Lido Cluana moroso: fallisce mediazione,
il Comune prepara l’azione legale

CIVITANOVA - L'amministrazione comunale è pronta a rivolgersi all'avvocato per liberare le due palazzina Liberty di largo Caradonna e delle quali non riscuote più gli affitti da parte della Srl. Dopo un incontro con il legale della Cerolini Gestione e Commercio, società che gestisce gli immobili, il gruppo non può pagare il debito accumulato
- caricamento letture
lido cluana (4)

Il Lido Cluana

 

di Laura Boccanera

Fallita la mediazione per il recupero del credito vantato dal Comune di Civitanova nei confronti della società Lido Cluana Srl, per gli affitti non riscossi delle palazzine Liberty di largo Caradonna (leggi l’articolo). Ammonterebbe a oltre 30mila euro il credito da esigere dalla società e l’amministrazione già lo scorso febbraio aveva deciso di intraprendere un’azione legale nei confronti della Srl che ha la gestione funzionale ed economica delle palazzine, poi affidate lo scorso anno alla Cerolini Gestione e Commercio. Ad aprile l’ente aveva deciso di intraprendere un’azione di mediazione, più diretta e veloce, per recuperare il credito, ma lo scorso luglio l’esito della mediazione è stato negativo e il Comune è sempre più deciso ad intraprendere un’azione giudiziaria per tornare in possesso dei soldi pubblici dovuti. Nel procedimento di mediazione oltre all’avvocato del Comune era presente anche il legale del gruppo Cerolini che dapprima ha dichiarato che avrebbe fatto pervenire un impegno sottoscritto dalla ditta ad assumere il debito dei canoni locativi e a presentare fideiussione bancaria a garanzia del debito pregresso. Ma in un incontro successivo la Cerolini Gestione e Commercio non è stata in grado di disporre dello svincolo delle somme necessarie per avere accesso alle garanzie bancarie. Un incontro che è avvenuto lo scorso 20 luglio, il giorno precedente l’arresto da parte della guardia di finanza dell’imprenditore Giuseppe Cerolini (leggi l’articolo), legato alla società Cerolini Gestione e Commercio oggetto di sequestro preventivo da parte sempre della guardia di finanza (leggi l’articolo). L’amministrazione proporrà dunque un’azione legale nei confronti della Lido Cluana Srl che gestisce in concessione per affidamento, dal 2004, le palazzine e gli spazi esterni per recuperare il credito vantato e disporre il rilascio dei locali e degli spazi.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =