′)
NOTE: Ammoniti: Gattari, Allegretti, Vesi

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X