Interrotta la statale 77,
2.200 case senza luce

MALTEMPO - Uomini e mezzi stanno intervenendo all'altezza di Muccia a causa di un traliccio caduto sulla strada. Peggiora la situazione del rifornimento di corrente elettrica. Alcuni treni sono stati soppressi
- caricamento letture
visso-neve-17-gennaio-1-300x400

Neve stamattina a Visso

 

Accumuli di un metro e mezzo di neve nelle zone del sisma in provincia di Macerata. La bufera che da ieri sta colpendo il territorio ha mandato il tilt le linee elettriche e creato disagi alla viabilità. La statale 77 è stata interrotta all’altezza di Muccia a causa di un traliccio caduto sulla strada. Uomini e mezzi sono già sul posto per la messa in sicurezza. Nessuna interruzione invece sulla Salaria dove però non possono viaggiare i mezzi pesanti. Piano di emergenza di Trenitalia per le tratte Civitanova-Albacina e Falconara-Albacina: alcuni treni sono stati soppressi e altri sono in ritardo. Rispetto a stamattina sono aumentate a 2mila e 200 le case senza luce in provincia di Macerata (leggi l’articolo). Continua il lavoro delle squadre dell’Enel per riportare la situazione alla normalità, anche con l’aiuto di operai arrivati da fuori regione. A chiedere mezzi antineve, uomini ed esercito oltre a Pieve torina, Bolognola e Visso anche Montemonaco, Comunanza, Cossignano, Pievebovigliana (Valfornace), Fiastra, Penna San Giovanni, Cessapalombo. La Protezione civile in coordinamento con il Dicomac, le prefetture e le forze dell’ordine è al lavoro per rispondere a tutte le richieste provenienti dai Comuni e monitorare la situazione in continua evoluzione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X