Ex Ceccotti, Corvatta replica:
“Faccio valere le ragioni della città”

CIVITANOVA - Il sindaco spiega che non ha apprezzato la chiusura improvvisa dell'area: "I dialoghi costruttivi restano e anche il desiderio di un'intesa, ma prima rivendichiamo i nostri diritti"
- caricamento letture
parcheggio ex ceccotti civitanova 3

Una parte dell’area ex Ceccotti di proprietà della Depositi & Vendite

di Marco Ribechi

(foto di Federico De Marco)

Botta e risposta sulla Ceccotti. Corvatta replica alla proprietà. Non è piaciuta all’amministrazione civitanovese la chiusura improvvisa del parcheggio. L’area dietro alla stazione si appresta a diventare un nuovo pomo della discordia per la città anche se non è totalmente escluso il dialogo e una nuova intesa. Il sindaco Tommaso Corvatta, dopo l’ultimatum lanciato alla ditta Depositi & Vendite di Tolentino, con cui ordinava la riapertura immediata dell’area (leggi l’articolo), torna a far sentire le ragioni del Comune, considerando che la proprietà ha già contattato i propri avvocati per valutare un’azione legale (leggi l’articolo). «La società Depositi & Vendite, proprietaria dell’area Ceccotti, si meraviglia che la pubblica amministrazione non receda dal rivendicare i propri diritti – dice il primo cittadino –  Se è pur vero che vi erano stati colloqui costruttivi, che nelle nostre intenzioni non vengono affatto cancellati dall’ordinanza firmata martedì, è anche vero che questi colloqui erano stati svolti nell’immediatezza della chiusura dell’area, eseguita “a freddo” con un preavviso di poche ore e senza che i responsabili legali avessero potuto approfondire la situazione».

nuovo pronto soccorso ospedale civitanova (1) corvatta

Il sindaco Tommaso Claudio Corvatta

Corvatta spiega che ad una valutazione più approfondita molte sono le ragioni di Civitanova per chiedere la riapertura del parcheggio e il ripristino della sosta gratuita.  «Nel momento in cui chi ha la responsabilità di amministrare e gestire la città si rende conto di avere delle buone ragioni per richiedere che l’area Ceccotti debba tornare al suo status quo ante – dice il sindaco – non può esimersi dall’esercitare le proprie prerogative e quindi manifestare quelle che sono le facoltà e le potenzialità del pubblico. Sono convinto che, una volta che con trasparenza si siano poste sul tavolo le rispettive esigenze e competenze, la discussione potrà realmente essere costruita efficacemente. Vista l’intraprendenza dimostrata dalla ditta nel gestire la proprietà dell’area Ceccotti e la volontà dell’Amministrazione comunale di giungere finalmente ad una soluzione positiva per questa zona della città, sono fiducioso che sarà possibile confrontare le rispettive forti determinazioni per un esito positivo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X