“Con Vignoni numeri che parlano”,
Corvatta replica all’opposizione

CIVITANOVA - Il sindaco risponde ai consiglieri Marzetti, Marinelli e Morresi che avevano criticato la scelta dell'assunzione di un nuovo comandante dei vigili urbani. "Con lui c'è stato un aumento delle sanzioni, dell'orario di servizio con turno serale e bonifica costante dei luoghi soggetti a bivacco"
- caricamento letture
nomina sirio vignoni - tommaso corvatta - polizia municipale - civitanova (7)

Il sindaco Tommaso Corvatta e il dirigente Sirio Vignoni

«Mai prodotto affermazioni di sfiducia nei confronti del maggiore Cammertoni, ne è stata istituita la posizione del dirigente-comandante della polizia municipale  per esautorare la ex comandante, ma perché una legge regionale imponeva l’istituzione». Precisazioni che arrivano dal sindaco Tommaso Corvatta come replica alle parole dei tre esponenti della minoranza, Sergio Marzetti, Erminio Marinelli e Claudio Morresi che criticavano il sindaco per la scelta di nominare un dirigente della polizia municipale piuttosto che assumere vigili. «Certamente abbiamo approfittato per volgere questo obbligo in una opportunità, quella del riassetto complessivo del corpo dei vigili – sostiene Corvatta – possono poi tre ex amministratori fare una tale confusione, da non comprendere da soli che un dirigente assunto con uno specifico canale, quello dell’art.110 del Tuel, non toglie risorse economiche all’assunzione di eventuali vigili urbani, che segue un percorso diverso ? Nel merito dell’attività della nostra polizia municipale sotto la direzione del comandante Vignoni, i numeri parlano da soli: aumento delle sanzioni amministrative, aumento dell’orario di servizio dei vigili per tutta l’estate con disposizione continuativa del turno serale, bonifica costante dei luoghi soggetti a bivacco da irregolari e degrado, risanamento delle procedure amministrative interne sono solo alcune delle buone pratiche intraprese sotto la direzione del nuovo comandante. Gli effetti di questa attività sono già in parte visibili e lo saranno sempre di più, la polemica degli ex amministratori è destinata a fare la fine di molte altre loro polemiche sterili, come quella sul palazzetto, stiamo ancora aspettando le clamorose rivelazioni di Marinelli che avevano irriso con i panini alla porchetta, quella sul “panettone”, quelle su Futura o altre, sempre risolte in un buco nell’acqua. Ritengo infine che ad essere profondamente scorretti siano proprio gli esponenti del centrodestra, che etichettano come ingiusta una proroga del mandato del comandante, senza neanche curarsi di effettuare una minima verifica dell’attività svolta dal corpo di polizia municipale in questi mesi sotto la sua guida. Un atteggiamento estremamente superficiale, oltre che offensivo verso la professionalità di Vignoni».

Centrodestra all’attacco: “Inutile l’assunzione di Vignoni”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X